INPS pensioni

Rassegna stampa Pubblicato il 14/09/2017

Pensioni vittime del dovere e 730: precisazione INPS

Cessa il ruolo di sostituto di imposta per le pensioni alle vittime del dovere e superstiti : stop a conguagli da 730 Messaggio INPS N. 3505 2017

 L'Inps ha pubblicato il messaggio 3505  dell'8.9.2017 in materia di benefici fiscali a favore delle vittime del dovere e dei loro familiari superstiti di cui all’art.1, comma 211, legge 11.12. 2016, n. 232. La norma  ha previsto l'esenzione IRPEF  su tali trattamenti pensionistici.  

L'istituto comunica  quindi  che     a decorrere dal 1° gennaio 2017, e con specifico riferimento solo ai trattamenti pensionistici spettanti alle vittime del dovere ed ai loro familiari superstiti, è cessato il rapporto di sostituzione di imposta da parte di questo Istituto, che pertanto ricopre unicamente il ruolo di soggetto erogatore della prestazione.

Ne consegue che, non dovendo più operare trattenute IRPEF sui trattamenti pensionistici interessati, a decorrere dal 1° gennaio 2017, l'INPS non potrà gestire le elaborazioni di conguaglio da 730  riferite al periodo di imposta dell’anno 2016.

Inoltre per i soggetti titolari di questa  tipologia di reddito l’INPS non effettuerà rimborsi o trattenute derivanti da modello 730 anche se sia stato rilasciato il modello CU/2017.


     

Per approfondire segui il nostro Dossier gratuito: Come cambiano le Pensioni :  le misure dal 2017

Ti puo interessare  l'e-book Speciale pensioni novita 2016-2017 con aggiornamento annuale gratuito !

E' disponibile anche il completo manuale Previdenza 2017 (libro di carta - 262 pagine - Maggioli Editore )

Fonte: Inps


Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)