HOME

/

NORME

/

PROVVEDIMENTI

/

BENI D’IMPRESA CONCESSI A SOCI O FAMILIARI: COMUNICAZIONE ALL’AGENZIA ENTRO IL 31 MARZO 2012

2 minuti, 16/11/2011

Beni d’impresa concessi a soci o familiari: Comunicazione all’Agenzia entro il 31 marzo 2012

Definite, con Provvedimento del 16/11/2011, le modalità e i termini di comunicazione all’Anagrafe tributaria dei dati relativi ai beni dell’impresa concessi in godimento a soci o familiari

Forma Giuridica: Normativa - Provvedimento
Numero del 16/11/2011
Fonte: Agenzia delle Entrate
L’Agenzia delle Entrate con Provvedimento del 16 novembre 2011 da attuazione alla disposizione contenuta nell’art. 2, comma 36 sexiesdecies del DL 138/2011, che stabilisce l’obbligo di comunicazione dei dati anagrafici dei soci, comprese le persone fisiche che direttamente o indirettamente detengono partecipazioni nell’impresa concedente, o dei familiari dell’imprenditore che hanno ricevuto in godimento beni dell'impresa, nonché effettuano qualsiasi forma di finanziamento o capitalizzazione nei confronti della società concedente.

La comunicazione è diretta ad individuare l’effettiva intestazione dei beni in capo all’utilizzatore, scoraggiando la pratica di utilizzare lo schermo societario per occultare beni che di fatto sono nella disponibilità dei soci o dei familiari dell’imprenditore.

I soggetti obbligati alla trasmissione
L’invio alle Entrate dei dati anagrafici dei soci o dei familiari dell’imprenditore che hanno ricevuto in godimento beni di proprietà dell’impresa, individuale o collettiva nonché degli elementi identificativi dei beni, può essere assolta dal titolare della società, oppure, in via alternativa dalla stessa impresa concedente il bene, dai soci o dai familiari. Inoltre, come indica il Provvedimento, l’obbligo scatta anche quando i beni sono concessi in godimento dall’impresa ai soci, inclusi i familiari, di società comunque appartenenti al medesimo gruppo.

La lista dei dati
Naturalmente, con i dati relativi alle persone fisiche, o ad altri soggetti, che ricevono il bene, devono essere trasmessi all’Agenzia delle Entrate anche i riferimenti relativi ai beni, tra i quali, per esempio, possono avere rilievo autovetture, o
altri veicoli, unità da diporto, aeromobili, immobili ed “altro” (i beni che rientrano in quest’ultima categoria non vanno indicati se di valore non superiore a tremila euro al netto dell’Iva).

In particolare queste sono le voci che compongono l’elenco dettagliato dei dati da inviare:
  • per le persone fisiche: codice fiscale, dati anagrafici e stato di residenza;
  • per i soggetti diversi dalle persone fisiche: codice fiscale, denominazione e Comune del domicilio fiscale o lo Stato estero di residenza;
  • tipologia di utilizzazione del bene;
  • tipologia, identificativo del contratto e relative data di stipula;
  • categoria del bene, durata della concessione ( data di inizio e fine), corrispettivo e relativo valore di mercato;
  • ammontare dei finanziamenti e capitalizzazioni.
Il termine per la trasmissione delle comunicazioni, attraverso il canale telematico Entratel o Fisconline, è fissato al 31 marzo dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta in cui i beni sono concessi in godimento .

Tag: PROVVEDIMENTI PROVVEDIMENTI

Allegato

Provvedimento del 16/11/2011
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

PROVVEDIMENTI · 21/05/2022 Modello 730 precompilato: quali sono i vantaggi sui controlli documentali

Pubblicato il Provvedimento con le informazioni per accedere al 730/2022 precompilato: quali sono i vantaggi sui controlli dei documenti relativi a oneri deducibili e detrabili

Modello 730 precompilato: quali sono i vantaggi sui controlli documentali

Pubblicato il Provvedimento con le informazioni per accedere al 730/2022 precompilato: quali sono i vantaggi sui controlli dei documenti relativi a oneri deducibili e detrabili

Agenti immobiliari: le modalità di accesso alle planimetrie catastali

Pubblicate le modalità di consultazione telematica delle planimetrie catastali da parte degli agenti immobiliari espressamente delegati da almeno uno degli intestatari catastali

ISA 2022: criteri di accesso al regime premiale per il 2021 e tabella di sintesi

Individuati i livelli di affidabilità fiscale (ISA) richiesti per il periodo d'imposta 2021 per accedere al regime premiale

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.