HOME

/

PMI

/

FISCALITÀ INTERNAZIONALE PMI

/

CESSIONE INTRACOMUNITARIA DI BENI: NUOVO PRINCIPIO DI DIRITTO DELLE ENTRATE

1 minuto, Redazione , 08/11/2018

Cessione intracomunitaria di beni: nuovo principio di diritto delle Entrate

Cessioni intracomunitarie di beni che subiscono una lavorazione nello Stato membro diverso da quello di destinazione

Con il principio di diritto n.10 del 2 Novembre 2018 l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sulle cessioni intracomunitari di beni che però vengono lavorati in uno Stato diverso da quello di destinazione. In generale, la  circolare 13 del 1994, con riferimento alle cessioni intracomunitarie in cui i beni, prima di essere trasferiti al cessionario, subiscono delle lavorazioni prevede il caso in cui

  1. un operatore nazionale (IT) cede materie prime a soggetto greco (EL) con consegna per conto di quest'ultimo,
  2. successiva lavorazione, a soggetto portoghese (PT),
  3. il quale al termine della lavorazione ne cura l'invio in Grecia al committente greco (EL).

Il documento di prassi qualifica l'operazione in commento come cessione intracomunitaria da operatore italiano (IT) a operatore greco (EL).

Il principio di diritto 10/2018 specifica che tali chiarimenti valgano anche nel caso in cui il committente sia identificato, oltre che nel paese ove è stabilito (paese di destinazione del bene lavorato), nel paese dove viene effettuata la lavorazione da parte del terzista (su incarico del committente stesso).
Pertanto, il cedente italiano effettua una cessione intracomunitaria non imponibile, ai sensi dell’articolo 41, comma 1, lett. a) del DL n. 331 del 1993

  • nei confronti della partita IVA del committente rilasciata dal paese di destinazione del bene
  • e non invece nei confronti della partita IVA (del committente) rilasciata dal paese della lavorazione.

Tale impostazione è coerente con la circostanza che, da un lato, i beni hanno come destinazione finale il paese di stabilimento del committente e non il paese dove viene effettuata la lavorazione (dove transitano solo temporaneamente) e, dall'altro lato la proprietà dei predetti beni viene trasferita dal cedente italiano al committente nel paese di destinazione del bene.

In allegato il testo del documento di prassi.

Allegato

Principio di diritto Agenzia Entrate 10 del 2.11.2018

Tag: OPERAZIONI INTRA ED EXTRA COMUNITARIE 2020 OPERAZIONI INTRA ED EXTRA COMUNITARIE 2020 CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE FISCALITÀ INTERNAZIONALE PMI FISCALITÀ INTERNAZIONALE PMI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

FISCALITÀ INTERNAZIONALE PMI · 13/07/2021 Al G20 l’accordo sulla Minimum tax globale al 15% con tanti problemi applicativi

Anche il G20 di Venezia ratifica l’accordo politico sulla tassazione delle imprese multinazionali, in attesa di affrontare i problemi applicativi

Al G20 l’accordo sulla Minimum tax globale al 15% con tanti problemi applicativi

Anche il G20 di Venezia ratifica l’accordo politico sulla tassazione delle imprese multinazionali, in attesa di affrontare i problemi applicativi

La creazione della holding estera e la gestione di aspetti critici

Dalla scelta del paese estero ai risvolti di natura fiscale dovuti alla configurazione della holding

L’accordo sulla tassazione delle multinazionali contro lo scoglio della base imponibile

L’accordo trovato al G7 su una minimum tax globale per la tassazione delle multinazionali non può funzionare senza regole comuni sulla determinazione della base imponibile

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.