Rassegna stampa Pubblicato il 30/04/2019

Pensione Quota 100: il diritto non "scade"

quota 100

Le ultime novità sulle pensioni anticipate e Quota 100: i dati sulle richieste , inferiori al previsto e l'utilizzo dei risparmi di spesa.

 Sulla riforma delle pensioni e in particolare suulla pensione anticipata con Quota 100 sono stati diffusi nei giorni scorsi  molti dati  di scarso successo della misura oltre che i giudizi negativi del Fondo Monetario internazionale e l'agenzia di rating Moody's .  gli esperti internazionali ritengono infatti che l’invecchiamento della popolazione  avrà conseguenze notevoli sui conti pubblici e che quota 100 aumenterà, la pressione sulle finanze statali nei prossimi decenni . Il Fondo monetario internazionale ha stimato un ulteriore aumento del debito pubblico nel 2024 al  139 %. 

D'altra parte l 'adesione inferiore alle aspettative,  rispetto alle stime iniziali,  ha fatto pensare a  possibili utilizzi diversi delle risorse risparmiate.

Il  sottosegretario al Ministero del Lavoro Claudio Durigon ha contestato  che la riforma non abbia avuto successo  e  afferma invece di essere soddisfatto, citando i dati INPS :: sono state presentate al 24  aprile 2019 (a tre mesi di distanza dall'entrata in vigore della norma) 144mila domande di cui:

  • per quota 100  125.000 domande
  • Opzione donna 12.500 domande 
  • Ape social 7.500 domande  (a tre mesi circa dell’entrata in vigore della legge che durerà altri tre anni).

In aggiunta ci sono le 55.000 mila domande delle pensioni anticipate  con la normale procedura della Legge Fornero .

Secondo Durigon aver dato la possibilità di scelta sulla uscita anticipata dal lavoro a queste persone è comunque un risultato importante , anche  rispetto alle pensioni garantite con l'Ape social del precedente Governo che in 18 mesi  si sono fermate a poco piu di 23 mila.   Il sottosegretario ha aggiunto che il Governo continuerà a impegnarsi sui temi previdenziali  per cercare di  venire incontro anche ai "lavoratori con quota 41, i precoci  le donne che hanno avuto figli e licenziati prima della entrata in vigore della Fornero”.

In risposta a queste dichiarazioni il prof Leonardi , consigliere in tema previdenziale  nella passata legislatura, con un posto su FB  ha smentito invece che ci possa essere un tesoretto finanziario, da spendere in altre iniziative,   in quanto i risparmi  di quanto stanziato dal decreto 4 2019 per Quota 100  non possono essere  riallocati a nuova spesa. Chi ha i requisiti oggi ha gode del  privilegio unico di "poter  fare la scelta anche piu tardi, per esempio tra tre anni. La copertura finanziaria deve rimanere almeno fino al 2021 a disposizione di tutta la platea di aventi diritto , anche coloro che non la utilizzano quest'anno”. 

Per chiarire tutti i dubbi in tema di Quota 100 e pensioni anticipate  iscriviti al Videocorso accreditato "QUOTA 100: le novità"  in progamma il 2 maggio 2019, con il dott. Antonello Orlando,  esperto previdenziale del Sole 24 Ore. 

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti per La rubrica del lavoro , Pensioni: Quota 100 e novità 2019

prodotto_fiscoetasse
32,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

27,20 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
18,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

15,30 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
26,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

22,10 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
38,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

32,30 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
28,65 € + IVA

IN PROMOZIONE A

18,17 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
34,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

28,90 € + IVA

prodotto_fiscoetasse

SCARICALO A

18,90 €


Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)