IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 03/07/2015

Agevolazioni autotrasportatori 2015 al via: importi ridotti

Tempo di lettura: 1 minuto

Prorogate anche per il 2015, ma con importi ridotti, le agevolazioni per le imprese minori che operano nel settore dell'autotrasporto merci

Commenta Stampa

Con un comunicato stampa di ieri 2 luglio, l'Agenzia delle Entrate ha reso note le misure agevolative a favore degli autotrasportatori per il 2015, come definite dal Dipartimento delle Finanze sulla base delle risorse disponibili. In particolare, le imprese di autotrasporto merci (conto terzi e conto proprio) potranno recuperare nel 2015, fino ad un massimo di 300 euro per ciascun veicolo, le somme versate nel 2014 a titolo di contributo al Servizio Sanitario Nazionale sui premi di assicurazione per la responsabilità civile, per i danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore adibiti a trasporto merci di massa complessiva a pieno carico non inferiore a 11,5 tonnellate. Il credito è utilizzabile in compensazione in F24, indicando il codice tributo “6793”.
Per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa (autotrasporto merci per conto di terzi) è, invece, prevista una deduzione forfetaria di spese non documentate (articolo 66, comma 5, primo periodo, del Tuir), per il periodo d’imposta 2014, nella misura di: 18,00 euro per i trasporti all’interno della Regione e delle Regioni confinanti (la deduzione spetta anche per i trasporti personalmente effettuati dall’imprenditore all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa, per un importo pari al 35 per cento di quello spettante per i medesimi trasporti nell’ambito della Regione o delle Regioni confinanti); 30,00 euro per i trasporti effettuati oltre tale ambito (gli anni scorsi gli importi variavano da 56 a 92 euro per i trasporti fuori dalla Regione).

Fonte: Agenzia delle Entrate


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 gianni gianni - 24/07/2015
cosi' non possiamo andare avanti forse sarebbe meglio mettere gli occhi su altre cose , come fiorentino grande renzi vai a pescare in arno forse e' meglio
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Mirella Mirella - 18/07/2015
Vorrei gentilmente invitare qualche persona competente in materia ad aiutare la nostra categoria a difendersi da quello che tanti definiscono un abuso. Come possiamo muoverci? Possiamo presentare una dichiarazione ignorando il "Comunicato stampa" o evitando di adeguarci a tale comunicato in caso avessimo già versato i tributi? Grazie.
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Mirella Mirella - 17/07/2015
Un Comunicato Stampa non è Legge. Per essere Legge deve essere Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Lascio a persone più esperte di me specificare nei minimi dettagli quanto sopra. Questo comunicato Stampa è assolutamente anticostituzionale. Io mi sto chiedendo dove siano le Associazioni che dovrebbero difenderci e permettono invece questa indiscriminata e illegittima penalizzazione sul settore più debole dell'Autotrasporto: La categoria dei "Padroncini".
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 emanuele emanuele - 12/07/2015
colleghi padroncini questa volta dobbiamo assolutamente fermarci tutti tutti tutti ...forse guadagnamo di piu rimanendo fermi una settimana se otteniamo qualcosa da roma
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 mauro mauro - 08/07/2015
Questo è un furto vero e proprio!!! ma chi è stato quel fenomeno che ha avuto quest'idea brillante??? Non possiamo permettere che questo accada, altrimenti sarà la fine di molti di noi (io compreso)...non hanno i soldi per pagare gli arretrati delle pensioni e così dobbiamo pensarci noi, che già siamo in difficoltà per l'elevato costo del gasolio e l'alta pressione fiscale, perciò questa normativa ci darebbe il colpo finale!!! adesso voglio proprio vedere quale sindacato si prenderà la responsabilità di un eventuale sciopero in questo momento così delicato per l'italia, io penso nessuno...Comunque GRAZIE 1000 governo!!! questo è un' altro passo falso che contribuirà al fallimento del nostro bel paese..INCOSCiENTI!!!
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 franco franco - 06/07/2015
L'agenzia delle entrate è impazzita!!!! Oggi 6/7/15 c'è la prima scadenza dell'unico, c'è da rifare tutto come bisogna comportarsi?Ci stanno mandando al macello i padroncini saranno costretti a chiudere o a suicidarsi!!!! E' una vergogna nazionale!!! Cosa fanno le associazioni di categoria???? Incassano????
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Roberto Roberto - 04/07/2015
In riferimento agli studi di settore. Con la riduzione della deduzione forfettaria, centinaia di imprese saranno costrette a chiudere, per i costi troppo elevati e le tasse esagerate. Povera Italia dove andremo a finire? Forse anche noi saremo costretti ad emigrare.
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Francesco Francesco - 03/07/2015
sciopero immediato.. ci faranno chiudere l'attivita' con questo comportamento
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Detrazioni fiscali su immobili (Excel)
In PROMOZIONE a 79,90 € + IVA invece di 99,00 € + IVA fino al 2060-12-31
Calcolo IRES e IRAP 2021 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,90 € + IVA fino al 2021-05-31
Pacchetto Dichiarativi 2021
In PROMOZIONE a 219,90 € + IVA invece di 389,30 € + IVA fino al 2060-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE