HOME

/

FISCO

/

RIFORMA FISCALE 2023-2024

/

730 PRECOMPILATO: ENTRO IL 20 GIUGNO POSSIBILI LE CORREZIONI

730 precompilato: entro il 20 giugno possibili le correzioni

Istruzioni per accedere al nuovo 730 precompilato 2024: gli step da seguire. Le correzioni attive dal 27 maggio

Per chi ha già trasmesso il 730/2024 (o il modello Redditi) e riscontra un errore, o non ha indicato tutti gli elementi, dal 27 maggio è possibile annullare la dichiarazione precedente e inviarne una nuova, tramite l’applicazione web. 

In questo caso, tutti i dati inseriti dal contribuente saranno cancellati e sarà di nuovo disponibile la dichiarazione precompilata dall’Agenzia delle entrate. 

L’annullamento del modello 730/2024 inviato può essere effettuato una sola volta, tramite le funzionalità dell’applicativo web, entro il 20 giugno 2024.

Entro la stessa data è possibile annullare (sempre una sola volta) il modello 730 + Redditi correttivi già inviato con o senza F24. 

Il 26 giugno 2024 è l’ultimo giorno per annullare, tramite l’applicativo web, il modello Redditi (e i modelli Redditi Persone fisiche correttivi, ad esso collegati) già inviato, se è stato predisposto un modello F24. Entro il 27 settembre 2024, infine, è possibile annullare il modello Redditi (e i modelli Redditi Persone fisiche correttivi, ad esso collegati) già inviato, se non è stato predisposto un modello F24. 

Per annullare la dichiarazione è necessario che lo stato della ricevuta dell’invio risulti con la dicitura “Elaborato” e occorre accedere all’applicazione con le stesse credenziali utilizzate per l’invio. 

Se è stato compilato anche Redditi aggiuntivo o correttivo del 730, bisogna prima cancellare i dati inseriti, cliccando su “Ripristina” nella sezione “Redditi aggiuntivo e correttivo/integrativo”. 

Quando si annulla la dichiarazione inviata, automaticamente viene rimosso anche il modello F24 eventualmente predisposto e nella sezione “Ricevute” è possibile controllare e stampare le ricevute dell’annullamento.

Nel caso di dichiarazione congiunta, l’operazione di annullamento può essere richiesta solo dal dichiarante. 

Riepiloghiamo i passaggi per chi deve ancora procedere con l'invio della propria dichiarazione 730 semplificata. 

1) 730 semplificato 2024: come consultare, modificare e inviare i dati

Dal 20 maggio, accedendo alla sezione dell'agenzia delle entrate della dichiarazione precompilata 730/2024, con le proprie credenziali che siano esse SPID, CIE o CNS, è possibile completare la propria dichiarazione.

Viene proposto un primo passaggio necessario a valutare se il soggetto può utilizzare la dichiarazione semplificata, la novità di quest'anno, oppure no.

Il contribuente vedrà delle schermate dove rispondere alle seguenti domande:

  • la residenza è in Italia oppure no?
  • nel 2023, sono stati percepiti redditi con PIVA ?

accertate queste condizioni l'Agenzia evidenzia se si può accedere alla dichiarazione dipendenti e pensionati semplificata.

A questo punto viene mostrata la seguente schermata dove il contribuente può consultare il 730 semplificato, e dal 20 maggio decidere se modificare o accettare, procedendo all'invio.

Una volta entrati nella sezione "consultare i dati della dichiarazione " la dichiarazione si presenta divisa per sezioni dove il contribuente troverà tutti i dati pre-inseriti dal Fisco che potrà accettare o modificare, per poi procedere all'invio

Le sei sezioni sono:

  • Lavoro: vi sono raccolti i redditi di lavoro dipendente e pensione basati sulle Certificazioni uniche (Cu) trasmesse alle Entrate,
  • Spese per te e per la tua famiglia: contiene molti bonus quali sanità, previdenza e assicurazioni; istruzione e sport; erogazioni liberali; altre spese; crediti d’imposta. 
  • Altri redditi:  vi sono i redditi diversi da quelli di lavoro dipendente e pensione che possono essere dichiarati con il modello 730, ricavati dalle Cu inviate dai sostituti d’imposta o da altre fonti.
  • Altre informazioni: ci sono i dati sugli acconti e le altre ritenute, le eccedenze d’imposta risultanti dalla dichiarazione presentata nel 2023, e gli eventuali pagamenti effettuati con F24. Qui c’è anche il maggior credito derivante dalla liquidazione automatizzata della dichiarazione riferita al 2022. In questa sezione si trova anche la prima e la seconda rata dell’acconto della cedolare secca per il 2023.
  • Famiglia: nella Guida alla compilazione sono riportati i dati dei familiari a carico. In molti casi è presente anche il codice fiscale del coniuge non fiscalmente a carico, la cui indicazione è comunque obbligatoria.
  • Casa e altre proprietà: ci sono i dati su terreni e fabbricati e anche i bonus quali interessi sul mutuo; canoni di locazione, spese per lavori edilizi già indicate nel 730/2023 e spese pagate nel 2023 trasmesse dagli amministratori di condominio. 

Attenzione al fatto che è possibile stampare la dichiarazione in pdf o cartaceo in modo da consultare i dettagli prima di tale data al fine di verificare i dati inseriti

Per tutte le novità di quest'anno leggi anche: 730 semplificato 2024: i primi invii dal 20 maggio

Da ieri 20 maggio appunto è possibile accettare o modificare la dichiarazione cliccando sui corrispondenti tasti, posti in alto a destra della schermata di riferimento:

Per una sintesi di tutte le Novità sulla Riforma fiscale e quindi anche sulle novità per i dichiarativi ti segnaliamo gli eBook

e un utile tool in excel:

Visita la nostra collana I Pratici di Fisco e Tasse

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

RIFORMA FISCALE 2023-2024 · 16/06/2024 Concordato preventivo biennale al via: il 1°anno ci si adegua con sconto

Regole MEF per il Concordato preventivo biennale e software ADE: tutte le regole per la proposta dal Fisco e il calendario di riferimento

Concordato preventivo biennale al via: il 1°anno ci si adegua con sconto

Regole MEF per il Concordato preventivo biennale e software ADE: tutte le regole per la proposta dal Fisco e il calendario di riferimento

Imposte soggetti ISA: entro il 31.07 senza maggiorazione

Le novità sui versamenti delle imposte 2024 per i soggetti ISA secondo la Riforma Fiscale: chi riguarda

Nuovi Testi Unici: il calendario di approvazione in tre fasi

I Nuovi Testi Unici in consultazione fino al 13 maggio scorso hanno assunto un nuovo calendario di approvazione alle luce delle osservazioni pervenute, vediamolo

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.