Rassegna stampa Pubblicato il 17/06/2015

IMU e TASI 2015: da oggi possibile il ravvedimento dell'acconto non versato

Da quest’anno, i contribuenti possono contare anche sulla nuova chance del ravvedimento entro 90 giorni dalla scadenza, quindi entro il 14 settembre

Scaduto il termine del 16 giugno per il versamento dell'acconto IMU e TASI 2015, da oggi è possibile, per i contribuenti che non hanno provveduto al versamento, effettuare il ravvedimento operoso. Da quest’anno, i contribuenti possono contare sulla nuova chance del ravvedimento entro 90 giorni dalla scadenza (quindi, 14 settembre) con la sanzione del 3,33%, che si aggiunge al cosiddetto "ravvedimento sprint" entro 14 giorni dal termine di legge con la sanzione dello 0,2% per ciascun giorno di ritardo, e al ravvedimento breve entro 30 giorni con la sanzione del 3%.

Ti potrebbe interessare il nostro Pacchetto IMU- IVIE e IVAFE 2020 (2 eBook ) contenente 2 eBook in pdf venduti anche singolarmente.

 

Ti potrebbe interessare il foglio di calcolo Ravvedimento operoso 2020 - Foglio di calcolo excel per determinare gli importi dovuti in caso di ravvedimento operoso e stampa F24, aggiornato con il tasso di interesse 2020.
Guarda anche tutti i prodotti e utilità contenuti nella sezione Difendersi dal Fisco

Scopri le nostre Promozioni presenti sul Business Center, e-book e utilità per aiutarti nella tua attività

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti consigliati per te

 
15,50 € + IVA
 
25,90 € + IVA

Commenti

Pagherò l'imu (2^ casa) il 30 luglio prossimo. L'importo è 6 euro. Un trentesimo di proprietà teorica. Così risulta dalla visura catastale. Dovrò calcolare la sanzione per ravvedimento a 90 giorni più quello sprint più quello breve? O solo uno dei tre? Grazie! Saluti.

Commento di Basilio (08:24 del 20/06/2015)

Controlli la delibera comunale. Se non e' detto nulla fino a 12 euro non si paga!

Commento di Luigia lumia (14:23 del 20/06/2015)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)