HOME

/

FISCO

/

BONUS FISCALI E CREDITO D'IMPOSTA

/

PATENT BOX: NEL REDDITO AGEVOLABILE ANCHE IL LAVORO DEI SOCI

1 minuto, Redazione , 22/03/2019

Patent Box: nel reddito agevolabile anche il lavoro dei soci

Patent box: sono compresi nell'agevolazione i costi sostenuti per lo sviluppo del software da parte dei soci della società. A dirlo le Entrate

Al calcolo del reddito agevolabile devono concorrere tutti i costi fiscalmente deducibili sostenuti dalla società connessi ai componenti positivi derivanti dall’utilizzo indiretto del programma, ivi compresi i costi derivanti dalle prestazioni professionali di ricerca e sviluppo che i soci dovranno fatturare alla società e far concorrere alla determinazione del loro reddito complessivo. E' questo quanto chiarito dall'Agenzia delle Entrate con la risposta 76 del 18 marzo 2019.

Ma andiamo con ordine. L'istante svolge attività di ricerca e sviluppo nel campo del software, con sviluppo completamente in-house e dato in licenza d’uso a soggetti terzi attraverso. E' necessario un continuo e costante sviluppo del software, la cui attività scrupolosamente protocollata è svolta parzialmente da due dipendenti della società, ma principalmente dai soci della stessa. Questo comporta ovviamente che a fronte del lavoro di sviluppo effettuato dai soci non ci sono costi in contabilità e quindi costi fiscalmente riconosciuti. L'istante ha chiesto se costituisce causa ostativa al patent box il fatto che i soci lavorino allo sviluppo del software e che per questo lavoro non ci sono costi fiscalmente riconosciuti.

Nel rispondere, l'Agenzia ha ricordato che concorrono alla formazione del reddito agevolabile i costi, diretti e indiretti, connessi ai componenti positivi derivanti dall’utilizzo, diretto o indiretto, del bene immateriale agevolabile (in seguito anche “IP”) nella misura in cui gli stessi sono fiscalmente deducibili nel medesimo periodo d’imposta in base alle disposizioni del TUIR. Ciò comporta che, una volta identificati i costi, diretti e indiretti, riferiti all’IP, occorre valutarne la rilevanza fiscale (in termini, ad esempio, di inerenza e di quantificazione) in base alle ordinarie disposizioni del TUIR. Attenzione però: presupposto imprescindibile per effettuare tale valutazione è ovviamente l’imputazione di detti costi al conto economico dell’esercizio di competenza salvo le eccezioni previste dall’articolo 109, comma 4, del TUIR. Da qui il chiarimento fornito circa il fatto che al calcolo del reddito agevolabile debbano concorrere tutti i costi fiscalmente deducibili sostenuti dalla società connessi ai componenti positivi derivanti dall’utilizzo indiretto del programma, ivi compresi i costi derivanti dalle prestazioni professionali di ricerca e sviluppo che i soci dovranno fatturare alla società e far concorrere alla determinazione del loro reddito complessivo.

Allegato

Risposta interpello 76 del 18 marzo 2019

Tag: BONUS FISCALI E CREDITO D'IMPOSTA BONUS FISCALI E CREDITO D'IMPOSTA AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

BONUS FISCALI E CREDITO D'IMPOSTA · 27/07/2021 Locazioni non percepite: non c'è pace nelle dichiarazioni 2021

Dichiarazioni dei redditi 2021 e detassazione canoni di locazione non percepiti nell’anno 2020. Pubblicato un pdf con le indicazioni ma le istruzioni restano uguali

Locazioni non percepite: non c'è pace nelle dichiarazioni 2021

Dichiarazioni dei redditi 2021 e detassazione canoni di locazione non percepiti nell’anno 2020. Pubblicato un pdf con le indicazioni ma le istruzioni restano uguali

Incentivi fiscali sismabonus ed ecobonus post sisma: le Entrate chiariscono

Incentivi fiscali sismabonus ed ecobonus nei territori colpiti da eventi sismici: quesiti e soluzioni

Trasferimento residenza per motivi di lavoro: le detrazioni in dichiarazione

Dichiarazioni dei redditi 2021: detrazione per i lavoratori dipendenti che trasferiscono la residenza per motivi di lavoro

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.