HOME

/

FISCO

/

LEGGE DI BILANCIO 2022

/

COMODATO AI FIGLI: LE NUOVE FAQ DELL'IFEL

Comodato ai figli: le nuove Faq dell'Ifel

L'Ifel ha risposto ai quesiti sollevati dai Comuni sulle nuove norme della Legge di Stabilità 2016, in particolare sull'agevolazione ai fini IMU-TASI prevista per il comodato

L'Ifel (Istituto per la Finanza e l'Economia Locale) ha pubblicato ieri le Faq sulle novità in materia di entrate tributarie introdotte dalla Legge di Stabilità 2016, contenenti le risposte fornite ai quesiti formulati dai Comuni in occasione di due webinar organizzati dalla fondazione di Anci. La maggior parte dei problemi interpretativi sollevati dai Comuni riguardano la nuova agevolazione prevista per i comodati. Con riferimento al caso in cui il genitore conduce in locazione un immobile nello stesso Comune e possiede anche un’abitazione in proprietà concessa in comodato, secondo l'Ifel, l’agevolazione spetta, perché la norma richiede che il comodante e il comodatario debbano avere la residenza e la dimora abituale nello stesso Comune. Applicando la stessa regola, però, l'Ifel ritiene che quindi l'agevolazione non potrà essere riconosciuta per il soggetto che possiede in Italia la sola abitazione concessa in comodato se il comodante risiede in un Comune diverso da quello del comodatario.

Scarica le Faq dell'Ifel.

Tag: AGEVOLAZIONI COVID-19 AGEVOLAZIONI COVID-19 I CONTRATTI I CONTRATTI LEGGE DI BILANCIO 2022 LEGGE DI BILANCIO 2022

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

Giancarlo - 04/03/2016

Continuano a venderci tanto fumo illudendoci di pagare meno tasse ma alla fine danno 10 con la destra e con la sinistra tolgono 100 per non dire 1000. invece di favorire i genitori che cercano di aiutare i figli questo governo ci punisce, dovremmo far pagare l' affitto anche ai figli.

Enzo - 28/02/2016

Cornuti e mazziati! E' una (il)logica tutta italiana quella di far fruire dell'agevolazione chi ha due case nello stesso comune, mentre chi ne possiede una sola (che dà in comodato al figlio) e quindi paga l'affitto per l'abitazione che occupa ricadente però nel territorio di un comune diverso - magari dall'altra parte della strada su cui è la propria data in comodato - deve assoggettarsi a pagare l'intero balzello! I comodati d'uso gratuito ai figli o genitori dovrebbero essere agevolati indipendentemente dall'ubicazione degli immobili; con l'imposizione locale si è decretata la disuguaglianza dei cittadini all'interno del territorio nazionale , poiché a parità di reddito si pagano importi notevolmente diversi, con buona pace dell'articolo della Costituzione che prevede che la partecipazione alle spese pubbliche debba essere commisurata alla capacità contributiva. L'Italia non è un paese per vecchi... e, purtroppo, neanche per i giovani.

RAFFAELLA - 26/02/2016

Salve, mio padre mi ha dato in uso un'abitazione di sua proprietà affinché ci possa vivere con la mia famiglia. Pero' non è intestatario dell'abitazione principale, in quanto quest'ultima è di proprietà di mia madre. Leggendo l'articolo mi pare di capire che anche facendo il comodato d'uso , non avrà diritto allo sconto su Imu e Tasi. Giusto? Vi ringrazio

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LEGGE DI BILANCIO 2022 · 06/05/2022 Pensione giornalisti: dal 1 luglio domande all' INPS

Ecco le istruzioni per le domande di pensione dei giornalisti dipendenti INPGI assorbiti da INPS, a partire dal 1 luglio 2022.

Pensione giornalisti: dal 1 luglio domande all' INPS

Ecco le istruzioni per le domande di pensione dei giornalisti dipendenti INPGI assorbiti da INPS, a partire dal 1 luglio 2022.

Forfettari: dal 1 luglio 2022 obbligo di fattura elettronica con eccezioni

Il Decreto PNRR 2 è andato in GU n 36 del 30 aprile 2022. Obbligo dal 1 luglio di fattura elettronica per i forfettari con una eccezione per le micro PIVA

Def 2022: avviato e concluso l'esame alle Camere, sintesi dei contenuti

Approvato il documento di economia e finanza 2022. Ipotesi di intervento su: proroga superbonus villette, misure per contenere il caro bollette, nuovi aiuti alle imprese colpite

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.