HOME

/

FISCO

/

CONTENZIOSO TRIBUTARIO E PROCESSO TELEMATICO 2021

/

OMESSO ACCONTO IVA. NESSUNA RESPONSABILITÀ SE MANCANO I FONDI

1 minuto, Redazione , 20/12/2017

Omesso acconto IVA. Nessuna responsabilità se mancano i fondi

Omesso e ritardato pagamento, nessuna responsabilità in caso di forza maggiore. La Cassazione spiega come difendersi in giudizio

Quando il contribuente non ha liquidità sufficiente per adempiere al pagamento dell’acconto IVA, ove provi in modo eccepibile la straordinarietà della circostanza ad esso non imputabile, potrebbe non andare incontro a sanzioni tributarie per assenza di responsabilità penale.

In tal senso la Corte di Cassazione con sent. n. 22153/2017 si è espressa confermando la tesi della giurisprudenza precedente.

Il caso ha riguardato l’omesso versamento, da parte di un contribuente, dell’acconto IVA relativo all’anno di imposta 2016, causato dal fatto che il contribuente stesso non avesse disponibilità di fondi per adempiere al pagamento richiesto. Sulla scia di quanto già anticipato negli anni dalla giurisprudenza della stessa Corte, l’omesso versamento causato da assenza di liquidità, non costituirebbe un caso di evasione, perché in tale circostanza il contribuente sarebbe mosso dal cd. dolo generico (ossia l’intenzione di realizzare la condotta che la norma del codice penale sanziona). Fermo restando che, a livello amministrativo, sarebbe da confermarsi l’applicabilità della sanzione del 30% di quanto non corrisposto o versato in ritardo.

Sul tema la Corte di Cassazione con sent. 22153/2017, anche sulla base della norma del codice penale italiano che prevede la non punibilità (a favore di un soggetto) quando il fatto sia commesso a seguito di caso fortuito o forza maggiore (ex art. 45 cp), ha chiarito gli elementi che il contribuente è chiamato ad addurre per una idonea difesa della sua posizione.

In tal senso e secondo il parere della Corte di legittimità:

- il giudice, sarà tenuto a valutare tutte le circostanze legate al singolo caso concreto.

- il contribuente:

  • dovrà dimostrare che la forza maggiore, che giustifica l’assenza di una sua responsabilità, sia dovuta ad una situazione anomala ovvero estranea al controllo del contribuente (quindi non ad un’impossibilità assoluta);
  • dovrà dimostrare di aver predisposto preventivamente dei mezzi che fossero idonei e sufficienti, ma non eccessivamente gravosi per lo stesso, per fronteggiare la circostanza inaspettata.

Ti potrebbero interessare i seguenti ebook:

Contraddittorio endoprocedimentale preventivo

Guida pratica alla redazione di un ricorso tributario

e tutti di altri ebook della collana Difendersi dal Fisco

Tag: CONTENZIOSO TRIBUTARIO E PROCESSO TELEMATICO 2021 CONTENZIOSO TRIBUTARIO E PROCESSO TELEMATICO 2021 ADEMPIMENTI IVA 2021 ADEMPIMENTI IVA 2021

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

VERIFICHE FISCALI GUARDIA DI FINANZA · 15/10/2021 L’attestazione del “silenzio assenso” della pubblica amministrazione

Da giugno 2021 la PA è obbligata a rilasciare, su richiesta del privato, attestazione telematica di accoglimento delle istanze per “silenzio assenso”

L’attestazione del “silenzio assenso” della pubblica amministrazione

Da giugno 2021 la PA è obbligata a rilasciare, su richiesta del privato, attestazione telematica di accoglimento delle istanze per “silenzio assenso”

In che cosa consiste il giudizio di ottemperanza?

Il giudizio di ottemperanza consiste nel richiedere l'ottemperanza agli obblighi derivanti dalla sentenza

In che cosa consiste il giudizio di ottemperanza?

Il giudizio di ottemperanza consiste nel richiedere l'ottemperanza agli obblighi derivanti dalla sentenza

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.