Rassegna stampa Pubblicato il 30/07/2019

Tax credit cinematografico: decreto MIbact con i beneficiari

tax credit cinema chiarimenti

Bonus cinema: pubblicato il decreto con i beneficiari del credito d'imposta

Pubblicato l'elenco delle imprese di esercizio cinematografico italiane alle quali è riconosciuto il credito d'imposta per il potenziamento dell'offerta cinematografica in relazione alla programmazione relativa all'anno 2018 e all'anno 2019.  Gli importi del credito d'imposta riconosciuti, indicati nella tabelle allegate, sono suddivisi in base al piano di utilizzo specificato dalle imprese richiedenti all'interno della domanda. A fornire queste indicazioni è il Decreto Mibact del 26 luglio 2019, allegato a questo articolo. 

Il credito d'imposta, matura ed è utilizzabile a partire dal giorno 10 del mese successivo alla pubblicazione del presente decreto sul sito internet istituzionale. La Direzione Generale Cinema può in ogni momento richiedere ulteriore documentazione necessaria al fine di verificare la rispondenza degli elementi comunicati ai requisiti di ammissibilità dei benefici e le varie ammistrazioni competenti, nell'ambito dei rispettivi poteri istituzionali, possono disporre appositi controlli, sia documentali sia tramite ispezioni in loco, finalizzati alla verifica della corretta fruizione delle agevolazioni.

Attenzione va prestata al fatto che i soggetti beneficiari sono tenuti a comunicare tempestivamente alla Direzione Generale Cinema l'eventuale perdita dei requisiti di ammissibilità ai benefici successivamente all'accoglimento dell'istanza di agevolazione nelle more della comunicazione da parte della DG Cinema del credito spettante definitivo.

Il decreto prevede espressamente che in caso di:

  • dichiarazioni mendaci
  • omesse dichiarazioni
  • falsa documentazione prodotta in sede di richiesta per il riconoscimento dei crediti d'imposta,

oltre alla revoca del contributo concesso e alla sua intera restituzione, maggiorata di interessi e sanzioni secondo legge, è disposta, l'esclusione dalle agevolazioni previste dalla medesima legge, per cinque anni, del beneficiario nonché di ogni altra impresa che comprenda soci, amministratori e legali rappresentanti di un'impresa esclusa.

Infine, si segnala che gli uffici dell'Amministrazione finanziaria e la SIAE procedono, anche attraverso I'accesso contestuale allo svolgimento dello spettacolo e sulla base di criteri stabiliti annualmente, al controllo degli esercenti, al fine della rilevazione periodica dei dati relativi agli incassi da bigliettazione e al numero dei titoli di accesso rilasciati.

Attenzione va prestata al fatto che il decreto non contiene le domande finora istruite per le quali è stato già comunicato il riconoscimento del credito d’imposta a mezzo Pec o tramite i D.D. 19 giugno e 27 giugno 2019. Si comunica, infine, che le richieste per le quali l’istruttoria è in fase di perfezionamento faranno parte di successivi decreti direttoriali pubblicati, con le stesse modalità, sul sito internet della DG Cinema.

Fonte: Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo





Prodotti per Agevolazioni per le Piccole e Medie Imprese

 

GRATIS

 
4,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)