La settimana del fisco dal 7 al 11.1.2019

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi, ben ritrovati!  eccoci alle principali notizie fiscali della settimana, tra cui  le novità sull’imposta di bollo nella fatturazione elettronica .

Imposta di bollo sull’e-fattura: comunicazioni trimestrali dell’Agenzia 

Con l’entrata in vigore dal 1°gennaio 2019 della fatturazione elettronica obbligatoria, cambieranno le modalità di pagamento delle relativa imposta di bollo per quanti vi siano assoggettati. Il decreto firmato dal ministro dell’Economia e delle Finanze il 28 dicembre 2018 ha lo scopo di facilitare l’adempimento da parte del contribuente e prevede che al termine di ogni trimestre sia l’Agenzia delle Entrate a rendere noto l’ammontare dovuto sulla base dei dati presenti nelle fatture elettroniche inviate attraverso il Sistema di Interscambio. Grazie a quei dati, l’Agenzia metterà a disposizione sul proprio sito le informazioni  per il pagamento. Gli interessati potranno versare  l’imposta di bollo:

¨        con addebito su conto corrente bancario o postale.

¨        utilizzando il modello F24 predisposto dall’Agenzia stessa.

Le disposizioni del decreto si applicano alle fatture elettroniche emesse a partire dal 1° gennaio 2019. Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 5 del 7.01.2019

Saldo e stralcio” delle cartelle: pubblicati i modelli
Con un comunicato stampa Agenzia delle entrate-Riscossione ha informato di aver pubblicato il modello “SA-ST” per presentare la domanda di adesione al provvedimento “saldo e stralcio ”contenuto nella Legge di Bilancio 2019 (Legge n. 145 del 30 dicembre 2018, articolo 1 commi 184 e seguenti).  La possibilità del “saldo e stralcio” consente, alle persone in situazione di grave e comprovata difficoltà economica, di pagare i debiti fiscali e contributivi in forma ridotta, con una percentuale che varia dal 16% al 35% dell’importo dovuto già “scontato” delle sanzioni e degli interessi di mora

 Diritto camerale annuale 2019: pubblicati gli importi
Pubblicata la circolare del MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) n. 0432856 del 21 dicembre 2018 con le indicazioni sul diritto camerale annuale 2019. Confermati sia gli importi per le imprese che lo versano in misura fissa sia gli importi per le imprese tenute al versamento del diritto annuale commisurato al fatturato.

Nuova tassonomia XBRL 2018 2019: in GU il decreto MISE

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.6 dell’8 gennaio 2019 il decreto del MISE in merito alla nuova tassonomia XBRL denominata PCI_2018-11-04. Come chiarito sul sito AGID- Agenzia per l’Italia Digitale, la nuova Tassonomia si applicherà obbligatoriamente a partire dal 1.3.2019 per i conti annuali e consolidati riferiti ad esercizi chiusi il 31.12.2018 o in data successiva. È tuttavia consentita la sua applicazione anticipata.

Studi di settore: in vigore altri 106 indici di affidabilità (ISA) 2019
Approvata l’introduzione di l’introduzione di 106 nuovi indici sintetici di affidabilità (ISA) fiscale dei contribuenti, dopo i primi 69 introdotti nel marzo scorso. Con il decreto del 29 dicembre 2018 del MEF gli ISA arrivano così ad un totale di 175.

Detrazione spese per la frequenza di una scuola all’estero negata
Non è possibile detrarre dall’IRPEF le spese di istruzione sostenute per la frequenza di una scuola secondaria all’estero. E’ questo il chiarimento fornito dall’Agenzia delle Entrate con la risposta 158 del 28 dicembre 2018.

Rivalutazione partecipazioni: rata versata ma perizia non giurata. Cosa fare?
Non può usufruire della rivalutazione delle partecipazioni il contribuente che ha versato la prima rata dell’imposta sostitutiva ma la perizia di stima del tecnico non è stata giurata in tempo. A chiarirlo la risposta all’interpello 153 dell’Agenzia delle Entrate del 28 dicembre 2018

Voucher per la digitalizzazione delle PMI: ulteriore proroga termine al 31.01
Ulteriore proroga per l’ultimazione delle spese progettuali connesse agli interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e ammodernamento tecnologico. In particolare con decreto direttoriale del 14 dicembre è stato previsto che il termine per l’ultimazione delle spese progettuali ai fini del cd. voucher digitalizzazione è prorogato al 31 gennaio 2019.

Concludiamo informando che il Ministero dell’Economia, sezione Dipartimento delle Finanze, ha pubblicato gli elenchi valevoli per il 2019 dei soggetti destinatari dello split payment(art. 17-ter comma 1-bis DPR 633/72).



Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *