Rassegna stampa Pubblicato il 16/11/2015

Redditometro 2.0 anche ai periodi d'imposta ante-2009

Se più favorevole, il nuovo redditometro trova applicazione anche ai periodi d'imposta antecedenti al 2009

La Commissione Tributaria Regionale della Lombardia, con la sentenza 2957/36/2015 depositata lo scorso 2 luglio, ha affermato che il redditometro 2.0, quello previsto dall'art. 38 del D.P.R. n. 600/1973 come modificato ad opera del D.L. n. 78/2010, può essere applicato anche alle annualità antecedenti al 2009, se più favorevole al contribuente, trattandosi di accertamento standardizzato. In particolare, secondo la CTR, nonostante il D.L. n. 78/2010 abbia espressamente previsto la decorrenza delle nuove regole di determinazione del reddito sintetico a partire dall’anno d'imposta 2009, la legittimità di questa disposizione rimane dubbia perché lesiva del principio di diritto di difesa, sancito dall’articolo 24 della Costituzione. Inoltre, poiché l’accertamento redditometrico è a tutti gli effetti un accertamento di tipo standardizzato, è necessario che la versione più evoluta prevalga su quelle precedenti. Di conseguenza, laddove è più favorevole per il contribuente, i metodi di rettifica più aggiornata dovranno trovare applicazione anche per le annualità precedenti alla sua entrata in vigore.

Fonte: Il Sole 24 Ore





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)