Rassegna stampa Pubblicato il 29/09/2005

Ravvedimento operoso con svista

Tempo di lettura: 0 minuti

Dubbi per la regolarizzazione delle violazioni formali

Nella circolare delle Entrate n. 41 del 26/9/05, riguardante le novità Iva dell'ultima Finanziaria, c'è un'indicazione in contrasto con la precedente prassi ormai consolidata. Si legge, infatti, a proposito delle violazioni di omessa o irregolare comunicazione dei dati delle lettere d'intento, che è possibile effettuare la regolarizzazione - entro il termine di un anno dalla omissione o dall'errore -. Al contrario secondo l'interpretazione finora attribuita all'art 13 del D.Lgs. n. 472/1997, dovrebbe invece sostenersi che il termine per la regolarizzazione sia quello di scadenza per la presentazione della dichiarazione annuale Iva relativa all'anno in cui la violazione è stata commessa.

Ti potrebbe interessare il foglio di calcolo Ravvedimento operoso 2020 - Foglio di calcolo excel per determinare gli importi dovuti in caso di ravvedimento operoso e stampa F24, aggiornato con il tasso di interesse 2020.
Guarda anche tutti i prodotti e utilità contenuti nella sezione Difendersi dal Fisco

Fonte: Italia Oggi





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)