Rassegna stampa Pubblicato il 25/06/2019

Maggiorazione Irap e addizionale Irpef in Calabria e in Molise

maggiorazione

Per l’anno d’imposta 2019, in queste Regioni si sono realizzate le condizioni per la maggiorazione dell’aliquota Irap di 0,15 punti percentuali e dell’addizionale regionale all’Irpef di 0,30 punti

Per l’anno d’imposta 2019, nelle Regioni della Calabria e del Molise si sono realizzate le condizioni per l’automatica applicazione delle maggiorazioni dell’aliquota Irap nella misura di 0,15 punti percentuali e dell’addizionale regionale all’Irpef nella misura di 0,30 punti percentuali.

Lo riferisce l'Agenzia delle Entrate in un comunicato del 21 giugno, precisando che il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha reso noto che il Tavolo tecnico per la verifica degli adempimenti e il Comitato permanente per la verifica dei livelli essenziali di assistenza hanno constatato che nell’esercizio 2018 la Regione Calabria e la Regione Molise non hanno raggiunto gli obiettivi previsti nei rispettivi piani di rientro dai deficit sanitari, per questo motivo viene applicata la maggiorazione automatica dell'Irap e dell'addizionale Irpef .

La maggiorazione Irap avrà effetto sull’acconto dell’Irap per il 2019 che dovrà essere determinato:

  • con il metodo storico, assumendo quale imposta del periodo precedente quella determinata applicando l’aliquota del 2018 maggiorata di 0,15 punti percentuali;
  • con il metodo previsionale, assumendo come imposta di riferimento quella determinata applicando al valore della produzione previsto l’aliquota d’imposta maggiorata di 0,15 punti percentuali.

Per quanto riguarda l’incremento di 0,30 punti percentuali dell’addizionale regionale Irpef, per l’anno d’imposta 2019, si precisa che lo stesso produce effetti nell’anno 2020. Tuttavia, in relazione ai lavoratori dipendenti che cessano il rapporto di lavoro in corso d’anno, i datori di lavoro trattengono, in sede di conguaglio, l’importo dell’addizionale regionale 2019 applicando l’aliquota maggiorata, e quello delle rate residue dell’addizionale regionale 2018, alle quali si applica la previgente aliquota. In particolare, in caso di cessazione del rapporto di lavoro avvenuta nel corso del 2019, i sostituti d’imposta dovranno applicare:

  • con riferimento alla Regione Calabria, l’aliquota maggiorata pari a 2,03 punti percentuali per il versamento dell’addizionale regionale 
  • mentre, per la Regione Molise, la maggiorazione delle aliquote è prevista sulla base degli scaglioni di reddito come di seguito indicata:
    • fino a 15.000 euro 2,03%
    • da 15.001 a 28.000 euro 2,23%
    • da 28.001 a 55.000 euro 2,43%
    • da 55.001 a 75.000 euro 2,53%
    • oltre 75.000 euro 2,63%

Visita la nostra sezione dell'e-commerce "Speciale Dichiarazioni fiscali" ricca di documenti in pdf, guide professionali rivolte ad aziende e consulenti, Circolari, fogli di calcolo in excel e libri di carta sulle Dichiarazioni 2019.

In tema di lavoro dipendente ti potrebbero interessare i nostri ebook in pdf e fogli di calcolo.
Oppure  il volume Formulario completo del lavoro  di M. Marrucci (libro di carta - Maggioli editore 850 formule - 600 pagine)

Fonte: Agenzia delle Entrate





Prodotti per Determinazione imposta IRAP, Dichiarazione Irap, Lavoro Dipendente

prodotto_fiscoetasse
44,92 € + IVA

IN PROMOZIONE A

34,24 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
14,33 € + IVA

IN PROMOZIONE A

12,40 € + IVA

fino al 31/07/2019

prodotto_fiscoetasse
6,48 € + IVA

IN PROMOZIONE A

5,33 € + IVA

fino al 11/09/2019

prodotto_fiscoetasse
6,48 € + IVA

IN PROMOZIONE A

5,66 € + IVA

fino al 09/09/2019

prodotto_fiscoetasse
6,48 € + IVA

IN PROMOZIONE A

5,66 € + IVA

fino al 08/10/2019

prodotto_fiscoetasse
70,86 € + IVA

IN PROMOZIONE A

44,15 € + IVA


Commenti

Puniti due volte 1. assistenza sanitaria insufficiente e pessima
2. maggiore tassazione. Non può essere un incentivo per i nostri governanti incapaci a fare sempre peggio tanto ci sono i fessi che pagano. Forse il caso di creare un comitato di gente volenterosa capace e disponibile per raddrizzare la rotta. Doveroso provarci.
Commento di Antonio (11:28 del 27/06/2019)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)