HOME

/

DOSSIER

/

RECENSITI PER VOI

/

LAVORATORI IMPATRIATI AUTONOMI O DIPENDENTI: COME FRUIRE DEL BENEFICIO

Lavoratori impatriati autonomi o dipendenti: come fruire del beneficio

Ai lavoratori dipendenti impatriati il beneficio verrà riconosciuto dal datore di lavoro, al lavoratore autonomo dal committente

Un e-book di recente pubblicazione nella collana i Pratici di FiscoeTasse dedicato al Regime fiscale degli impatriati (eBook 2022) tratta in maniera completa e chiara come fare a beneficiare dell'agevolazione fiscale per il trasferimento della residenza in Italia.

Rimandiamo alla recensione dell'e-Book per una breve presentazione e di seguito riportiamo due brevi Focus presi dall'ebook sulle condizioni per poter beneficiare dell'agevolazione da parte dei dipendenti o dei lavoratori autonomi.

Ti potrebbero interessare gli ebook:

1) Fruizione del beneficio da parte dei lavoratori dipendenti e riconoscimento dell’agevolazione da parte dei sostituti di imposta

Per beneficiare dei regimi agevolativi esaminati, i lavoratori impatriati titolari di reddito di lavoro dipendente devono presentare una richiesta scritta al datore di lavoro. Tale richiesta è resa ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e deve contenere: 

  • Le generalità (nome, cognome e data di nascita) 
  • Il codice fiscale 
  • L’indicazione della data di rientro in Italia e della prima assunzione in Italia (in caso di assunzioni successive o comunque di più rapporti di lavoro dipendente) 
  • La dichiarazione di possedere i requisiti previsti dal Regime per i lavoratori impatriati 
  • L’indicazione dell’attuale residenza in Italia 
  • L’impegno a comunicare tempestivamente ogni variazione della residenza prima del decorso del periodo minimo previsto dalla norma della quale si chiede la fruizione 
  • La dichiarazione di non beneficiare contemporaneamente degli incentivi fiscali previsti dagli altri regimi speciali 

Il datore di lavoro applica il beneficio dal periodo di paga successivo alla richiesta e, in sede di conguaglio, dalla data dell’assunzione, mediante applicazione delle ritenute sull’imponibile ridotto alla percentuale di reddito tassabile prevista dal regime agevolativo per il quale il lavoratore ha presentato la richiesta scritta, al quale saranno commisurate le relative detrazioni. La richiesta deve essere presentata all’attuale datore di lavoro anche in caso di seconda o ulteriore assunzione (rispetto a quella per cui il lavoratore è rientrato). 

Nelle ipotesi in cui il datore di lavoro non abbia potuto riconoscere l’agevolazione, il contribuente può fruirne, in presenza dei requisiti previsti dalla legge, direttamente nella dichiarazione dei redditi. In tale caso, il reddito di lavoro dipendente andrà indicato già nella misura ridotta. 

Nell'ebook un fac-simile delle domande da predisporre da parte del lavoratore dipendente da fornire al proprio datore di lavoro

2) Fruizione del beneficio da parte dei lavoratori autonomi

I lavoratori autonomi impatriati, possono accedere al Regime speciale direttamente in sede di presentazione della dichiarazione dei redditi o, in alternativa, possono fruire dell’agevolazione in sede di applicazione della ritenuta d’acconto operata dal committente ai sensi dell’articolo 25 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, sui compensi percepiti. In questo secondo caso, analogamente a quanto previsto per i lavoratori dipendenti, i lavoratori autonomi devono presentare ai propri committenti una richiesta resa ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, la quale deve contenere: 

  • Le generalità (nome, cognome e data di nascita) 
  • Il codice fiscale 
  • L’indicazione della data di rientro in Italia 
  • La dichiarazione di possedere i requisiti previsti dal Regime impatriati 
  • L’indicazione dell’attuale residenza in Italia 
  • La dichiarazione di non beneficiare contemporaneamente degli incentivi fiscali previsti dagli altri regimi speciali 

Il committente, all’atto del pagamento del corrispettivo, opera la ritenuta del 20% prevista dall’articolo 25 del D.P.R. n. 600 del 1973 sull’imponibile ridotto alla percentuale di reddito tassabile prevista dal Regime in questione. 

Nell'ebook un fac-simile delle domande da predisporre da parte del lavoratore autonomi da fornire al proprio committente

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

RECENSITI PER VOI · 24/11/2022 La Revisione legale del bilancio degli Enti del terzo Settore

Appena pubblicazione l'e-Book La revisione legale del Bilancio degli Enti del terzo settore - in pdf di 228 pagine, aggiornato con la nota MLPS n. 17146 pubblicata 15 novembre 2022

La Revisione legale del bilancio degli Enti del terzo Settore

Appena pubblicazione l'e-Book La revisione legale del Bilancio degli Enti del terzo settore - in pdf di 228 pagine, aggiornato con la nota MLPS n. 17146 pubblicata 15 novembre 2022

Aspetti contabili e fiscali delle Agenzie Immobiliari

L'e-Book appena pubblicato nella collana i Pratici si pone come una Guida completa per gli agenti immobiliari

Le società in accomandita per azioni: modello da riscoprire

La società in accomandita per azioni: un modello per favorire il passaggio dalla piccola alla grande impresa

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.