Domanda e Risposta Pubblicato il 25/01/2017

Chi è tenuto all'iscrizione alla Gestione Separata INPS?

Tempo di lettura: 2 minuti

I soggetti obbligati all'iscrizione alla Gestione separata INPS:principalmente collaboratori e lavoratori autonomi senza cassa di categoria; soci-lavoratori di società

I SOGGETTI TENUTI ALL’ISCRIZIONE ALLA GESTIONE SEPARATA INPS sono le seguenti categorie 
  •  Professionisti senza Cassa di categoria
  •  Collaboratori coordinati e continuativi  e collaboratori occasionali le cui prestazioni siano di durata inferiore a 30 giorni nell' anno solare per ciascun committente e con reddito non superiore a € 5.000 con riferimento a ciascun committente. 
  •  Lavoratori autonomi occasionali con reddito  maggiore di  € 5.000
  •  Incaricati alla vendita a domicilio con reddito maggiore  € 6.410,26
  •  Associati in partecipazione con apporto di solo lavoro
  • Soci-amministratori di Srl che siano contemporaneamente lavoratori e amministratori di essa
  •  Soggetti che, pur essendo iscritti ad una Cassa, non vi versano il contributo soggettivo  per disposizione statutaria o per scelta
L' art. 2, comma 26, Legge n. 335/1995, che individua  i soggetti tenuti ad iscriversi alla Gestione Separata Inps, esclude dall’obbligo i soggetti assegnatari di borse di studio, limitatamente alla relativa attività.
Altre categorie piu  particolari sono, o sono state obbligate,  all'iscrizione alla Gestione separata INPS in alcuni periodi:
1. SPEDIZIONIERI DOGANALI non dipendenti: possono essere iscritti come collaboratori o professionisti, purché sussistano i requisiti tipici delle categorie;
2. ASSEGNI DI RICERCA: sono iscritti alla Gestione Separata, per espressa previsione della L. 449/97, art. 51, c. 6;
3. DOTTORATO DI RICERCA: sono iscritti alla Gestione Separata i beneficiari di borse di studio per la frequenza dei corsi di dottorato di ricerca;
4. AMMINISTRATORI LOCALI: ai sensi dell’art. 86 del T.U.E.L.  gli amministratori locali, ( i sindaci, i presidenti di provincia, i presidenti di comunità montane, di unioni di comuni e di consorzi fra Enti locali, gli assessori provinciali e gli assessori dei comuni con popolazione superiore a 10.000 abitanti, i presidenti dei consigli dei comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti, i presidenti dei consigli provinciali e presidenti dei consigli circoscrizionali), che alla data di assunzione dell’incarico sono iscritti o continuano ad essere iscritti ad una gestione previdenziale non di lavoro dipendente -ma sono in aspettativa retribuita- oppure a quella di lavoro dipendente, beneficiano di un versamento contributivo nella suddetta gestione ad opera degli enti locali di appartenenza; quelli invece che non sono lavoratori dipendenti beneficiano del pagamento di una cifra forfettaria annuale, versata per quote mensili.
5. BORSE DI STUDIO a sostegno della mobilità internazionale degli studenti, anche nell’ambito del programma di mobilità dell’Unione Europea Socrates-Erasmus: sono state assoggettate al contributo alla Gestione Separata solo da maggio a dicembre 2003;
6. ASSEGNI per attività di tutorato, didattico-integrative, propedeutiche e di recupero erogati a favore di studenti capaci e meritevoli iscritti ai corsi di:
dottorato di ricerca;
laurea specialistica;
scuole di specializzazione per le professioni forensi;
scuole di specializzazione per gli insegnanti della scuola secondaria;
7. MEDICI CON CONTRATTO DI FORMAZIONE SPECIALISTICA: sono soggetti al contributo alla Gestione Separata per il trattamento economico percepito;
8. VOLONTARI DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE: sono stati iscritti alla Gestione Separata i soggetti avviati dal 2006 al 2008, per l’intera durata del servizio.

Ti puo interessare il volume "Paghe e contributi "di A. Gerbaldi (libro di carta - Maggioli editore) e l'ebook aggiornato "Pensioni 2019" di L. Pelliccia 

Segui il Dossier gratuito Voucher e lavoro occasionale con tutte le novità e gli approfondimenti.

Ti potrebbe interessare anche l'e-book " Nuovi voucher lavoro occasionale, co.co.co, intermittente" III edizione 2018, di A. Orlando R. Quintavalle

E' disponibile anche la pratica scheda informativa  "Contratto prestazione occasionale dal 2018





Commenti

Ex dipendente università di Padova, sono entrato in quiescenza il 1° ottobre 2014 ma qui ho ancora alcuni incarichi retribuiti superiori a 5.000 euro per i quali devo riempire un modulo in cui dichiararare se ho "già aperto la posizione contributiva alla Gestione Separata Inps"; oppure di" impegnarmi ad aprirla non prima dell'inizio dell'attività lavorativa". Non capisco che cosa devo fare. Resto in attesa di vs. istruzioni. Grazie. FM

Commento di Ferdinando Meacci nato a Rovigo il 6.12.1943 (16:44 del 03/08/2015)

Salve!Due mesi fa circa mi sono iscritta alla gestione separata INPS , lavoro come operatore di infanzia con dei progetti che durano al massimo 7/8 mesi all'anno con dei compensi medi di 50/100 euro al mese, poiché ho appena avviato questo lavoro.Mi chiedo a tal proposito se sono obbligata , visti i miei magri compensi all'iscrizione ?Attendo risposta. Grazie per l'attenzione

Commento di Francesca (18:29 del 10/04/2018)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)