HOME

/

PMI

/

AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

/

TUTELA PROPRIETÀ INTELLETTUALE 2022: VOUCHER PMI

Tutela proprietà intellettuale 2022: voucher PMI

Proprietà intellettuale PMI: sovvenzioni in scadenza il 16.12.2022. Ecco di cosa si tratta e come richiedere i voucher.

Al fine di sostenere i diritti di proprietà intellettuale (PI) delle piccole e medie imprese (PMI) dell’UE, la Commissione europea, tramite l’ufficio dell’Unione Europea per la proprietà intellettuale (EUIPO), ha costituito un Fondo denominato “Ideas Powered for business”. Quest’ultimo è già attivo dal 10.01.2022 ma prossimo alla scadenza, il 16.12.2022 ed in base al principio “primo arrivato, primo servito”, stanzia risorse pari a:

  • 25 milioni di euro per servizi di pre-diagnosi della PI (IP SCAN) e per le domande di marchi, disegni e modelli;
  • 1 milione di euro per le registrazioni di brevetti. 
Questo articolo è un estratto dalla Circolare del giorno n.273 del 26 ottobre 2022 Voucher per la tutela della proprietà intellettuale delle PMI disponibile anche nell'abbonamento alla Circolare del giorno di Fisco e Tasse


1) Tutela proprieta’ intellettuale: i soggetti beneficiari

La domanda di sovvenzione può essere presentata da un titolare, un dipendente o un rappresentante autorizzato  di una micro, piccola e media impresa (PMI) a patto che abbia sede nell’UE

Sotto forma di voucher il fondo cofinanzia, con differenti modalità, due tipologie di attività:

  • Voucher 1: attività in materia di proprietà intellettuale: da utilizzare per una pre-diagnosi della PI e per la registrazione di marchi e/o disegni o modelli; 
  • Voucher 2: attività relative ai brevetti, può essere utilizzato per registrare brevetti.

Ogni PMI può richiedere al massimo un Voucher 1 e un Voucher 2 ottenendo complessivamente fino a 2250 euro , rispettivamente fino a 1500 euro per il primo e fino a 750 per il secondo. I voucher non sono retroattivi: per usufruire della sovvenzione in oggetto i costi relativi ai voucher devono essere sostenuti dopo la ricezione degli stessi. 

Inoltre, si presti particolare attenzione al fatto che la PMI già beneficiaria di finanziamenti dell’UE per la stessa attività o parte di essa, non può richiedere la sovvenzione del Fondo.

Questo articolo è un estratto dalla Circolare del giorno n.273 del 26 ottobre 2022 Voucher per la tutela della proprietà intellettuale delle PMI disponibile anche nell'abbonamento alla Circolare del giorno di Fisco e Tasse

2) Presentazione della domanda voucher PI

La pagina web appositamente dedicata all’iniziativa https://euipo.europa.eu/sme-fund/it/user/login permette prima di tutto di creare un account personale. Solo successivamente si potrà presentare la domanda online attraverso  l’unico form possibile (eForm) che ha necessariamente formato elettronico. La domanda va presentata entro e non oltre il 16.12.2022.

Per la presentazione della domanda si procederà con:

  • la selezione dei voucher cui si è interessati;
  • la compilazione di tutti i campi obbligatori circa le informazioni che riguardano il richiedente;
  • il caricamento dei documenti giustificativi in formato Pdf;
  • la conferma delle dichiarazioni riguardanti i principi di sovvenzione del cofinanziamento, il divieto di doppio finanziamento e le sanzioni amministrative per false dichiarazioni prima della presentazione.

In un secondo momento, la PMI sarà informata attraverso un messaggio automatico di posta elettronica che avrà il solo fine di comunicare il corretto esito della presentazione della domanda, non che questa sia stata ritenuta ammissibile.

Si ponga attenzione al fatto che nel caso in cui il messaggio di conferma non sia ricevuto entro un’ora, sarà necessario contattare immediatamente l’indirizzo di posta elettronica: [email protected] .

Questo articolo è un estratto dalla Circolare del giorno n.273 del 26 ottobre 2022 Voucher per la tutela della proprietà intellettuale delle PMI disponibile anche nell'abbonamento alla Circolare del giorno di Fisco e Tasse

3) Procedura di concessione della domanda voucher PI

Analizzando primariamente i requisiti di ammissibilità, in particolare l’utilizzo dell’apposito eForm entro i termini previsti, la completezza dei dati inseriti e che non sia stato già assegnato un voucher simile allo stesso richiedente, il comitato di valutazione della domanda notificherà a quest’ultimo, tramite posta elettronica e SMS, l’esito della suddetta procedura.

Non si esclude la richiesta da parte del comitato valutativo di ulteriori informazioni per la buona riuscita della procedura. 

L’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO) valuta e seleziona le domande presentate in base ai principi di trasparenza e di parità di trattamento.

Questo articolo è un estratto dalla Circolare del giorno n.273 del 26 ottobre 2022 Voucher per la tutela della proprietà intellettuale delle PMI disponibile anche nell'abbonamento alla Circolare del giorno di Fisco e Tasse


4) Termini per l’utilizzo del voucher PI

La decisione di sovvenzione ha efficacia a decorrere dalla data della sua notifica al beneficiario (data di inizio) ed è suddivisa in due periodi:

  • il periodo di attivazione;
  • il periodo di attuazione.

Al fine di gestire la tempistica di disponibilità dello strumento di sovvenzione, il beneficiario deve accedere al suo account personale.

Il voucher terminerà:

  • alla fine del periodo di attivazione se non è stata presentata alcuna richiesta di pagamento (la data di scadenza) o
  • alla fine del periodo di attuazione ( la data di fine).

Sono disponibili ulteriori 30 giorni dalla data di fine dei voucher solo per richiedere i pagamenti.

Questo articolo è un estratto dalla Circolare del giorno n.273 del 26 ottobre 2022 Voucher per la tutela della proprietà intellettuale delle PMI disponibile anche nell'abbonamento alla Circolare del giorno di Fisco e Tasse

5) Pagamento voucher PI

Il pagamento dell’importo spettante sarà comunicato dall’EUIPO  per via elettronica e versato sul conto bancario del beneficiario, già indicato all’atto di presentazione della domanda o successivamente modificato nella richiesta di pagamento. Si sottolinea che il conto bancario deve appartenere al beneficiario, ossia alla PMI, e non a rappresentanti della stessa. 

Qualora dovessero essere presenti nella richiesta di pagamento costi non ammissibili al rimborso, verrà data debita spiegazione nella notifica corrispondente . 

Nel caso in cui tutti i fondi dovessero terminare in anticipo rispetto al termine del periodo di presentazione delle domande, la piattaforma dedicata all’iniziativa pubblicherà l’informazione ed il sistema per le domande online (eForm) sarà chiuso.

Questo articolo è un estratto dalla Circolare del giorno n.273 del 26 ottobre 2022 Voucher per la tutela della proprietà intellettuale delle PMI disponibile anche nell'abbonamento alla Circolare del giorno di Fisco e Tasse


La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE · 01/02/2023 Fondo contrasto deindustrializzazione: domande entro il 24.03

Le imprese manifatturiere del Lazio e Marche possono beneficiare di agevolazioni legate al Fondo di contrasto alla deindustrializzazione: le regole

Fondo contrasto deindustrializzazione: domande entro il 24.03

Le imprese manifatturiere del Lazio e Marche possono beneficiare di agevolazioni legate al Fondo di contrasto alla deindustrializzazione: le regole

Crediti energia e gas mese dicembre 2022: codici tributo per i cessionari

La Risoluzione 2 con i codici tributo per l'utilizzo con F24 dei crediti energia e gas di dicembre 2022 per i cessionari

Bonus export digitale: esteso alle PMI manifatturiere

Fondo perduto per le PMI: le regole per accedere al Fondo export digitale. proroga dei termini per disponibilità delle risorse

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.