bonus sud

Rassegna stampa Pubblicato il 21/06/2017

Il Resto al Sud 2017: le agevolazioni per i giovani imprenditori sono legge

Agevolazioni nei confronti di giovani imprenditori nel d.l. sul Mezzogiorno in vigore da oggi 21 giugno

In vigore da oggi 21 giugno 2017 il D.L. n.91 pubblicato in G.U. n.141 del 20 giugno 2017.

Il decreto, che fa seguito a quello dello scorso dicembre (D.L. 243/2016) mira a incentivare, anche con significative risorse aggiuntive, la nuova imprenditorialità.
In particolare è istituita una misura denominata: “Resto al Sud”.

L’incentivo è rivolta ai soggetti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni che presentino i seguenti requisiti:

• siano residenti nelle regioni del Mezzogiorno;
• non risultino già beneficiari, nell’ultimo triennio, di ulteriori misure a livello nazionale a favore dell’autoimprenditorialità.

I futuri neoimprenditori possono presentare istanza di accesso alla misura attraverso una piattaforma dedicata sul sito istituzionale dell’Agenzia Nazionale per l’Attrazione degli Investimenti e lo Sviluppo di Impresa S.p.A. (Invitalia), individuata come soggetto gestore della misura.

Gli enti pubblici, le Università e le associazioni, anche non profit, possono fornire, a titolo gratuito, servizi di consulenza e assistenza nelle varie fasi di sviluppo del progetto imprenditoriale, ai futuri imprenditori, previo accreditamento presso l’Invitalia.

Nel caso in cui l’istanza sia presentata da più soggetti già costituiti o che intendano costituirsi in forma societaria, ivi incluse le società cooperative, l’importo massimo del finanziamento erogabile è pari a 40 mila euro per ciascun socio, che presenti i requisiti richiesto, fino ad un ammontare massimo complessivo massimo di 200 mila euro.

I finanziamenti sono così articolati:
35 per cento come contributo a fondo perduto erogato dal soggetto gestore della misura;
65 per cento sotto forma di prestito a tasso zero, concesso  ai futuri imprenditori da istituti di credito,  in base alle modalità definite dalla convenzione che verrà stipulata con Invitalia.

Sono finanziati i progetti relativi alla produzione di beni nei settori :

- dell’agricoltura;
- dell’artigianato;
- dell’industria;
- ovvero relativi alla fornitura di servizi a favore delle imprese appartenenti a qualsiasi settore.

Ti potrebbe interessare l'ebook di recente pubblicazione I nuovi incentivi per il mezzogiorno (eBook 2017), pdf di 42 pagine sui nuovi incentivi per il Mezzogiorno

 

Fonte: Fisco e Tasse





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)