HOME

/

PMI

/

ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI

/

L’EVOLUZIONE DEL RAPPORTO BANCA-IMPRESA

L’evoluzione del rapporto Banca-Impresa

Il Business Plan: uno strumento sempre più indispensabile per l’accesso al credito

Una bella idea ed una consistente garanzia non sono più elementi sufficienti per presentarsi in Banca e raccogliere credito. 

Le nuove linee guida emanate dall’ EBA (European Banking Authority) relativamente all’approccio da seguire da parte delle Banche nell’attività di concessione e monitoraggio del credito (Guidelines on loan origination and monitoring” - LOM), in vigore dal 30 giugno 2021, sono molto chiare al riguardo.

Viene infatti specificato che: “nel valutare il merito creditizio del cliente, gli enti dovrebbero porre enfasi su una stima realistica e sostenibile del reddito e del flusso di cassa futuro del cliente, e non sulla garanzia reale disponibile. La garanzia reale non dovrebbe essere di per sé un criterio dominante per l’approvazione di un finanziamento e non può di per sé giustificare l’approvazione di un contratto di prestito. La garanzia reale dovrebbe essere considerata la seconda via d’uscita dell’ente in caso di default o di deterioramento significativo del profilo di rischio e non la fonte primaria di rimborso […]”[1].

Pertanto, l’orientamento per le banche, nell’ambito dell’analisi del rischio di credito, deve essere quello di “valutare la capacità attuale e futura del cliente[2], con l’obiettivo finale di intercettare per tempo il credito in via di deterioramento. 

[1] Art. 120, Guidelines on loan origination and monitoring, EBA.

[2] Art. 118, Guidelines on loan origination and monitoring, EBA.

1) La pianificazione finanziaria a supporto dei piani aziendali

In tale direzione, i “piani aziendali supportati da proiezioni finanziarie[1] (c.d. pianificazione forward looking) divengono prioritari per l’impresa nell’avviare un dialogo costruttivo con la controparte finanziaria al fine di:

  1. illustrare come la nuova finanza verrà impiegata, coerentemente con la strategia di crescita aziendale;
  2. mostrare l’impatto stimato delle scelte aziendali e della nuova finanza sulla dinamica prospettica, verificandone la sostenibilità finanziaria e, pertanto, la capacità dell’azienda di adempiere le obbligazioni derivanti dal contratto di prestito.

Nel tempo le modifiche normative introdotte non potranno che implicare una necessaria evoluzione, certamente positiva, del rapporto banca-impresa fondata su una sempre maggiore cultura finanziaria e del rischio di credito. Nel breve, tuttavia, soprattutto per le piccole e medie imprese (PMI), tipicamente più concentrate sul ciclo produttivo e di vendita piuttosto che sulle tecniche di pianificazione e controllo, non sarà semplice trovarsi pronte alle nuove richieste informative dei partner bancari. Un indiscutibile supporto alle PMI potrebbe arrivare dal proprio professionista advisor per il quale tuttavia, già impegnato nei molteplici adempimenti contabili e fiscali, non appare scontato riuscire a trovare un equilibrio economico in una attività che può (erroneamente) essere letta dal cliente azienda solo come un ulteriore obbligo amministrativo a cui adempiere minimizzando la spesa.

 

L’introduzione della pianificazione forward looking nelle PMI non sarà semplice ma è inevitabilmente una strada obbligata, ed a rimarcarlo è anche il regolatore nazionale con il nuovo art. 2086 che pone per l’imprenditore il dovere di istituire un assetto organizzativo, amministrativo e contabile adeguato alla natura ed alle dimensioni dell’impresa, anche in funzione della rilevazione tempestiva della crisi dell’impresa e della perdita della continuità aziendale.

 

In questo percorso la piattaforma Finalyst (www.finalyst.it) può fornire un valido supporto alla PMI ed al suo professionista advisor. Finalyst è un software web based che non richiede l’integrazione al sistema ERP dell’impresa o del commercialista. Grazie alla sua semplicità di utilizzo, economicità, completezza di funzionalità, permette di elaborare business plan pluriennali fino a 5 anni inserendo dettagliate assumptions su ricavi, costi, ciclo monetario, investimenti e fonti di finanziamento.

Finalyst non si ferma al business plan e consente anche di:

  • analizzare l’andamento a consuntivo dell’azienda;
  • verificare il posizionamento di settore e rispetto a specifici competitors;
  • elaborare un piano di breve termine a 12 mesi;
  • verificare l’andamento infrannuale.

Dai un’occhiata ai contenuti del software Finalyst e prenota la tua demo gratuita di approfondimento.


[1] Art. 86 lett. e, Guidelines on loan origination and monitoring, EBA.

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI · 08/08/2022 Fondo di garanzia per le PMI: nuova circolare sui finanziamenti

Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese: pubblicata la circolare 6 con le regole sui prestiti. I requisiti per i beneficiari

Fondo di garanzia per le PMI: nuova circolare sui finanziamenti

Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese: pubblicata la circolare 6 con le regole sui prestiti. I requisiti per i beneficiari

Niente proroga per il Temporary framework pandemico

Arriva l’ufficialità del progressivo abbandono del Temporary framework pandemico, le cui misure di sostegno si ridurranno gradualmente, fino a estinguersi nel 2023

PMI a vocazione internazionale: chiusa al 3.05 la piattaforma SIMEST per le domande

Imprese a vocazione internazionale: mix di fondo perduto e finanziamento agevolato. Chiusa in anticipo al 3 maggio la piattaforma per esaurimento fondi

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.