Domanda e Risposta Pubblicato il 17/03/2016

Spesometro: cos'è e a cosa serve?

Lo spesometro serve a comunicare all'Agenzia delle Entrate le operazioni rilevanti Iva

Lo spesometro è l'obbligo per tutti i soggetti titolari di partita Iva (imprese e lavoratori autonomi) di comunicare all'Agenzia delle Entrate le operazioni rilevanti Iva. E' stato introdotto dall’articolo 21 del dl 78/2010 (poi modificato dall’articolo 2 comma 6 del Dl 16/2012) . All'inizio ero obbligatorio comunicare solo le operazioni di importo non inferiore a:

  • € 3.600 (lordo IVA), se documentate da scontrino / ricevuta fiscale;
  • € 3.000, se soggette all’obbligo di fatturazione.

Dal 2012 la comunicazione è stata estesa a tutte le operazioni per le quali è emessa fattura, con il limite di € 3.600 per quelle documentate da scontrino/ricevuta fiscale.

Con il Provvedimento n. 94908 del 2.8.2013, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità ed i termini di presentazione dello spesometro.


Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)