Normativa del 09/09/2014

Reti d'impresa: l'agevolazione fiscale a favore delle imprese aderenti a un contratto di rete

Chiarimenti sui presupposti per accedere all’agevolazione fiscale prevista del decreto in favore delle imprese aderenti a un contratto di rete; Circolare dell'Agenzia del 14.04.2011 n. 15

Forma Giuridica: Prassi - Circolare
Numero 15 del 14/04/2011
Fonte: Agenzia delle Entrate
Con Circolare dell'Agenzia delle Entrate del 14 aprile 2011 n. 15/E, vengono forniti i primi chiarimenti sui presupposti per accedere all’agevolazione fiscale prevista dall’articolo 42 del decreto in favore delle imprese aderenti a un contratto di rete.
Le reti di imprese sono costituite dall’insieme delle imprese che aderiscono a un “contratto di rete”, sia per originaria sottoscrizione, sia per adesione successiva. Il “contratto di rete” è stato originariamente introdotto nell’ordinamento per effetto dei commi 4-ter e 4-quater dell’articolo 3 del decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito con modificazioni dalla legge 9 aprile 2009, n. 33.
Successivamente, l’articolo 42 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, ha apportato significative novità alla disciplina civilistica dell’istituto, sostituendo i commi 4-ter e 4-quater dell’articolo 3 del d.l. n. 5 del 2009, e ha contemporaneamente istituito un’agevolazione fiscale in favore delle imprese aderenti a un contratto di rete, subordinandone l’efficacia all’autorizzazione della Commissione europea.
La Commissione europea, con decisione C(2010)8939 def. del 26 gennaio 2011 ha ritenuto che la misura fiscale in esame non costituisca aiuto di Stato ai sensi dell’articolo 107, paragrafo 1, del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea.
La norma agevolativa ha per obiettivo il completamento del programma comune di rete previsto nel contratto e a tal fine istituisce un regime di sospensione di imposta sugli utili d’esercizio accantonati ad apposita riserva e destinati al fondo patrimoniale per la realizzazione degli investimenti previsti dal programma stesso, che abbia ottenuto la preventiva asseverazione da parte degli organismi abilitati.
Il regime di sospensione d’imposta cessa nell’esercizio in cui la riserva è utilizzata per scopi diversi dalla copertura di perdite, salvo il verificarsi di eventi interruttivi della sospensione.
Indice della Circolare:

PREMESSA
1. IL CONTRATTO DI RETE
2. PRESUPPOSTI PER ACCEDERE ALL’AGEVOLAZIONE
2.1 Imprese interessate
2.2 Accantonamento a riserva e destinazione dell’utile
2.3 Asseverazione del programma di rete
3. INVESTIMENTI
3.1 Nozione
3.2 Termine di effettuazione
4. FRUIZIONE DELL’AGEVOLAZIONE
5. TERMINE DEL REGIME DI SOSPENSIONE
5.1 Adesione alla rete
5.2 Utilizzo della riserva
6. ASPETTI PROCEDURALI
6.1 Presentazione della comunicazione
6.2 Indicazione del risparmio d’imposta
6.3 Ripartizione delle risorse disponibili
7. PRIMA APPLICAZIONE
8. CONTROLLI




Prodotti per Circolari - Risoluzioni e risposte a Istanze, Imprese in rete

 
16,90 € + IVA
30,00 € + IVA
25,50 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)