Rassegna stampa Pubblicato il 13/10/2006

Reverse charge a data da destinarsi

Rinviata l'applicazione del nuovo meccanismo

La nuova procedura di fatturazione Iva nei subappalti edili (con applicazione del reverse charge) dovrà aspettare l'entrata in vigore della legge di conversione del decreto legge n. 262/2006 che risolverà le incertezza in materia.

Lo ha annunciato ieri un comunicato congiunto Dipartimento politiche fiscali-Agenzia delle Entrate, spiegando che "poiché il governo, su proposta del ministro dell'Economia e delle Finanze, in sede di conversione parlamentare del decreto legge n. 262 del 3 ottobre 2006, ha presentato un emendamento volto a risolvere definitivamente le riferite incertezze interpretative, le novità recate dal citato articolo 35, comma 5, entreranno in vigore non prima della data che sarà stabilita in via legislativa".

Ti potrebbe interessare Modello IVA 2019 (excel) file excel di supporto per la precompilazione automatica della dichiarazione “Modello IVA 2019” (relativa all’anno 2018), conforme al modello ministeriale, e tante altre utilità nella sezione Speciale Dichiarazioni fiscali 2019 del Business Center.

Ti potrebbe interessare:  Tutto sulle Imprese edili (Pacchetto) pacchetto completo di 3 eBook in pdf sugli aspetti gestionali, contabili e fiscali delle imprese edili, applicazione dell'Iva con 100 casi risolti.

Ti puo interessare anche il nuovo e book "La busta paga in edilizia" guida ed esempi di compilazione di M.C. Prudente (E-book 58 pagine)

Fonte: Italia Oggi





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)