Rassegna stampa Pubblicato il 27/07/2015

Casse professionali, pronto il decreto sul bonus

Attende solo la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il decreto che permette alle Casse professionali di compensare l'incremento della tassazione delle rendite

E' pronto ed attende solo la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il decreto che individua quali sono gli investimenti finanziari «a medio o lungo termine» che le Casse professionali ed i fondi pensione potranno effettuare per beneficiare del credito d’imposta previsto dalla Legge di Stabilità 2015 pari, rispettivamente, al 6% o al 9%, che consente di sterilizzare l’incremento dal 20% al 26% della tassazione dei proventi incassati e l’aumento dall’11% al 20% delle imposte che i fondi pensione devono pagare sul loro risultato netto di gestione. La Corte dei conti, infatti, ha dato lunedì scorso il via libera al decreto firmato dal ministro dell’Economia il 19 giugno 2015, con il quale è stato portato da 30 a 90 giorni il periodo di tempo consentito per reinvestire i titoli eventualmente scaduti prima della soglia dei 5 anni minimi. I crediti d’imposta si potranno ottenere solo se i proventi degli investimenti delle Casse (tassati al 26%) e l’ammontare del «risultato netto maturato» dai fondi pensione (tassato al 20%) verranno «investiti in attività di carattere finanziario a medio o lungo termine».

Ti puo interessare l'ebook "Il welfare aziendale" di P.Stern et al.

E' disponibile  anche un utile  foglio excel  "Calcolo valore usufrutto e rendite "  aggiornato al 2018  - di A. Pegoraro

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti per TFR e Fondi Pensione

38,00 € + IVA
32,30 € + IVA
34,00 € + IVA
28,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)