Speciale Pubblicato il 13/09/2016

Studi di Settore: semplificazioni dei modelli in bozza per Unico 2017

di Redazione Fisco e Tasse

studi di settore bozze 2017 modelli

Semplificazioni in arrivo dei modelli degli studi di settore per Unico 2017, pubblicate le bozze dei modelli

L'Agenzia delle Entrate l'8 settembre 2016 ha pubblicato le prime bozze dei nuovi modelli degli Studi di Settore che, una volta approvati, dovranno essere utilizzati per trasmettere i dati relativi all’annualità 2016.

L'elemento di grande novità che appare subito evidente, è la consistente diminuzione delle informazioni richieste all'interno dei modelli rispetto alle annualità precedenti, questo faciliterà la compilazione da parte dei contribuenti e degli intermediari che prestano assistenza fiscale, con effetti positivi sia sui tempi di compilazione che sulla possibilità di commettere errori durante questa fase.

Nelle bozze degli studi evoluti per il periodo d’imposta 2016 si può notare subito che le maggiori semplificazioni, con conseguente riduzione delle informazioni richieste, si dovrebbero avere all’interno dei quadri:

  • B delle unità locali
  • C sulle modalità di svolgimento dell’attività
  • e D, relativo agli elementi specifici dell’attività.

Dovrebbero sparire anche il quadro Z destinato a raccogliere i dati utili alle successive evoluzioni dei singoli studi di settore, e quello relativo ai correttivi crisi, e il quadro T, la cui funzione dovrebbe venire sostituita da un calcolo automatico (effettuato dal software che sostituirà Gerico), che coglierà l’andamento ciclico, senza la necessità di dover predisporre ex-post specifici correttivi congiunturali.

Per approfondimenti, aggiornamenti e notizie segui il Dossier dedicato agli Studi di settore.

Per la compilazione delle Dichiarazioni dei Redditi ti segnaliamo i Software GB dedicati alle Dichiarazioni Fiscali per la gestione di tutte le dichiarazioni dei redditi 2016. Il software produce tutti i file telematici e la Console Telematica integrata ti permette di autenticarli ed inviarli all’Agenzia delle entrate senza l’utilizzo di Entratel.
Scopri le diverse configurazioni per Aziende e Professionisti e quelle specifiche per Commercialisti ed esperti contabili!

Studio di settore WM15B - raffronto tra il modello 2016 e la bozza 2017

Modello di esempio WM15B – Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia, il raffronto tra Modello 2016 e Bozza Modello 2017

Modello WM15B 2016

Modello WM15B – Bozza 2017

Vediamo il confronto dei dati richiesti nel Modello WM15B, che deve essere utilizzato dai soggetti che svolgono come attività prevalente quella di “Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia” – 47.78.20 nel 2016 (la cui evoluzione è stata approvata per l’annualità 2014, Decreto del 29 dicembre 2014) e quelli richiesti nella bozza appena pubblicata, riportando di seguito, alcune immagini di raffronto tra quadri presenti.

Campi eliminati nel Modello in bozza per il 2017 nel Quadro B – Unità locali:

  • B04 Locali destinati a magazzino e/o deposito
  • B05 Locali destinati ad uffici
  • B06 Locali destinati a laboratorio e/o a sala di ripresa e/o esame della vista
  • B07 Esposizione fronte strada (vetrine)
  • B08 Giorni di apertura nel periodo d’imposta
  • B09 Localizzazione (1 = autonoma; 2 = esercizio inserito in centro commerciale al dettaglio; 3 = in altre strutture)
  • B10 Costi e spese sostenute per beni e/o servizi comuni (in caso di localizzazione non autonoma)
  • B11 Ubicazione (1 = in isola pedonale; 2 = in zona a traffico limitato)
  • B12 Adesione ad associazione dei commercianti di via

Nella sezione relativa alle Strutture non annesse alle unità locali destinate alla vendita che consente di rilevare informazioni concernenti i diversi locali e spazi, non annessi all’unità locale destinata alla vendita (punto vendita), che vengono utilizzati per l’esercizio dell’attività, è rimasto solo il rigo B121 Locali destinati a magazzino e/o deposito, sono stati soppressi:

  • B122 Locali destinati ad uffici
  • B123 Locali destinati a laboratorio e/o a sala di ripresa e/o esame della vista

Nel Quadro D – Elementi specifici dell’attività, sono stai eliminati i seguenti righi:

Tipologia di vendita

  • D19 Tipologia di vendita (1 = assistita; 2 = self-service; 3 = mista)

Tipologia della clientela

  • D20 Consumatori privati
  • D21 Fotografi e/o studi fotografici
  • D22 Ottici e/o ottici optometristi
  • D23 Altre imprese e/o professionisti
  • D24 Altri (enti pubblici, enti privati, ecc.)

Modalità organizzativa

  • D31 Indipendente

Addetti all’attività

  • D32 Ottici e/o ottici optometristi
  • D33 Addetti alla vendita

Costi e spese specifici

  • D34 Costi sostenuti per acquisti di merce su licenza esclusiva e/o selettiva
  • D35 Costi sostenuti per acquisti di prodotti con marca commerciale del gruppo d'acquisto
  • D36 Costi sostenuti per lavorazioni effettuate da terzi (riparazioni apparecchi e/o accessori fotografici, ecc.)
  • D37 Costi sostenuti per sviluppo materiale fotografico effettuato da terzi
  • D38 Costi per riparazioni e montaggi occhiali affidati a laboratori ottici esterni
  • D39 Costi e spese addebitate da gruppi d'acquisto, unioni volontarie, consorzi, cooperative, franchisor, affiliante per voci diverse dall'acquisto delle merci
  • D40 Spese per servizi integrativi o sostitutivi dei mezzi propri
  • D41 Costi sostenuti per l'acquisto di lenti a contatto usa e getta e/o a ricambio frequente
  • D42 Costi sostenuti per le merci acquistate a stock/in blocco

Altri dati

  • D43 Vendita di prodotti usati
  • D44 Concessionario e/o esclusivista di un prodotto
  • D45 Esercizio autorizzato all'assistenza di una marca
  • D46 Montaggio e riparazioni occhiali svolte in proprio
  • D47 Insegna con marchio del gruppo d'acquisto
  • D48 Emissione di carte fedeltà
  • D49 Sito Internet per la vendita e/o vetrina telematica
  • D50 Ricavi derivanti dalla vendita per via telematica (Internet)

Eliminati il Quadro Z sui dati complementari e il Quadro T relativo alla congiuntura economica.

Come si può vedere nel complesso c’è stato un notevole taglio delle informazioni richieste, ben 53 righi eliminati!




Prodotti per ISA - Indici sintetici di affidabilità, Studi di Settore, accertamento

16,25 € + IVA
14,33 € + IVA
42,00 € + IVA
35,70 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)