IN PRIMO PIANO:

Normativa Pubblicato il 09/09/2015

Le agevolazioni per le imprese giovanili e femminili

Tempo di lettura: 1 minuto
incentivi alle imprese giovanili e femminili

Finanziamento agevolato per investimenti in nuove imprese femminili o giovanili; tutti i criteri e le modalità per la concessione dell'agevolazione a sostenimento dell'autoimprenditorialità nel Decreto attuativo del MISE dell' 8.07.2015 n. 140

Forma Giuridica: Normativa - Decreto Ministeriale
Numero 140 del 08/07/2015
Fonte: Gazzetta Ufficiale
Commenta Stampa

Pubblicato il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico dell' 8 luglio 2015 n. 140 che stabilisce, ai sensi di quanto previsto dall'articolo 24 del decreto legislativo n. 185/2000, i criteri e le modalità per la concessione delle agevolazioni di cui al Capo 0I del Titolo I del medesimo decreto legislativo, volte a sostenere nuova imprenditorialità, in tutto il territorio nazionale, attraverso la creazione di micro e piccole imprese competitive, a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile, e a sostenerne lo sviluppo attraverso migliori condizioni per l'accesso al credito.
 
L'agevolazione consiste in un finanziamento agevolato per gli investimenti, a un tasso pari a zero, della durata massima di otto anni e di importo non superiore al 75% della spesa ammissibile, che dovrà essere restituito dall'impresa beneficiaria, senza interessi, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno.
 
Sono agevolabili le iniziative che prevedono programmi di investimento non superiori a 1.500.000,00 euro relativi:
  1. alla produzione di beni nei settori dell'industria, dell'artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli;
  2. alla fornitura di servizi, in qualsiasi settore;
  3. al commercio e al turismo;
  4. alle attività riconducibili anche a più settori di particolare rilevanza per lo sviluppo dell'imprenditorialità giovanile,
    riguardanti:
    1) la filiera turistico-culturale, intesa come attività finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio
    culturale, ambientale e paesaggistico, nonche' al miglioramento dei servizi per la ricettivita' e l'accoglienza;
    2) l'innovazione sociale, intesa come produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali ovvero
    soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative.
Il Decreto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 206 del 5 settembre 2015.
 
In allegato:
  • Decreto interministeriale del MISE dell' 08/07/2015 n. 140
  • Decreto legislativo del 21/04/2000 n. 185

Ti segnaliamo le nostre Guide in vendita sul Business Center per aprire un'attività in proprio:
  1. Come avviare un'attività d'impresa
  2. Mettersi in proprio - Guida rapida dell'imprenditore moderno (E-Book)



Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Calcolo IMU 2021: acconto e saldo (excel)
In PROMOZIONE a 16,90 € + IVA invece di 18,90 € + IVA fino al 2021-06-30
Credito imposta R&S: certificazione costi del revisore
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 42,90 € + IVA fino al 2021-06-30
Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2022-01-06
Prestito Extra 2021 - Verifica della regolarità
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2060-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE