HOME

/

PMI

/

PNRR - NEXT GENERATION EU E RECOVERY FUND

/

BANDO INFRASTRUTTURE PER LA RICERCA - REGIONE LAZIO

Bando infrastrutture per la ricerca - Regione Lazio

20 milioni di euro per il potenziamento delle infrastrutture di ricerca e gli investimenti per l’ampliamento dei progetti innovativi nella Regione Lazio. Come fare domanda

Ascolta la versione audio dell'articolo

La finalità del bando Infrastrutture aperte per la ricerca  promosso dalla Regione Lazio ( Bollettino regionale n. 105 del 22.12.2022) è quello di rispondere alle esigenze delle imprese attraverso il potenziamento delle infrastrutture di ricerca e gli investimenti per l’ampliamento dei progetti innovativi che rientrino dell’area di specializzazione della Smart Specialization Strategy Regionale.

Mettere a fattor comune il patrimonio delle conoscenze dei centri di ricerca e l’operatività aziendale significa valorizzare i progetti di sviluppo nel raggiungimento di nuove frontiere di produzione con tecnologie all’avanguardia che permettano una significativa crescita economica anche in termini occupazionali.

L’aiuto riguarda gli investimenti materiali e immateriali per laboratori, macchinari e attrezzature, le cui tariffe di accesso, insieme ai ricavi per altri servizi di ricerca connessi che il beneficiario sarà in grado di offrire, devono garantire la sostenibilità economica e finanziaria dell’investimento.

Vediamo piu in dettaglio di cosa si tratta

Vieni a scoprire il nostro FOCUS PNRR e Finanza agevolata all'interno del  quale è disponibile, oltre libri e tools, anche la Collana “Guide operative per la finanza agevolata” che raccoglie eBook in pdf che hanno lo scopo di fornire, con un taglio pratico, una panoramica esaustiva di tutte le possibili misure agevolative per le imprese:

1) Soggetti beneficiari

I Beneficiari dei contributi sono persone giuridiche soggetti di natura privata o pubblico privata, aventi qualsiasi forma giuridica compatibile con la proprietà degli investimenti agevolati (ad esempio: società, reti o consorzi dotati di personalità giuridica e proprio patrimonio) e con lo svolgimento in via prevalente di attività economiche di ricerca, di trasferimento tecnologico e relativa assistenza,  che  possono assumere gli obblighi previsti dall’Avviso tra cui quelli riguardanti l’accesso all’Infrastruttura di Ricerca agevolata e il suo utilizzo in conformità alle previsioni indicate nel bando, assumendo in proprio i rischi imprenditoriali conseguenti.

Sono ammissibili aggregazioni prive di patrimonio solo se tra Enti Pubblici e a condizione che abbiano la piena disponibilità degli investimenti agevolati e assicurino la stabilità necessaria per garantire nel tempo la gestione unitaria dell’infrastruttura e il suo carattere aperto.

I beneficiari possono anche non essere costituiti al momento della presentazione della domanda, ma devono esserlo al momento della concessione del contributo.

Qui il bando le istruzioni e la modulistica

2) Tipologia di interventi ammissibili

L’Avviso prevede la concessione di contributi a fondo perduto per la realizzazione di progetti di investimento per l’avviamento o il potenziamento di infrastrutture per la ricerca, che producano nuova capacità operativa dedicata a corrispondere ai fabbisogni di ricerca e innovazione delle imprese con riferimento alle aree di specializzazione della Smart Specialization Strategy Regionale (RIS3) 

L’accesso all’infrastruttura e ai servizi connessi offerti dal beneficiario deve essere aperto a più utenti e concesso in modo trasparente e non discriminatorio. A tal fine le tariffe praticate (compresi gli eventuali sconti non discriminatori, ad esempio in ragione delle quantità) e i principali aspetti contrattuali (es. pagamenti, etc.) dovranno essere contenuti in un regolamento formalmente approvato dal soggetto gestore e resi pubblici sul sito internet del Beneficiario e su www.lazioeuropa.it.

Sono spese ammissibili:

  • gli investimenti materiali e immateriali per laboratori, macchinari e attrezzature, acquistati a prezzi di mercato e riguardanti principalmente: gli impianti o i complessi di strumenti scientifici;
  •  le risorse basate sulla conoscenza, quali collezioni, archivi o informazioni scientifiche strutturate;
  •  le infrastrutture basate su tecnologie abilitanti dell’informazione e comunicazione, quali le reti di tipo GRID, il materiale di tipo informatico, il software e gli strumenti di comunicazione e ogni altro mezzo strettamente necessario per soddisfare la domanda di ricerca.


3) Le risorse disponibili

La dotazione finanziaria è di € 20.000.000,00.

L’agevolazione è un contributo a fondo perduto pari al 50% del totale delle spese ammissibili ed effettivamente sostenute.

Ciascun progetto può avere un contributo massimo di 3 milioni di euro.


4) Modalità per le domande

Il Formulario è disponibile on line a partire dalle ore 12:00 del 5 gennaio 2023.

Le domande possono essere inviate dalle ore 12:00 del 30 gennaio 2023 e fino alle 18:00 del 30 marzo 2023 tramite  la piattaforma GeCoWEB Plus  con SPID.


5) FOCUS PNRR e Finanza agevolata

Vedi  la sezione in continuo aggiornamento dedicato a  PNRR e Finanza agevolata all'interno della quale oltre libri e tools, si trova la Collana “Guide operative per la finanza agevolata” che raccoglie eBook in pdf che hanno lo scopo di fornire, con un taglio pratico, una panoramica esaustiva di tutte le possibili misure agevolative per le imprese. La Collana è guidata dal dott. Marco Ginanneschi

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

PNRR - NEXT GENERATION EU E RECOVERY FUND · 18/04/2024 Imprenditoria femminile: bando da 5 milioni Regione Lazio

Il Bando Donne Innovazione e Impresa della Regione Lazio prevede finanziamenti a fondo perduto in sostegno all’innovazione dell’imprenditoria femminile. Domande dal 23/4

Imprenditoria femminile:  bando da 5 milioni Regione Lazio

Il Bando Donne Innovazione e Impresa della Regione Lazio prevede finanziamenti a fondo perduto in sostegno all’innovazione dell’imprenditoria femminile. Domande dal 23/4

Esperti innovazione: Albo 2024 aggiornato

Aggiornato l' Albo degli esperti in innovazione tecnologica, presso il MIMIT : nuovo elenco iscritti 2023. Le istruzioni per fare domanda

Credito d'imposta transizione 5.0: tutte le regole

Credito transizione 5.0: cosa contiene il Decreto n 19/2024 noto come nuovo decreto PNRR

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.