Rassegna stampa Pubblicato il 06/03/2009

Fallimenti, meno spazi ai magistrati

Fallimento: estinzione del processo per rinuncia dei creditori

La Corte di Cassazione, con la sentenza numero 4632, depositata in data 26 Febbraio 2009, si è pronunciata in materia fallimentare, chiarendo che “in caso di rinuncia del creditore all’istanza di fallimento presentata, l’abrogazione dell’iniziativa d’ufficio, disposta dal decreto legislatio 169/2007, comporta l’estinzione del procedimento, divenuto a pieno titolo processo di parti”.

Sulla crisi d'impresa altri utenti hanno trovato utile:

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti per Codice della Crisi d'Impresa e dell'insolvenza

 

GRATIS

98,36 € + IVA
79,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)