Rassegna stampa Pubblicato il 31/08/2010

Cessione di azienda: il valore del registro come presunzione della plusvalenza in sede di adesione

La plusvalenza della cessione di azienda è valutata in base al valore di registro

Con l’ordinanza n. 18705 depositata il 23 agosto 2010, la Corte di Cassazione è stata chiamata a decidere sulla legittimità della rettifica delle imposte sui redditi basata sul valore oggetto di accertamento con adesione. Nella fattispecie, la Cassazione ha confermato, che in caso di cessione di azienda, l’Amministrazione Finanziaria può utilizzare come presunzione, ai fini della plusvalenza, il valore definito per il registro, in sede di adesione, superabile con una prova contraria da parte del contribuente.

Ti potrebbe interessare il Focus sul Business Center su Accertamento e Contenzioso

Ti può essere utile l'e-book Strumenti deflattivi del Contenzioso tributario (eBook)

Operazioni straordinarie (Software excel) foglio di calcolo a supporto di chi deve affrontare operazioni straordinarie, quali: conferimento, fusione, trasformazione, scissione e cessione di quote.
Ti segnaliamo anche il Formulario commentato delle operazioni straordinarie una raccolta di 60 Formule commentate sulle operazioni straordinarie delle società di persone e di capitali: liquidazione, trasformazione, fusione e scissione.

Fonte: Il Sole 24 Ore





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)