finanziamenti Malta struttura

Speciale Pubblicato il 17/07/2018

Strutturazione di un'operazione di prestito a Malta

di Ascheri Rag. Guido

Come sono strutturate le operazioni di prestito a Malta, dalla documentazione utilizzata alle garanzie

Le banche maltesi svolgono un ruolo importante nel finanziamento delle abitazioni e delle imprese.

Tuttavia, la posizione di Malta come centro internazionale di trasporto, aviazione e finanza e con un'economia in rapida crescita, capace di attrarre significativi investimenti esteri, ha portato un certo numero di banche internazionali a fornire strumenti di finanziamento garantiti ai mutuatari maltesi o costituire delle garanzie sui beni siti a Malta per i mutuatari facenti parte di un gruppo multinazionale più ampio.

Come sono strutturate le operazioni si prestito a Malta

Per quanto riguarda le operazioni di prestito garantite, gli istituti bancari locali fanno uso di moduli e documentazione standard. Inoltre, gli atti notarili relativi alla concessione di un prestito o alla costituzione di una garanzia contengono, in genere, delle clausole ampiamente standardizzate che vengono richieste dalla banca finanziatrice.

Quando sono coinvolte istituzioni bancarie internazionali, la documentazione utilizzata dipende in gran parte dal domicilio della banca finanziatrice.
Le transazioni tendono ad essere in gran parte disciplinate dalla legge inglese, in quanto la documentazione solitamente utilizzata dipende dalla London Market Association.

Quando si tratta di strumenti finanziari, il formato è standard, mentre le disposizioni e gli accordi relativi alle garanzie possono variare a seconda della natura e della struttura della garanzia fornita dal mutuatario o dal garante.

I prestiti sindacati vengono raramente concessi dalle banche locali, a meno che il prestito in questione non crei un'esposizione di bilancio significativa per la banca, il che non è molto comune.

Tale tipologia di prestito garantito è piu’ comune nei prestiti transfrontalieri.

I prestiti sindacati sono normalmente governati dalla normativa inglese, mentre la documentazione relativa alle garanzie relative ai beni con sede a Malta viene disciplinata dalla Legge Maltese.

Le banche agenti possono essere nominate per agire per conto di altri membri del consorzio in conformità all'Articolo 1856 del Codice Civile.

Per quanto riguarda invece la possibilità di tutelare tramite un trust le garanzie a beneficio del consorzio bancario, l'articolo 2095 E del Codice Civile ed il Trust and Trustees Act prevedono una normativa dettagliata relativamente alla costituzione e all’operatività degli accordi relativi a tali tipologie di trusts.

Per quanto riguarda l’istituzione dei cosiddetti special purpose vehicles, l’utilizzo di questi ultimi nelle operazioni di prestito garantite è piuttosto raro a Malta.

Tuttavia, la regolamentazione dei veicoli di cartolarizzazione da parte dell'Autorità per i servizi finanziari di Malta ha portato ad un aumento nella costituzione di società veicolo nell'ambito di tali strutture.

Solitamente, quando vengono utilizzati tali special purpose vehicles, il soggetto che ha effettuato il prestito solitamente richiede la costituzione di una garanzia sulle azioni della societa’ veicolo, vincolando quest’ultima in qualità di garante per il prestito. Inoltre, i mutuatari solitamente sono soliti richiedere l’inclusione di ulteriori disposizioni che, ad esempio, prevedano la necessità del consenso da parte di quest’ultimo prima che la societa’ si impegni in ulteriori prestiti.

Per quanto concerne gli interessi e il sistema di calcolo, le banche locali applicano il proprio tasso base che viene utilizzato per calcolare tutti i tassi di interesse. Tali tassi sono stabiliti in modo conforme ai Regolamenti sui tassi di interesse e vengono regolarmente rivisti da ciascuna banca.

Il tasso base della banca è comunicato al mercato attraverso annunci pubblici e pubblicazione sul sito web della banca.

Nelle transazioni transfrontaliere, il tasso di riferimento e’ solitamente il LIBOR o EURIBOR, e la scelta tra i due si basa prevalentemente sul domicilio del prestatore.

Esistono delle restrizioni normative sul tasso di interesse che può essere applicato ai prestiti bancari.

Sebbene il codice civile contenga una norma generale secondo cui i tassi di interesse non possono superare l'8% annuo, i regolamenti sui tassi di interesse prevedono eccezioni specifiche a tale regola generale, ponendo gli istituti bancari ed altri specifici veicoli di finanziamento e singole operazioni specifiche al di fuori della portata della restrizione, permettendo quindi che vi siano tassi di interesse superiori all'8% all'anno.

Le restrizioni di cui sopra si applicano solo se il contratto di prestito stipulato tra il mutuatario ed il mutuante è regolato dalla Legge Maltese.

Per quanto riguarda le garanzie, queste sono comunemente utilizzate a Malta, principalmente per rendere più sicure le operazioni di prestito garantite.

Per la costituzione di una garanzia, il diritto maltese non richiede un alto grado di formalità.

Generalmente, tali garanzie vengono create mediante un accordo scritto tra il garante ed il creditore, accordo che stabilisce gli obblighi specifici assunti dal garante in relazione al mutuante.

La concessione di garanzie è solitamente soggetta a determinate restrizioni e formalità.

Inoltre, nel caso di individui coniugati la cui proprietà è soggetta al regime di comunione dei beni, può essere richiesto il consenso di entrambi i coniugi al fine di creare una garanzia valida.

L'articolo 110 del Companies Act stabilisce una norma generale che vieta la concessione di garanzie sussidiarie da parte delle imprese maltesi.

Tuttavia, tale divieto non si applica alle società private (al contrario delle società pubbliche),  a condizione che vengano eseguite alcune specifiche formalità da parte di tali società.

Queste formalità implicano essenzialmente:

  • l'approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione della società dopo aver valutato la posizione finanziaria della società per mezzo di una delibera del Consiglio;
  • risoluzione da parte degli azionisti della società mediante delibera assembleare;
  • il deposito presso il registro delle imprese di un documento che attesti la presenza dei predetti requisiti.

È importante che tutte le formalità vengano adempiute e che il relativo modulo venga depositato presso il Registro delle imprese prima che venga concessa l'assistenza finanziaria.

Le operazioni di finanziamento che coinvolgono più livelli di debito, (quali debito di primo rango, debito mezzanino, ecc.) solitamente prevedono la creazione di un accordo tra i creditori riguardante le priorità e la subordinazione tra le varie parti finanziatrici.

Gli accordi in questione sono in gran parte disciplinati dalla legge inglese.

Per quanto riguarda eventuali tasse, imposte di bollo o altre imposte dovute in relazione alla concessione di un prestito o di una garanzia, la concessione o l'esecuzione di un prestito o una garanzia non comporta, di per sé, il pagamento di tasse, bollo o altre tasse.

Tuttavia, in caso di costituzione di ipoteca, è necessario presentare una serie di documenti a vari enti, tra cui:

  • il Registro Pubblico (in caso di concessione di diritti su beni immobili o costituzione di ipoteca generica);
  • il Registro delle società (in caso di pegni su azioni);
  • la direzione della Marina mercantile (in caso di ipoteche su navi battenti bandiera maltese);
  • l'ufficio europeo della proprietà intellettuale (in caso di marchio o un brevetto europeo).

La documentazione richiesta può comportare determinate spese in base alle tariffe previste dall'autorità interessata.





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)