HOME

/

FISCO

/

LEGGE DI BILANCIO 2022

/

DECRETO FISCALE: CONTRIBUTI COMUNI DI FRONTIERA 2022

Decreto fiscale: contributi Comuni di frontiera 2022

Contributi Comuni di frontiera: ecco cosa prevede il decreto fiscale 2022

Con l’articolo 16, comma 10-bis del decreto fiscale collegato alla Legge di bilancio 2022, introdotto in sede di conversione in  legge del decreto, si interviene sull’impiego delle somme dovute ai Comuni frontalieri italiani, a titolo di compensazione finanziaria, relativamente ai lavoratori frontalieri che svolgono la propria attività in Svizzera.

Vediamo cosa cambia.

1) Contributi Comuni di frontiera: legislazione vigente

Sulla base dell'Accordo tra l'Italia e la Svizzera attualmente in vigore e risalente al 1974 riguardante l’imposizione dei lavoratori frontalieri e la compensazione finanziaria a favore dei comuni italiani di confine:

  • gli emolumenti (salari, stipendi, altri elementi) che fanno parte della remunerazione che il frontaliero riceve per lo svolgimento dell’attività di lavoro dipendente sono imponibili soltanto nello Stato in cui l’attività viene svolta ;
  • viene prevista la compensazione finanziaria delle spese sostenute dai Comuni italiani per i frontalieri residenti sul loro territorio che esercitano un'attività di lavoro dipendente in alcuni cantoni (in particolare Grigioni, Vallese e Ticino)

In attuazione dell’accordo viene poi previsto che il MEF, sentite le Regioni Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta, la Provincia autonoma di Bolzano ed i comuni di confine interessati, determini, con apposito decreto, i criteri di ripartizione e utilizzazione delle compensazioni finanziarie a favore dei Comuni italiani di confine ossia di quelli il cui territorio sia compreso, in tutto o in parte, nella fascia di 20 Km dalla linea di confine con l'Italia dei tre Cantoni del Ticino, dei Grigioni e del Vallese.

 Il decreto stabilisce in particolare, annualmente, il criterio di ripartizione delle somme affluite per compensazione finanziaria a favore dei Comuni di confine. 

Con l’ultimo decreto approvato viene previsto che le somme attribuite ai comuni siano:

  • utilizzate dagli enti assegnatari per la realizzazione, completamento e potenziamento di opere pubbliche di interesse generale, volte ad agevolare i lavoratori frontalieri;
  • con preferenza per i settori dell'edilizia abitativa e dei trasporti pubblici

Tali somme potranno poi essere destinate, nel limite del 30%, al finanziamento di servizi resi ed effettivamente fruiti relativi ad opere pubbliche realizzate con fondi di precedenti erogazioni. 



2) Contributi Comuni di frontiera: cosa cambia

Con il decreto fiscale è stato stabilito che le somme dovute ai Comuni frontalieri a titolo di compensazione finanziaria, per gli anni 2020 e 2021, possono essere impiegate, vista la grave crisi economica causata dalla pandemia e dal perdurare dello stato di emergenza, dagli stessi Comuni in parte corrente nel limite massimo del 50% dell’importo annualmente attribuito per le due annualità. 

Data notare, infine, che il 23 dicembre 2020 Italia e Svizzera hanno firmato a Roma un nuovo accordo sull’imposizione dei lavoratori frontalieri che sostituirà quello in vigore dal 1974, così come un Protocollo che modifica la Convenzione per evitare le doppie imposizioni

Sulla base delle nuove norme i nuovi frontalieri saranno assoggettati ad imposizione in via ordinaria anche nello Stato di residenza, pur in presenza di disposizioni che elimineranno la doppia imposizione. Diversamente, gli attuali frontalieri continueranno a essere assoggettati ad imposizione esclusivamente in Svizzera, la quale verserà, fino alla fine del 2033, somme per compensazione finanziaria a favore dei Comuni italiani di confine (pari al 40% dell'imposta alla fonte prelevata dalla Svizzera); dopo quest’ultima data la Svizzera conserverà la totalità del gettito fiscale

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LEGGE DI BILANCIO 2022 · 20/07/2022 Sgravio cooperative da aziende in crisi: ecco le istruzioni

Tutti i dettagli e istruzioni INPS per la fruizione dello sgravio contributivo totale per le nuove cooperative (workers' buy out) a partire dal flusso di competenza agosto 2022

Sgravio cooperative da aziende in crisi: ecco le istruzioni

Tutti i dettagli e istruzioni INPS per la fruizione dello sgravio contributivo totale per le nuove cooperative (workers' buy out) a partire dal flusso di competenza agosto 2022

Credito d'imposta beni strumentali 4.0: nuove aliquote per il 2022 nel decreto Aiuti

Nuove aliquote del credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi “Transizione 4.0”: un quadro di sintesi delle novità del Dl Aiuti e della Legge di Bilancio 2022

Pensione giornalisti: dal 1 luglio domande all' INPS

Ecco le istruzioni per le domande di pensione dei giornalisti dipendenti INPGI assorbiti da INPS, a partire dal 1 luglio 2022.

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.