HOME

/

LAVORO

/

LA BUSTA PAGA 2024

/

TAGLIO CUNEO FISCALE 2024: TABELLA DEGLI IMPORTI IN BUSTA PAGA

Taglio cuneo fiscale 2024: tabella degli importi in busta paga

Confermato in legge di bilancio 2024 l'esonero contributivo parziale per il lavoro dipendente. La tabella degli importi risultanti in busta paga

Ascolta la versione audio dell'articolo

il taglio del cuneo contributivo  per i lavoratori  con redditi piu bassi  è stato riproposto nella legge di bilancio 213 2023 anche per il 2024 .

Si ricorda che la riduzione  è iniziata nel 2022 con il Governo Draghi  ed aumentata  nel corso del 2023  fino a  al 6 e 7% con due diverse soglie di accesso.( nei paragrafi seguenti i dettagli  degli aumenti  di aliquote e gli importi che ne risultano in busta paga )

La misura è confermata con le stesse aliquote, solo per il 2024 ,  l'esonero contributivo per i lavoratori dipendenti attualmente in vigore.

Il governo ha espresso piu volte  l'intenzione di potenziare ulteriormente  le misure per i  ceti meno abbienti ma la stagnazione dell'economia degli ultimi mesi   ha obbligato ad escludere il   taglio ulteriore  che era stato ipotizzato.

Da notare che nella nuova legge di bilancio  trova posto anche 

  • una riduzione del cuneo contributivo per le  donne con almeno 2 figli a carico  
  • una riduzione dell'IRPEF per i redditi fino a 28 mila euro che rientreranno nel primo scaglione IRPEF con aliquota al 23% .

Vediamo di seguito un riepilogo e le tabelle dei risparmi che ne derivano . 

Ti possono interessare:

Come leggere la busta paga di P. Ballanti  (eBook Collana Facile per tutti)

La Busta paga 2023: guida operativa di  M.C. Prudente con 20 esempi esempi di cedolino paga  - pdf di 243 pagine 

il pacchetto  "Colf e badanti 2024 (eBook + Foglio excel)" composto da  Foglio excel per il calcolo del prospetto paga + E-Book  in pdf 

Vedi anche:

Fringe benefits e rimborsi spese di R. Braga - e book 2024  

Paghe e contributi 2024 di A. Gerbaldi - cartaceo (Guida completa con normativa prassi esemplificazioni e fac simili)

1) Riduzione cuneo fiscale Governo Draghi: gli aumenti 2022


Uno studio reso noto dalla UIL  a giugno 2022 evidenziava   che  gli aumenti che risultano dal taglio del cuneo introdotto dal Governo Draghi fino a dicembre 2022, grazie allo sconto del 1,2%  sugli stipendi sono modesti ma non irrilevanti.

Il taglio del cuneo fiscale sugli stipendi dei dipendenti  valeva al massimo 25 euro in più  al mese, con i seguenti esempi, indicativi ( senza il rateo di tredicesima) :

importo  stipendi aumenti  in busta paga
fino a dicembre 2022
fino a 2600 euro netti 144 euro (24 al mese)
1500 euro netti
1000 euro netti 
102 euro (17 al mese)
72 euro (12 al mese)


La riduzione dei contributi era applicabile tutti i rapporti di lavoro dipendente, pubblico e privato ma sono esclusi i rapporti di lavoro domestico.

Di norma le aliquote applicate al lavoro dipendente come contribuzione previdenziale  sono del 33% di cui 

  • il 23,81% a carico del datore di lavoro e
  •  il  9,19% a carico del lavoratore.

Questo significa che nel periodo interessato dalla norma del decreto Aiuti bis , ossia tra luglio e dicembre 2022 queste fasce di retribuzione  hanno un importo complessivo  di sconto contributivo  che si traduce in maggiore netto in busta paga che vale da 50 euro a 185 euro  per i 6 mesi.

Va ricordato che sia per i dipendenti che per i pensionati è in vigore da gennaio 2022  anche lo sgravio dello 0,8% sui contributi dovuti, che resta confermato fino a fine anno.

In entrambi i casi   non varia la  aliquota di computo ai fini della previdenza a fine carriera lavorativa, cioè il taglio non comporta riduzioni dell'importo della pensione ma resta a carico dello Stato.

2) Cuneo fiscale 2023 tabella importi gennaio-giugno

La  legge  di bilancio  2023 (197 2022)  prevedeva  

  • sconto  contributivo del 3% per le retribuzioni con imponibile previdenziale massimo di  1923 euro mensili (25mila euro annui)
  • taglio  del 2%  sui contributi   sulle retribuzioni fino a 35mila euro annui (2.692 euro mensili)

Va tenuto conto in entrambi i casi che i limiti di importo mensile vanno considerati con la maggiorazione del rateo di tredicesima per la competenza del mese di dicembre.

Vediamo nella tabella seguente  le percentuali di taglio del cuneo fiscale e gli importi indicativi di sconto contributivo che si traduce in maggiore importo netto in busta paga, come calcolati dal Sole 24 Ore.

BENEFICIARIpercentuale sconto contributivo 2022percentuale sconto contributivo  2023MAGGIORE IMPORTO IN BUSTA PAGA  FINO A GIUGNO 2023
 redditi fino a 10mila euro0,8% genn-giugno -  2% da luglio a dicembre3%19,25 euro mensili - 231 euro l’anno
reddito fino a 15 mila euro0,8% genn-giugno -  2% da luglio a dicembre3%28,88 euro mensili -  346,50 annui
reddito fino a 20mila euro 0,8% genn-giugno -  2% da luglio a dicembre3% 32,92 euro mensili 395, 08 annui
reddito fino a  25mila euro 0,8% genn-giugno -  2% da luglio a dicembre3%41, 15 euro al mese,  493,85 annui
redditi oltre i 25mila euro  e fino a 35mila euro 0,8% genn-giugno  -2% da luglio a dicembre2%nessuna variazione rispetto al 2022


Ti possono interessare:

Come leggere la busta paga di P. Ballanti  (eBook Collana Facile per tutti)

La Busta paga 2023: guida operativa di  M.C. Prudente con 20 esempi esempi di cedolino paga  - pdf di 243 pagine 

il pacchetto  "Colf e badanti 2024 (eBook + Foglio excel)" composto da  Foglio excel per il calcolo del prospetto paga + E-Book  in pdf 

Vedi anche:

Fringe benefits e rimborsi spese di R. Braga - e book 2024  

Paghe e contributi 2024 di A. Gerbaldi - cartaceo (Guida completa con normativa prassi esemplificazioni e fac simili)

3) Taglio cuneo fiscale da luglio 2023 - tabella per scaglioni

Con il decreto lavoro 48 2023 è stato aumentato l'esonero parziale sulla quota dei contributi previdenziali per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti a carico dei lavoratori dipendenti  :

  • dal 2 al  6 per cento  se il reddito imponibile mensile  non supera i 2.692 euro  (annualmente sono circa  35mila euro), 
  • dal 3 al 7 per cento,   se il reddito imponibile non eccede l’importo mensile di 1.923 euro ( circa 25mila euro annui)

Nella tabella seguente gli importi medi di sconto contributivo che si traduce in aumento della retribuzione netta in busta paga

taglio cuneo fiscaledal 1 luglio al 31 dicembre 2023bonus  medio risultante  in busta paga
redditi fino a  35mila euro 6%  della retribuzione imponibileda 90 a 100 euro in piu
redditi fino a 25mila euro 7% da 60 a 70 euro in più


 Attenzione si fa riferimento all'imponibile previdenziale  non all'imponibile fiscale. Necessario quindi verificare il limite massimo mensile  e non quello annuale.  Il ministero delle finanze ha confermato che l’aumento in busta paga da luglio a dicembre 2023 può  arrivare a 100 euro  mensili.

Le istruzioni fornite dall'Inps dopo la pubblicazione del decreto lavoro  48 2023 il 4 maggio 2023 (messaggio 1932/2023 ) hanno specificato che  sui ratei di  tredicesima  non si applica il nuovo taglio, sia nel caso venga erogata in 12 rate con la paga mensile, sia nel caso in cui venga erogata intera a dicembre  

L'importo  complessivo mensile di maggiorazione in busta paga  a partire da luglio 2023  quindi  vale circa :

  • 96 euro mensili per un lavoratore con retribuzione di 25mila euro 
  • 99 euro mensili per un lavoratore con retribuzione di 35mila euro.

Per approfondire riportiamo  nella tabella seguente  le simulazioni effettuate per La Stampa  dallo Studio del dott. De Fusco  che danno anche il totale dei maggiori importi annui, comprensivi dei due diversi tagli al cuneo ( previsti da legge di bilancio e decreto Lavoro)


redditiimporto mensile  taglio cuneo fiscale in busta pagaimporto annuo COMPLESSIVO
10mila euro annui25,67 euro269 euro
12.500 euro annui32 euro336 euro
15.000 euro annui38 euro 404 euro
17.500 euro annui43 euro430 euro
20.000 euro annui49 euro460 euro 
25.000 euro annui55 euro548 euro
30.000 euro annui56 euro 576 euro
35.000 euro annui65 euro591 euro

Ti potrebbero interessare

Visita la sezione delle Promozioni in continuo aggiornamento

4) Taglio cuneo fiscale 2024 ridotto per esclusione della tredicesima

Già nel  comunicato stampa del  Consiglio dei Ministri  del 28 agosto 2023,  la Presidente  Giorgia Meloni  aveva anticipato alcune intenzioni sulla  legge di bilancio  2023 che dovrà essere " seria,    per supportare la crescita, aiutare le fasce più deboli, dare slancio a chi produce e mettere soldi in tasca a famiglie e imprese”.Il comunicato stampa dopo il Consiglio dei Ministri del 27 settembre che approva la NADEF  affermava che :

"La NADEF predisposta dal Governo tiene in considerazione la complessa situazione economica internazionale, l’impatto della politica monetaria restrittiva, con l’aumento dei tassi d’interesse, e le conseguenze della guerra in Ucraina. Il quadro di finanza pubblica riflette un’impostazione prudente, con una revisione delle stime di crescita per il 2023-2024 a causa del rallentamento dell’economia in corso. Tale rallentamento e l’andamento dell’inflazione richiedono tuttavia una politica di sostegno ai redditi reali delle famiglie, in particolare quelle con redditi più bassi. Anche grazie alla conferma del taglio del cuneo fiscale sul lavoro, la pressione fiscale per il 2024 è prevista in riduzione. Resta in ogni caso confermato l’obiettivo di ridurre la pressione fiscale in maniera più decisa nel corso della legislatura"  

 Le  misure attuali del 6 e  7% di taglio ai contributi a carico dei lavoratori attualmente in vigore  quindi vengono confermate:

  •  SOLO per il 2024  e 
  • con una riduzione del risparmio in busta paga dovuta all'esclusione della tredicesima mensilità 

Va anche ricordato che  dal punto di vista operativo  i limiti retributivi  vanno valutati in ogni singolo mese dell’anno.

Si fa riferimento  infatti all’imponibile previdenziale mensile che può oscillare per eventi  indennizzati dall'INPS per cui  in alcuni periodi  il taglio contributivo potrà essere applicabile e in altri mesi  no.

Confermato anche il fatto anche  questa  diminuzione della contribuzione versata non avrà alcun effetto sul calcolo delle pensioni in quanto la differenza  resta a carico dello Stato. 

Fonte immagine: licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

IDA.AMM - 11/07/2023

Buon giorno, ho chiesto alla mia azienda perché sulla busta paga era assente il cuneo fiscale, questa la risposta: "Buongiorno, semplicemente perché la quattordicesima + la mensilità di giugno eccede il limite per usufruire della riduzione del 3/2%. Diversamente accade per la tredicesima." - MA IL CUNEO FISCALE NON E' APPLICATO IN BESE AL REDDITO ANNUO. Attendo un vostro riscontro. Grazie e buona giornata

Susanna - 12/07/2023

Buongiorno ci spiace confermarLe che l'azienda è nel giusto, il reddito annuo che viene citato dalla norma è solo indicativo e il taglio si applica verificando l'imponibile mensile . infatti il messaggio INPS 1932 2023 specifica che "la verifica del rispetto delle soglie retributive, ai fini dell’applicabilità della riduzione, nonché ai fini della determinazione della sua entità, deve essere effettuata in maniera distinta sulla retribuzione mensile e sui ratei di tredicesima e considerato che l’innalzamento dell’esonero di cui alla novella legislativa non produce effetti sui ratei di tredicesima, la riduzione della quota contributiva a carico del lavoratore, per il periodo di paga da luglio 2023 a dicembre 2023, potrà operare, distintamente, sia sulla retribuzione corrisposta nel mese, laddove inferiore o uguale al limite di importo di 2.692 euro (riduzione del 6%) o di 1.923 euro (riduzione del 7%), sia sull’importo della tredicesima mensilità corrisposta nel mese di competenza di dicembre 2023, laddove inferiore o uguale all’importo di 2.692 euro (riduzione del 2%) o di 1.923 euro (riduzione del 3%)." Un cordiale saluto dalla Redazione.

Antonella - 27/06/2023

Buon pomeriggio, la riduzione del cuneo fiscale comporterà anche la riduzione contributiva a fini pensionistici?

Susanna - 12/07/2023

Buonasera sig.ra Antonella no la riduzione del cuneo non comporta effetti sul montante contributivo ai fini della pensione. La norma specifica infatti che " resta ferma l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche". Cordiali saluti

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA BUSTA PAGA 2024 · 16/07/2024 L’imponibile previdenziale e contributivo e l’imponibile fiscale

Come si determina lo stipendio netto. Cosa si intende per retribuzione imponibile ai fini previdenziali e quali sono le somme interamente imponibili ai fini fiscali

L’imponibile previdenziale e contributivo e l’imponibile fiscale

Come si determina lo stipendio netto. Cosa si intende per retribuzione imponibile ai fini previdenziali e quali sono le somme interamente imponibili ai fini fiscali

TFR  coefficiente giugno 2024,  tabelle e istruzioni

Tutti i coefficienti di rivalutazione del Trattamento di Fine Rapporto dal 2017 a giugno 2024 Regole di calcolo con esempi. Il regime fiscale

CCNL credito cooperativo 2024: aumenti del 15% e riduzione orario

Firmato il rinnovo del contratto nazionale delle banche di credito cooperativo . Una tantum a luglio e prima tranche di aumento a settembre.Riduzione orario di lavoro dal 2025 .

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.