scadenza-orologio-168

Rassegna stampa Pubblicato il 11/01/2017

Pensioni anticipate: dal 2018 abolite le penalizzazioni

La legge di bilancio modifica la riforma Fornero abolendo definitivamente la penalizzazione per la pensione anticipata

L'articolo 1, comma 194 della Legge di Bilancio 2017  ha modificato la Riforma Fornero  in materia di penalizzazione per l'anticipo della pensione  che consistevga nella riduzione percentuale della sola quota retributiva di pensione, proporzionata al numero di anni mancanti al raggiungimento del requisito anagrafico di 62 anni. .

La noma riguarda coloro che raggiungono il diritto alla pensione anticipata dopo il 31 dicembre 2017. Per gli altri pensionati le penalizzazioni erano state già tolte da provvedimenti specifici. . In particolare, con la riforma del 2011 se il lavoratore accedeva alla pensione anticipata all’età di 60 anni subiva  una riduzione pari all’1% per ciascun anno mancante ai 62; se il lavoratore accedeva al trattamento anticipato prima dei 60 anni subiva una riduzione del 2% per ogni anno mancante a 60 più la riduzione del 1% per ogni anno mancante ai 62 (es. il lavoratore che accedeva al trattamento anticipato all’età di 58 anni aveva una riduzione del 6%: 1%+1%+2%+2%). e l  riduzione era permanente.

Tali penalizzazioni non si applicavano ai trattamenti calcolati con il solo sistema contributivo e ai lavoratori salvaguardati e, in generale, ai lavoratori non coinvolti  dalla riforma Fornero.

Ora la legge di stabilità 2017 ha modificato il testo della legge eliminando tale  penalizzazione.

Fonte: Inps


Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)