Rassegna stampa Pubblicato il 02/09/2013

Irpef sulle seconde case sfitte eliminata dal decreto sulla cancellazione dell'IMU

Tempo di lettura: 0 minuti

Con una nota, il Governo precisa che la misura, sebbene contenuta nella bozza del decreto, è saltata nella versione finale

La bozza del D.L. n. 102/2013 sulla cancellazione della prima rata dell'IMU 2013 conteneva, inizialmente, una disposizione che prevedeva il ritorno dell'Irpef, nella misura del 50%, sugli immobili a disposizione sfitti (seconde o terze case per le vacanze, case date in uso ad un familiare). Con una nota ufficiale diffusa dal Governo, viene confermato che la disposizione, sebbene contenuta nella bozza del decreto legge, non è stata mantenuta nella versione finale del decreto, quella pubblicata in Gazzetta Ufficiale e, quindi, l'Irpef sugli immobili tenuti a disposizione sfitti è saltata.

Ti potrebbe interessare il nostro Pacchetto IMU e TASI - IVIE e IVAFE 2019 (2 eBook + excel) contenente 2 eBook in pdf  e 1 file excel per il calcolo dell'IMU 2019 venduti anche singolarmente. Gratis puoi scaricare un fac-simile del contratto di comodato immobile con parenti in linea retta per la riduzione IMU

 

Fonte: Il Sole 24 Ore





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)