IN PRIMO PIANO:

Normativa Pubblicato il 25/01/2006

La prova nelle indagini bancarie spetta al contribuente

Corte Cassazione Sent. 1439 del 25/1/2006

Forma Giuridica: Giurisprudenza - Corte di Cassazione
Numero 1439 del 25/01/2006
Fonte: Corte di Cassazione
Commenta Stampa

La Corte di Cassazione, con sentenza n.1439 del 25 gennaio 2006, ha ribadito che in tema di accertamenti bancari, l'art.32 del DPR n.600/73 comporta l'inversione dell'onere della prova e di conseguenza incombe sul contribuente dimostrare che i redditi accertati non esistono o rivestono altra natura.

Inoltre l'inesattezza dell'Ufficio nel qualificare i versamenti, non pregiudica la legittimità dell'accertamento.

Ti potrebbe interessare il Focus sul Business Center su Accertamento e Contenzioso

Ti può essere utile l'e-book Strumenti deflattivi del Contenzioso tributario (eBook)


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

La significativita' di revisione (Excel)
In PROMOZIONE a 12,90 € + IVA invece di 16,90 € + IVA fino al 2020-12-15
Calcolo Credito imposta Ricerca e Sviluppo 2020 (excel)
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2020-12-15
Partita Doppia 1: Scritture di esercizio
Scaricalo a 14,90 € + IVA

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE