La settimana del fisco dal 24 al 28.10.2016

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi, ben ritrovati! Vediamo le principali notizie fiscali di questa settimana. Partiamo dal  Decreto Legge collegato  alla Legge di bilancio 2017 :
Sulla Gazzetta Ufficiale di lunedì è stato pubblicato il Decreto Legge n. 193 con le disposizioni urgenti in materia fiscale. Le principali novità riguardano:

  • soppressione di Equitalia: dal 1° luglio 2017 le società del Gruppo Equitalia saranno sciolte e per le attività di riscossione sarà istituito l’ente pubblico economico «Agenzia delle entrate-Riscossione» sottoposto all’indirizzo e alla vigilanza del Ministro dell’economia e delle finanze.
  •  Potenziamento della riscossione: Dal 1° gennaio 2017, l’Agenzia delle entrate potrà utilizzare le banche dati e le informazioni alle quali è autorizzata ad accedere, anche ai fini della riscossione.
  • Misure per il recupero dell’evasione: per le operazioni rilevanti ai fini IVA i soggetti passivi dovranno trasmettere telematicamente all’Agenzia delle entrate, i dati di tutte le fatture emesse e ricevute nel trimestre di riferimento, comprese le bollette doganali e i dati delle relative variazioni. Inoltre viene prevista una nuova comunicazione relativa alle liquidazioni Iva periodiche.
  • Dichiarazione integrativa a favore: le dichiarazioni dei redditi, dell’IRAP, dell’IVA e dei sostituti d’imposta potranno essere integrate per correggere errori od omissioni, anche oltre l’anno di presentazione della dichiarazione dell’anno successivo. L’imposta a credito potrà essere portata in detrazione o compensata ma per l’Iva solo per l’integrativa presentata entro l’anno  successivo.
  • Riapertura della voluntary disclosure: dal 24 ottobre 2016 fino al 31 luglio 2017 è possibile avvalersi della procedura di collaborazione volontaria per sanare le violazioni commesse entro il 30.09.2016.

Disegno di legge Legge di Bilancio 2017

Il 15 ottobre, il Consiglio dei Ministri ha annunciato il disegno di legge di bilancio dello Stato per il 2017 e per il triennio 2017-2019. Ad oggi  circola solo una bozza che contiene 122 articoli con le seguenti principali misure:

  • Potenziamento del bonus dedicato alle ristrutturazioni edilizie esteso anche a condomini e alberghi, Previsto il potenziamento di quelli per la riqualificazione energetica e per gli adeguamenti antisismici.
  • proroga del super-ammortamento del 140% sull’acquisto di beni strumentali e l’iperammortamento, ovvero una maggiorazione dell’ammortamento al 150% sull’acquisto di beni strumentali e immateriali (software) funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa.
  • proroga della cosiddetta “Nuova Sabatini”, e delle misure di sostegno alle start-up innovative;
  • conferma della riduzione dell’Ires;
  • abolizione per il triennio 2017-2019 della cosiddetta “Irpef agricola”: i redditi dominicali e agricoli non concorreranno alla base imponibile Irpef di coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali. Inoltre per gli agricoltori under 40 è prevista la decontribuzione;
  • introduzione dell’IRI del 24% sui redditi degli imprenditori individuali e contabilità di cassa per chi è in contabilità semplificata
  • Anticipo pensionistico (APE)
  • Ricongiunzione gratuita : gli iscritti presso due o più forme di assicurazione obbligatoria avranno diritto al cumulo gratuito dei contributi ai fini della pensione.

Nuove lettere in arrivo dall’Agenzia delle Entrate.

Con due comunicati stampa l’Agenzia delle Entrate ha comunicato l’invio di:

¨        60.000 lettere di possibili irregolarità sui canoni di locazione 2012 ai contribuenti che hanno percepito e non dichiarato, o dichiarato parzialmente, redditi di fabbricati derivanti da contratti di locazione di immobili, compresi quelli per i quali è stato scelto il regime della cedolare secca.

¨       156.000 lettere a chi non ha presentato la dichiarazione dei redditi 2015 ma ha ricevuto due o più Certificazioni uniche non conguagliate.

Le lettere saranno recapitate tramite posta ordinaria o, per i titolari di partita Iva, agli indirizzi di posta elettronica certificata(Pec) registrati.  Insieme all’invio delle lettere l’Agenzia ha predisposto una guida che spiega come ravvedersi e un programma che calcola le sanzioni da applicare.

Autocaravan inquinanti: bonus di 5.000 euro per la loro sostituzione
E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che riconosce un contributo di 5.000 euro a coloro che nel 2016, acquistano ed immatricolano ad uso proprio in Italia, anche in locazione finanziaria, un autocaravan nuovo conforme alle norme sulle emissioni inquinanti classe «euro 5» o successive, in sostituzione di un autocaravan «euro 0», «euro 1» o «euro 2».Il contributo sarà anticipato dal venditore come sconto sul prezzo di vendita del veicolo nuovo, mentre i venditori recupereranno il contributo concesso sotto forma di credito d’imposta.

Passando alla recente giurisprudenza, si segnalano queste due sentenze.

La prima sentenza è della Cassazione e ha chiarito che nel redditometro può trovare applicazione a favore del contribuente la presunzione di gratuità prevista nei trasferimenti immobiliari tra parenti ai fini dell’imposta di registro. Tale presunzione è applicabile anche per altri tributi e spetta al giudice di merito verificarla in base alle prove fornite. (sentenza 21142 depositata il 19 ottobre)

La seconda sentenza è della CTR delle Marche e ha chiarito che la donazione da parte di un soggetto residente all’estero sconta l’imposta solo sui beni situati nel territorio italiano. Nel caso di specie, un soggetto residente a San Marino, ha registrato un atto di donazione a San Marino, in favore di un familiare in Italia, trasferendogli beni in parte situati fuori dal territorio italiano: questi beni non sono soggetti all’imposta di donazione, anche se trasferiti ad un soggetto residente in Italia. (sentenza 594/3/2016)

Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *