IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 26/07/2016

Cassazione: commercialista condannato a pagare al posto del cliente

Tempo di lettura: 1 minuto
contumacia-cassazione-169

Responsabilità del commercialista per una consulenza sbagliata, la Cassazione condanna il professionista al pagamento di 1 milione di euro:aveva promesso al cliente una ristrutturazione fiscale senza esborsi fiscali

Commenta Stampa

La Corte di Cassazione (terza sezione civile) con l'importante sentenza 15107 depositata venerdì 22 luglio 2016 ha condannato un professionista a risarcire integralmente l’importo versato all’Erario da parte di un cliente dello stesso.

La storia è la seguente: un gruppo societario affida al proprio commercialista una complessa ristrutturazione societaria, ed il professionista, errando, gli assicura la neutralità fiscale e la completa assenza di versamenti di tributi in quanto i conferimenti sarebbero dovuti rientrare tra quelli in sospensione d’imposta.

L'amministrazione finanziaria riprende a tassazione i conferimenti, e l'importo complessivo da versare all'Erario ammonta a 1.000.000 di euro.

Il gruppo societario fa così domanda al giudice di inadempimento e risarcimento avverso al proprio consulente. Dopo sentenze diverse di primo e secondo grado, il caso finisce in Cassazione e la Suprema Corte stante la promessa intercorsa tra professionista e cliente di eseguire un restyling societario in neutralità fiscale, addossa il risarcimento dell'intero importo al commercialista.

La Cassazione ha confermato la sentenza della Corte d'Appello che riteneva che il rapporto contrattuale tra committente e professionista venisse regolato sulla base della precisa individuazione di alcuni obiettivi da raggiungere, tra cui la garanzia dell'assenza di imposta.

Proprio il mancato pagamento delle imposte era l'obbligazione strumentale al raggiungimento di quel preciso risultato, in quanto come sottolineato dalla Cassazione il gruppo non mirava a «una riorganizzazione “qual che fosse” della struttura societaria, bensì una specifica riorganizzazione che consentisse al committente di andare esente da quella tassazione poi invece imposta alla società per fatto e colpa del debitore».

Ti potrebbero interessare gli e-book:

Nuovo falso in bilancio e reati fiscali (eBook 2016)

I reati dichiarativi (eBook 2016)

Scopri tutti i contenuti e utilità presenti nell'abbonamento alla Banca dati Utility - centinaia di tool pronti per aiutarti nel tuo lavoro

 

Fonte: Fisco e Tasse


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Credito di imposta nuovi investimenti (excel)
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 49,90 € + IVA fino al 2021-04-15
Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2022-01-06
Calcolo IRES e IRAP 2021 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,90 € + IVA fino al 2021-03-31
Flat Tax - Regime forfetario (excel)
In PROMOZIONE a 39,90 € + IVA invece di 49,90 € + IVA fino al 2021-04-30

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE