HOME

/

DIRITTO

/

CODICE DELLA CRISI D'IMPRESA E DELL'INSOLVENZA 2021

/

CERTIFICATO UNICO DEBITI TRIBUTARI: ECCO COME RICHIEDERLO

Certificato unico debiti tributari: ecco come richiederlo

Approvati i modelli e le istruzioni per la richiesta e il rilascio del certificato unico dei debiti tributari, vediamo come bisogna procedere

Così come previsto dal Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, l'Agenzia delle Entrate ha approvato, con il Provvedimento del 27.06.2019 n. 224245, i modelli e le istruzioni per la richiesta e il rilascio del certificato unico dei debiti tributari.

In base a quanto previsto dall’art. 364 del Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, gli uffici dell'Amministrazione finanziaria e degli enti preposti all'accertamento dei tributi di loro competenza rilasciano, su richiesta del debitore o del tribunale, un certificato unico sull'esistenza di debiti risultanti:

  • dai rispettivi atti,
  • dalle contestazioni in corso
  • e da quelle già definite per le quali i debiti non sono stati soddisfatti.

1) Come presentare la richiesta del Certificato unico debiti tributari

L’istanza per il rilascio del certificato deve essere presentata all'ufficio competente in base al domicilio fiscale del soggetto di imposta tramite il modello Richiesta certificato unico debiti tributari, il debitore può richiedere il certificato personalmente o tramite soggetto delegato, in quest’ultimo caso il soggetto delegato deve essere munito di formale delega da consegnare unitamente alla richiesta del certificato.

Se la richiesta è presentata dal debitore è dovuta l’imposta di bollo e i relativi certificati sono soggetti all'imposta di bollo e ai tributi speciali.

Il modello debitamente compilato e sottoscritto è presentato all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate competente:

  • mediante consegna diretta all’ufficio che rilascia la relativa ricevuta
  • mediante raccomandata con avviso di ricevimento allegando una fotocopia del documento di identità del soggetto che firma il modello
  • mediante posta elettronica certificata specificando nell’oggetto “Richiesta Certificato unico debiti tributari (Art. 364 D. lgs. n. 14/2019)”.

Il modello deve essere sottoscritto con firma digitale, nel caso sia sottoscritto con firma autografa, deve essere allegata una fotocopia del documento di identità del soggetto che firma il modello.

Gli indirizzi PEC degli uffici dell’Agenzia delle Entrate sono reperibili sul sito Internet www.agenziaentrate.gov.it.

2) Dati da indicare nella richiesta del Certificato unico debiti tributari

Nell'istanza è necessario compilare i seguenti campi, inserendo i dati identificativi del soggetto d'imposta e del richiedente nel caso in cui sia diverso.

Dati identificativi del soggetto di imposta

CODICE FISCALE: indicare il codice fiscale del contribuente persona fisica o soggetto diverso da persona fisica cui si riferisce la richiesta di certificato unico debiti tributari.
NUMERO PARTITA IVA: indicare il numero di partita IVA del contribuente persona fisica o soggetto diverso da persona fisica cui si riferisce la richiesta di certificato unico debiti tributari.
COGNOME E NOME O DENOMINAZIONE: indicare il cognome e nome del contribuente o la denominazione del soggetto diverso da persona fisica (senza abbreviazioni) cui si riferisce la richiesta di certificato unico debiti tributari.
DOMICILIO FISCALE: compilare i campi del domicilio fiscale così come richiesto dal modello e senza abbreviazioni.

Dati identificativi del soggetto richiedente se diverso dal soggetto di imposta

CODICE FISCALE: indicare il codice fiscale del soggetto richiedente il certificato.
COGNOME E NOME: indicare il cognome e nome del soggetto richiedente il certificato.
RESIDENZA: indicare la residenza del soggetto richiedente il certificato.
IN QUALITA’ DI: indicare la qualifica del soggetto richiedente (ad esempio, specificando se trattasi di rappresentante della società, delegato del soggetto di imposta, cancelliere del Tribunale).

Una volta che l’ufficio delle Entrate riceve il modello da parte del contribuente, viene verificata innanzitutto la propria competenza all’emissione del certificato in base al domicilio fiscale del debitore (in caso negativo, infatti, dovrà trasmettere immediatamente la richiesta all’ufficio competente, informando contestualmente il richiedente) e viene emesso il certificato entro 30 giorni da quando la richiesta è pervenuta.

3) Dati contenuti nel Certificato caso di sussistenza di debiti tributari

In caso di sussistenza di debiti tributari, i dati vengono certificati e forniti mediante uno prospetto di 11 colonne dalla A alla M, contenente i seguenti dati:

  • A - Tipologia atto
  • B - Identificativo atto
  • C - Anno imposta
  • D - Data notifica o consegna
  • E - Importo residuo dovuto (l’importo indicato è al netto degli interessi di mora di cui all’art. 30 del DPR n. 602/1973 previsti per le cartelle di pagamento e gli avvisi di accertamento esecutivi)
  • F - Importo residuo dovuto non definitivo (l’importo non è definitivo in quanto trattasi di :
    - atto per il quale pendono i termini di impugnazione
    - atto impugnato o collegato ad atto presupposto impugnato
    - atto per il quale non sono decorsi i termini di pagamento
  • G - Istituti definitori AdE
  • H - Istituti definitori AdER
  • I - Dilazione
  • L - Importo sospeso
  • M - Importo in contenzioso (l’importo indicato corrisponde all’importo oggetto di contestazione alla data di rilascio del certificato)
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

Bads - 06/08/2019

In caso di richiesta del debitore: 1. A quanto ammontano e come si versano il bollo e i tributi speciali? 2. l'indirizzo PEC per l'invio è quello della Direzione regionale di competenza?

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

RECENSITI PER VOI · 13/09/2021 Composizione negoziata crisi d'impresa: breve panoramica

Una Guida con le Novità introdotte dal DL 118/2021 in vigore già al prossimo 15 novembre 2021, dalla composizione negoziata alle modifiche alla legge fallimentare

Composizione negoziata crisi d'impresa: breve panoramica

Una Guida con le Novità introdotte dal DL 118/2021 in vigore già al prossimo 15 novembre 2021, dalla composizione negoziata alle modifiche alla legge fallimentare

Crisi di impresa: composizione negoziata. C’erano strade alternative?

Nuova procedura di composizione negoziata al posto di quella assistita, albo degli esperti gestito dalla CCIAA il tutto fino al 31/12/23 data di rinvio delle misure di allerta

Composizione negoziata crisi:  requisiti e formazione  degli Esperti

Aspetti principali della figura dell'esperto per la composizione negoziata DL 118 2021 da non confondere con l'Albo dei gestori della crisi d'impresa. Approf. Fondazione Studi CL

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.