IN PRIMO PIANO:

Speciale Pubblicato il 28/12/2017

Il margine di sicurezza del fatturato

di Dott. Napolitano Nicola

Tempo di lettura: 4 minuti
margine di sicurezza

Il margine di sicurezza del fatturato quale indicatore per le indagini prospettiche della PMI

Commenta Stampa

Di quanto l’impresa può diminuire il fatturato prima che inizi a produrre perdite?

Specialmente in tempo di crisi e di calo della domanda con conseguente diminuzione della produzione, spesso l’imprenditore (o il management) si chiede (o chiede al suo consulente): di quanto la mia impresa può diminuire il fatturato prima che si iniziano a produrre perdite?

E’ una domanda più che legittima per l’intuito imprenditoriale, ma la risposta deve essere attentamente elaborata con precisi calcoli economici. E’ un calcolo prospettico, cioè rivolto al futuro, e quindi da produrre in base a dati stimati, basandosi anche sui dati consuntivi passati.

Il punto di partenza per la risposta è la Break Even Analysis per mezzo della quale occorre calcolare il “Fatturato di equilibrio” o “Vendite di equilibrio”. I termini per il calcolo sono i seguenti:

RV

Ricavi di vendita

Si tratta del totale delle vendite (fatturato)

CF

Costi fissi

Si tratta di tutti quei costi che sono invarianti rispetto alla produzione (ammortamenti, canoni di leasing e di locazione, costi del personale amministrativo-quadri-dirigenti, ecc.)

CV

Costi variabili

Si tratta di quei costi che hanno una varianza legata alla produzione (costo delle materie prime, sussidiarie di consumo e merci, lavorazioni svolte da terzi, provvigioni ad agenti di vendita, ecc.)

cv*

Costo variabile unitario

Indica il costo variabile per unità di prodotto e si ottiene dividendo i Costi variabili totali per i Ricavi di vendita (CV/RV)

MC

Margine di contribuzione

Si tratta della differenza tra i Ricavi di vendita e i Costi variabili (RV – CV).

BEP

Fatturato di equilibrio (Break Even Point)

Si tratta di quel totale vendite che pareggia i costi totali e dove si ha un reddito pari a zero. Solo producendo vendite superiori al fatturato di equilibrio si entra nell’area dell’utile.

Per calcolare il fatturato di equilibrio, la formula matematica è la seguente:

BEP = CF / (1 – cv*)

A questo punto si innesta la domanda iniziale.
In caso di crisi del mercato e di calo della domanda con conseguente calo della produzione, il fatturato diminuisce.
Ma di quanto può diminuire senza che si producano perdite?

La risposta è nel Margine di sicurezza (MS), ovvero la capacità di resistenza al calo del fatturato.

L'articolo continua dopo la pubblicità

Per il Case Study qui rappresentato nell'articolo è stato utilizzato il tool in excel BRAK EVEN ANALYSIS 2 – Imprese multiprodotto venduto anche nel Pacchetto completo Controllo Economico e Finanziario - Pacchetto completo contenente 8 tool per tenere sotto controllo l'aspetto economico della gestione aziendale e per coadiuvare il management nelle decisioni strategiche.

1) Quanto può diminuire il fatturato senza produrre perdite: esempio pratico

Abbiamo detto che in caso di crisi del mercato e di calo della domanda con conseguente calo della produzione, il fatturato diminuisce, e la risposta alla domanda "ma di quanto può diminuire senza che si producano perdite?" è nel Margine di sicurezza (MS), ovvero la capacità di resistenza al calo del fatturato e si ottiene dal seguente calcolo:

Margine di sicurezza = Fatturato realizzato – Fatturato di equilibrio / Fatturato realizzato.

MS = (RV – BEP) / RV x 100

Così ad esempio se si ha un fatturato di euro 1.000.000,00 e un margine di sicurezza del 40%, vuol dire che il fatturato può diminuire fino al 40% e l’impresa rimane nell’area dell’utile. Oltre tale percentuale si cominceranno a produrre perdite.

Si ipotizza una piccola impresa industriale che al termine dell’esercizio “n” ha ottenuto i seguenti dati di bilancio, ipotizzando anche il fatturato e i costi variabili del prossimo esercizio come futuro scenario:

Indicatori calcolati

Dati di bilancio

Scenario 1

Anno n

Diminuzione quantità vendute con riduzione della produzione

Ricavi netti di vendita (RV)

 €      1.000.000,00

 €         700.000,00

Costi variabili (CV)

 €         650.000,00

 €         455.000,00

Margine di contribuzione (MC=RV-CV))

 €         350.000,00

 €         245.000,00

Costi fissi (CF)

 €         250.000,00

 €         250.000,00

Reddito operativo (RO=MC-CF)

 €         100.000,00

-€             5.000,00

Fatturato di equilibrio (BEP)

 €         714.285,71

 €         714.285,71

Fatturato di equilibrio percentuale

71,43%

102,04%

Grado di elasticità dei costi (CV/CF)

2,60

1,82

Margine di sicurezza  MS= (RV-BEP)/RV ovvero capacità di resistenza al calo di fatturato

28,57%

-2,04%

Con tale report di calcolo è possibile fare le seguenti osservazioni. In base ai dati di bilancio il fatturato raggiunto dall’impresa è senz’altro superiore al punto di pareggio (BEP) e quindi produce un utile.

Tale fatturato può reggere fino ad un calo del 28,57% prima di iniziare a produrre perdite. Invece in base allo scenario ipotizzato, ad esempio per il prossimo esercizio, rimanendo invariati i costi fissi e ipotizzando un calo del fatturato a euro 700.000,00, la perdita prodotta sarà di euro 5.000,00.

Ovviamente si possono ipotizzare molti scenari per poter prendere le opportune decisioni strategiche anticipatorie.

Diagramma fatturato equilibrio

Dati di Bilancio


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Il Metodo dei Multipli 2021 - GLOBALE
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - USA
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - GIAPPONE
Scaricalo a 15,90 € + IVA

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE