Domanda e Risposta Pubblicato il 01/12/2015

Qual è il criterio ufficiale per il calcolo degli interessi?

L’anatocismo pur avendo creato un’enorme contenzioso non ha trovato nella legge una fonte sicura e certa per il calcolo degli interessi

Nonostante il travaglio giurisprudenziale in materia, ad oggi non esiste un criterio ufficiale di determinazione degli interessi tale da derimere le controversie che sono sorte in materia di anatocismo.

La prassi professionale si divide in due correnti più o meno equivalenti:

- da una parte si pensa che in luogo della capitalizzazione trimestrale dovrebbe essere applicata quella annuale, con la conseguenza che gli interessi calcolati a fine anno rientrano nella linea capitale dell’anno successivo concorrendo alla produzione di ulteriori interessi;

- dall’altra si afferma che pur effettuando la capitalizzazione annuale, gli interessi così calcolati non dovrebbero essere addebitati in conto ma escussi separatamente e senza incidere sul saldo del conto.

Per approfondire ti consigliamo la lettura dell'ebook: L' Anatocismo Bancario - Legislazione, tecniche e modelli interattivi di calcolo.

L'ebook ripercorre l’evoluzione legislativa e fornisce le tecniche di calcolo per la rilevazione su tutti i principali contratti di credito (conto corrente, mutuo, credito personale e finalizzato, cessione del quinto, credito revolving, ecc.). Contiene anche: normativa, numerosi esempi, modelli di richiesta, facsimile di relazione, tariffario C.T.U.

L'ebook puo' essere anche acquista assieme a tante altre utilità in un Pacchetto che contiene:




Prodotti per Anatocismo e Usura 2019

208,20 € + IVA
153,20 € + IVA
61,48 € + IVA
53,20 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)