IN PRIMO PIANO:

Speciale Pubblicato il 29/01/2020

Il Portogallo manda in pensione i pensionati

di Dott. Mauro Martini

Tempo di lettura: 1minuto
portogallo

Si avvicina la fine dell'esenzione totale per i pensionati residenti in Portogallo in qualità di "Nao residente Habitual"

Commenta Stampa

Uno dei motivi principali del successo del Portogallo come mèta dei pensionati di tutta Europa è la politica del “Nao residente Habitual”.
Con “Nao residente Habitual” si definisce una persona che vive in Portogallo in qualità di Residente non abituale. A questi è riconosciuto un regime fiscale particolare, approvato nel 2009 dal Parlamento portoghese e che offre, a chi prende la residenza fiscale in Portogallo, una serie di vantaggi fiscali per un periodo di 10 anni.
Soltanto successivamente al riconoscimento di “Nao residente Habitual”  i pensionati di tutta l’Unione Europea acquisiscono il diritto di usufruire della normativa che prevede la totale detassazione della pensione per un periodo di 10 anni (improrogabili).
Almeno fino ad oggi.

1) Cosa prevede la Legge di Bilancio portoghese dal 2020

Sembra che l’attuale governo socialista di  Antonio Costa abbia approvato un emendamento fiscale collegato alla legge di Bilancio portoghese che dal 2020 cambia le regole per i pensionati “immigrati”.
L’emendamento in questione deve essere ancora votato, ma visti gli equilibri parlamentari portoghesi, non dovrebbero esserci sorprese al momento della votazione in aula.
La legge finanziaria 2020 propone infatti una tassa del 10% (con un pagamento minimo di 7.500 euro) su tutte le entrate previdenziali degli stranieri “residenti non abituali” presenti sul territorio lusitano. Fino ad oggi tale categoria, comprendente molti italiani, beneficiava di una totale esenzione fiscale per dieci anni.

2) La tassazione non sarà retroattiva

Anche se i pensionati già presenti sul posto e strutturati fiscalmente possono tirare un sospiro di sollievo. Infatti  la misura si applicherà solo ai nuovi arrivati e non riguarderà retroattivamente chi sta già usufruendo delle agevolazioni.

Sembrerebbe finire, in questo modo, il “paradiso fiscale” tanto chiacchierato negli ambienti agè di questi ultimi anni. Anche se c’è da dire che un 10% di tassazione è comunque una flat tax che continua a non temere confronti, quantomeno non con il sistema fiscale italiano.

 


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

La Circolare Del Giorno

Scadenzario Agosto 2020
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Le novità degli ISA 2020
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Dal 1° luglio obbligo di contradditorio preventivo
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Scopri le Circolari del Giorno!

Tools Fiscali

Modelli di bilancio per gli Enti del Terzo Settore
In PROMOZIONE a 9,90 € + IVA invece di 12,90 € + IVA fino al 2020-09-15
Elementi contabili ISA 2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 16,90 € + IVA invece di 19,90 € + IVA fino al 2020-09-15
Calcolo IRES e IRAP 2020 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 89,90 € + IVA invece di 99,90 € + IVA fino al 2020-09-15
Analisi di Bilancio - Pacchetto completo (pdf + excel)
In PROMOZIONE a 82,70 € + IVA invece di 116,89 € + IVA fino al 2022-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE