HOME

/

PMI

/

NEXT GENERATION EU E RECOVERY FUND

/

SOSTEGNO ALL’OCCUPAZIONE ATTRAVERSO IL BILANCIO UE E RECOVERY AND RESILIENCE FACILITY

Sostegno all’occupazione attraverso il bilancio UE e Recovery and Resilience Facility

Utilizzo dei fondi europei per il Sostegno attivo ed efficace all'occupazione (EASE) per preservare posti di lavoro e crearne di nuovi nei settori digitali e verde

Il 4 marzo 2021 la Commissione europea ha presentato la Raccomandazione relativa a un sostegno attivo ed efficace all'occupazione (EASE) in seguito alla crisi COVID-19, per contribuire a una ripresa che sia fonte di occupazione.

1) Che cos’è la Raccomandazione relativa a un sostegno attivo ed efficace all'occupazione (EASE) in seguito alla crisi COVID-19

EASE traccia un approccio strategico per la transizione graduale tra le misure di emergenza adottate per preservare i posti di lavoro durante la pandemia e le nuove misure necessarie per la creazione di posti di lavoro e le transizioni verso settori di lavoro diversi, compresi quello digitale e verde.

EASE, inoltre, fornisce orientamenti agli Stati membri sulle politiche attive del mercato del lavoro e indica come gli Stati potrebbero utilizzare i fondi dell'UE per sostenere le politiche EASE, comprese quelle disponibili nell'ambito di Next Generation EU e del Recovery and Resilience Facility.

Gli Stati membri sono invitati a sviluppare pacchetti politici coerenti, che combinino misure temporanee e permanenti, per affrontare le sfide del mercato del lavoro innescate dalla pandemia, colmare le carenze di competenze che potrebbero frenare la crescita economica durante la ripresa e aiutare ogni persona ad affrontare le transizioni verde e digitale.

I pacchetti politici, che dovranno essere introdotti dagli Stati membri, dovrebbero comprendere tre elementi chiave: 

  1. incentivi all'assunzione e sostegno all'imprenditorialità; 
  2. opportunità di qualificazione e riqualificazione;
  3. maggiore sostegno da parte dei servizi per l'impiego, con un'attenzione particolare ai giovani e ai lavoratori di tutte le età nei settori i più colpiti dalla pandemia.

Le misure dovrebbero basarsi su un’analisi dettagliata delle esigenze di competenze nei settori economici e nelle regioni. Le parti sociali dovrebbero essere strettamente coinvolte nella progettazione e nell'attuazione di queste politiche.

2) Il Pilastro europeo dei diritti sociali

La Commissione aveva già iniziato a tradurre nella pratica i principi del pilastro europeo dei diritti sociali, proponendo nel 2020 iniziative relative al sostegno all'occupazione giovanile e a salari minimi adeguati. 

Il Pilastro europeo dei diritti sociali si basa su 20 principi chiave, strutturati in tre categorie:

  1. pari opportunità e accesso al mercato del lavoro,
  2. condizioni di lavoro eque,
  3. protezione sociale e inclusione.

CAPO I: pari opportunità e accesso al mercato del lavoro

1. Istruzione, formazione e apprendimento permanente

2. Parità di genere

3. Pari opportunità

4. Sostegno attivo all'occupazione

Capo II: condizioni di lavoro eque

5. Occupazione flessibile e sicura

6. Retribuzioni

7. Informazioni sulle condizioni di lavoro e sulla protezione in caso di licenziamento

8. Dialogo sociale e coinvolgimento dei lavoratori

9. Equilibrio tra attività professionale e vita familiare

10. Ambiente di lavoro sano, sicuro e adeguato e protezione dei dati

Capo III: protezione sociale e inclusione

11. Assistenza all'infanzia e sostegno ai minori

12. Protezione sociale

13. Prestazioni di disoccupazione

14. Reddito minimo

15. Reddito e pensioni di vecchiaia

16. Assistenza sanitaria

17. Inclusione delle persone con disabilità

18. Assistenza a lungo termine

19. Alloggi e assistenza per i senzatetto

20. Accesso ai servizi essenziali

3) Obiettivi per una ripresa socioeconomica equa, inclusiva e resiliente

Con la Raccomandazione relativa a un sostegno attivo ed efficace all'occupazione (EASE) in seguito alla crisi COVID-19, la CE da ulteriore concretezza alla propria ambizione di un'Europa sociale forte che concentri la propria attenzione su occupazione e competenze per il futuro e apra la strada a una ripresa socioeconomica equa, inclusiva e resiliente.

Infatti, il piano d'azione sul pilastro europeo dei diritti sociali definisce tre obiettivi principali per l'UE, da conseguire entro il 2030:

  1. che almeno il 78% della popolazione di età compresa tra i 20 e i 64 anni abbia un lavoro;
  2. che almeno il 60% di tutti gli adulti partecipi ogni anno ad attività di formazione;
  3. che il numero di persone a rischio di povertà o di esclusione sociale diminuisca di almeno 15 milioni.

Questa nuova spinta ai diritti sociali di fatti consoliderà l’impegno assunto con l’ambizioso bilancio 2021-2027 di 1800 miliardi di euro e con lo strumento per la ripresa Next Generation EU, che forniranno agli Stati membri opportunità di finanziamento a sostegno di un'Europa sociale forte.

Fra queste opportunità vi sono il sostegno offerto dallo strumento per la ripresa e la resilienza che finanzierà pacchetti di riforme e investimenti che rispondano alle sfide a livello sociale, di mercato del lavoro e di competenze individuate nelle raccomandazioni specifiche per paese del semestre europeo.

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

NEXT GENERATION EU E RECOVERY FUND · 15/11/2021 PNRR: Italiadomani attiva la sezione Bandi e Avvisi

La sezione Bandi e Avvisi del portale Italiadomani è attiva per informare su termini e procedure di selezione dei progetti di investimento

PNRR: Italiadomani attiva la sezione Bandi e Avvisi

La sezione Bandi e Avvisi del portale Italiadomani è attiva per informare su termini e procedure di selezione dei progetti di investimento

Fondo nuove competenze: esame delle domande  fino al 31.5.2021

Le regole del "Fondo nuove competenze" per la riqualificazione dei dipendenti post COVID. Bando, modelli e faq. Nuovi fondi React Eu e risparmi dispesa: riprende l'istruttoria

Portale Reclutamento: come funziona, come registrarsi

Il Decreto Reclutamento prevede opportunità lavorative per commercialisti, avvocati, revisori. Inoltre prevede bandi e concorsi legati al PNRR

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.