Rassegna stampa Pubblicato il 18/08/2019

ADR CIGS : arriva il Bonus Rioccupazione

ASSEGNO SOCIALE INPS

Bonus rioccupazione: le istruzioni sul sostegno al reddito ai lavoratori che durante la Cigs trovano un nuovo lavoro e le agevolazioni fiscali - Circolare INPS 109 2019

Con la circolare 109 2019 l'Inps ha fornito le istruzioni  per i lavoratatori e  sull'incentivo economico per l'assunzione dei lavoratori in Cassa integrazione che dopo la richiesta di ADR,  trovano un lavoro durante il trattamento , ovvero il Bonus rioccupazione.  L'assegno sarà pagato direttamente dall'INPS senza bisogno di inoltrare alcuna domanda . E' prevista anche ( comma 4 dell’articolo 24-bis del D.lgs n. 148/2015) in favore del lavoratore cassaintegrato che venga assunto,   l’esenzione dal reddito imponibile ai fini IRPEF delle somme percepite in dipendenza della cessazione del rapporto di lavoro, entro il limite massimo di 9 mensilità . 

La circolare ricorda l'iter normativo dell'assegno di ricollocazione "ADR" , nato per sostenere la ricerca di nuova occupazione dei lavoratori in NASPI  e successivamente esteso con la legge di bilancio 2018 anche ai cassaintegrati, al fine di limitare i licenziamenti successivi alla Cigs, per riorganizzazione o crisi aziendale.

 L'assegno, il cui importo varia da 250 euro a 5.000 euro, viene coordinato dall’ANPAL ed è riconosciuto al soggetto erogatore che ha fornito il servizio di orientamento e formazione, solo se il  risultato della nuova occupazione viene raggiunto.

Con la legge di stabilità 2019 l'ADR è stato sospeso fino al 2021   per i lavoratori in NASPI .

E' stato invece previsto  che i lavoratori in CIGS,  che  nel periodo di fruizione dell’assegno  i soggetti vengono assunti da un’azienda diversa e non collegata con quella che li aveva posti in Cigs, ricevono il Bonus rioccupazione ossia   un contributo di sostegno al reddito  pari alla metà del trattamento  che avrebbero continuato a percepire se fossero rimasti in Cassa integrazione. La nuova occupazione deve essere di tipo subordinato (compreso l’apprendistato), a tempo pieno, part time e a termine.

Il bonus decorre dal giorno dell’assunzione e dura fino al termine del periodo di Cigs che sarebbe ancora spettata al lavoratore, al netto di quanto già fruito; per determinare l'importo, il periodo residuo viene valorizzato con una media delle ore di Cigs già fruite nell’impresa presso cui il soggetto era precedentemente occupato, in relazione alla causale di intervento, a prescindere dalla durata del nuovo rapporto di lavoro instaurato.

Gli interessati riceveranno una comunicazione e il pagamento dell'importo direttamente dall'INPS  e dovranno solo inoltrare se necessario il modello SR185 ai fini della verifica dell’Iban.

In tema di lavoro dipendente ti potrebbero interessare i nostri ebook in pdf e fogli di calcolo.
Oppure  il volume Formulario completo del lavoro  di M. Marrucci (libro di carta - Maggioli editore 850 formule - 600 pagine)

Ti puo interessare la Scheda informativa "NASPI 2018: importi requisiti, domanda" di R. Quintavalle e l'ebook Reddito di Cittadinanza 2019 di R. Staiano

E' disponibile anche il volume "Formulario commentato sui diritti dei lavoratori nel fallimento " di L. Nigro (libro di carta - 252 pagine -Maggioli editore)

Fonte: Inps




Prodotti per La rubrica del lavoro , Lavoro Dipendente, Assegni familiari e ammortizzatori sociali

44,92 € + IVA

IN PROMOZIONE A

34,24 € + IVA
SCARICALO A
14,90 € + IVA
6,48 € + IVA

IN PROMOZIONE A

5,66 € + IVA
70,86 € + IVA

IN PROMOZIONE A

48,57 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)