HOME

/

PMI

/

IMPRESE E LAVORO NEL MONDO

/

IL VISTO PER I LAVORATORI NEL REGNO UNITO DOPO LA BREXIT

Il visto per i lavoratori nel regno Unito dopo la Brexit

Skilled Worker visa ovvero il visto per i lavoratori qualificati per entrare e rimanere a vivere nel Regno Unito

Abbiamo appena pubblicato un ebook gratuito da titolo  Immigration to the United Kingdom Skilled Worker Visa -  Il visto per i lavoratori qualificati per entrare e rimanere a vivere Regno Unito per svolgere attività lavorativa qualificata  - A cura di Guido Ascheri, Lucia Zeleznik, Marina d’Angerio, Maria Lucia Pezone, Linda Calistri.

Questo ebook curato da Ascheri e Partners e il primo di una collana che vuole porsi come punto di riferimento per quanti vogliono lavorare nel regno Unito dopo la brexit.

Pubblichiamo un breve stralcio, rimandando all'ebook che puo' essere scaricato gratuitamente a questo link:  Immigration to the United Kingdom Skilled Worker Visa 

1) Premessa

Il visto per i lavoratori qualificati consente ai cittadini stranieri di entrare e rimanere a vivere Regno Unito per svolgere attività lavorativa qualificata.

Per ottenere il visto, è necessario che il richiedente ottenga preventivamente un certificato di sponsorizzazione da un datore di lavoro inglese munito di licenza da sponsor rilasciata da Home Office.

Il datore di lavoro situato nel Regno Unito, infatti, per poter sponsorizzare e assumere dipendenti stranieri, deve essere stato preventivamente approvato da Home Office.

E’ necessario inoltre che il richiedente ottenga un’offerta per lo svolgimento di un lavoro che rientri nell'elenco delle professioni ammissibili e che gli venga offerto uno stipendio minimo, il cui importo varia a seconda del tipo di lavoro che il richiedente andrà a svolgere una volta entrato nel Regno Unito.

Il richiedente deve inoltre essere in grado di parlare, leggere e scrivere l'inglese e solitamente dovrà dimostrare la propria conoscenza dell'inglese al momento della presentazione della domanda.

Qualora il soggetto non sia in possesso dei requisiti per richiedere uno skilled worker visa, questi, per poter lavorare nel Regno Unito, dovrà preventivamente richiedere e ottenere un altro tipo di visto. 

Scarica gratis l'ebook Immigration to the United Kingdom Skilled Worker Visa 

2) Requisiti

Come anticipato, per poter ottenere questo tipo di visto è necessario che il richiedente possegga tutti i seguenti requisiti:

  • Il lavoro che andrà a svolgere rientra in una delle occupazioni indicate nella lista di “eligible jobs”;
  • Il futuro datore di lavoro da cui il soggetto riceve la sponsorizzazione è stato preventivamente approvato da Home Office;
  • Al richiedente verrà pagato uno stipendio non inferiore al salario minimo richiesto in base al tipo di occupazione che andrà a svolgere.

Di seguito viene dato un approfondimento dei singoli requisiti sopra menzionati.

Per approfondire scarica gratis l'ebook Immigration to the United Kingdom Skilled Worker Visa

3) Occupazione

Prima di presentare domanda per richiedere questo tipo di visto, è essenziale verificare che il lavoro offerto dal datore di lavoro del Regno Unito rientri nella lista di occupazioni approvate per questo tipo di visto, e cioè rientri nella categoria di “skilled work” (ossia di lavoro qualificato).

Per capire se il lavoro è idoneo, occorre conoscere il codice di occupazione a 4 cifre relativo a quel determinato tipo di impiego e verificare che lo stesso sia presente nella lista di occupazioni stabilite nell’elenco predisposto dal governo inglese.

Se il richiedente non è in possesso del codice in questione, lo potrà ricercare sul sito predisposto dal governo inglese, dove ad ogni occupazione viene assegnato un codice numerico a 4 cifre. 

E’ essenziale assicurarsi che la descrizione dell’occupazione che si va a ricercare corrisponda effettivamente alle mansioni che verranno svolte dal soggetto. 

Inoltre, alcune occupazioni simili tra loro hanno ciascuna un codice diverso, come ad esempio la professione di chef e quella di cuoco/cuoca. Mentre gli chefs possono richiedere lo skilled worker visa, questo non è concesso ai cuochi, in quanto la professione di cuoco non rientra nell’elenco di “eligible jobs”.

Per approfondire scarica gratis l'ebook Immigration to the United Kingdom Skilled Worker Visa 

4) Requisiti salariali

E’ necessario che il richiedente ottenga un’offerta per un lavoro che gli garantisca uno stipendio annuo minimo.

Solitamente, è necessario venire pagati almeno £25,600 all'anno, oppure £10.10 all’ora, a seconda di quella che è la cifra più alta nel singolo caso di specie.

Se lo stipendio annuo minimo previsto per la tipologia di occupazione che verrà svolta è più alto di entrambi gli importi sopra indicati, sarà questa la cifra di riferimento. 

Esempio: lo stipendio offerto al richiedente dallo sponsor è di £ 27.000 all'anno, ma la tariffa corrente annuale per quel tipo di lavoro è di £ 30.000. In questo caso, il richiedente non soddisfa i requisiti di stipendio richiesti per questo visto.

Sono, tuttavia, previste delle regole diverse per alcuni settori, come quello della salute e dell’educazione, dove lo stipendio minimo richiesto si basa su un sistema di fasce retributive nazionali.

Sono peraltro previste alcune eccezioni a questo requisito standard. Ad esempio, in alcuni casi, anche se non si soddisfano i requisiti di stipendio richiesti, ed il richiedente non lavora nel settore sanitario o dell'istruzione, potrebbe comunque essere idoneo a richiedere questo tipo di visto se il suo stipendio annuale sarà di almeno £20,480 e almeno £10.10 all’ora.

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

IMPRESE E LAVORO NEL MONDO · 03/12/2022 Il registro delle entità estere nel Regno Unito

Le società straniere che possiedono beni nel Regno Unito devono comunicare entro il 31 gennaio 2023 i dati dei beneficiari effettivi o amministratori delegati

Il registro delle entità estere nel Regno Unito

Le società straniere che possiedono beni nel Regno Unito devono comunicare entro il 31 gennaio 2023 i dati dei beneficiari effettivi o amministratori delegati

Il visto per i lavoratori nel regno Unito dopo la Brexit

Skilled Worker visa ovvero il visto per i lavoratori qualificati per entrare e rimanere a vivere nel Regno Unito

Lo Yuan sotto pressione: analisi delle prospettive

Dopo la riduzione dei tassi in agosto la Cina continua a mantenere i tassi di riferimento per sostenere l'economia

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.