Rassegna stampa Pubblicato il 30/05/2000

Si può compensare tutto ciò che si versa con la delega unificata L'F24 arbit ro tra debiti e crediti

Si può compensare tutto ciò che si versa con la delega unificata L'F24 arbitro tra debiti e crediti

Le Finanze confermano la regola principale della compensazione tra debiti e crediti d'imposta, contributi e premi: tutto quello che si versa con il modello F24 può essere compensato con i crediti spettanti al contribuente.
Con i crediti, sono perciò compensabili anche le somme dovute in seguito a concordato e conciliazione, così come, dal mese di maggio, sono pure compensabili le sanzioni in materia di Iva e imposte sui redditi, che fino al 30 aprile 2000 si pagavano con il modello F23. Le nuove regole sulle compensazioni sono confermate dalla circolare delle Finanze 101/E del 18 maggio 2000. In caso di ravvedimento è opportuno che il contribuente, per sua e altrui memoria, fornisca alle Finanze, ufficio struttura di gestione della direzione centrale per la riscossione del dipartimento delle Entrate (Piazza Marconi, 15, 00144 Roma Eur), i chiarimenti sul ravvedimento.
Si ricorda che con il nuovo modello F24 le sanzioni per il ravvedimento devono essere indicate nello stesso modello F24.

Ti potrebbe interessare il foglio di calcolo Ravvedimento operoso 2019 - Foglio di calcolo excel per determinare gli importi dovuti in caso di ravvedimento operoso e stampa F24, aggiornato con il tasso di interesse 2019.
Guarda anche tutti i prodotti e utilità contenuti nella sezione Difendersi dal Fisco

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti per Ravvedimento operoso 2019

42,00 € + IVA
35,70 € + IVA
 
49,00 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)