HOME

/

LAVORO

/

REDDITO DI CITTADINANZA

/

REDDITO DI CITTADINANZA: COMUNICAZIONE PREVENTIVA SE SI AVVIA UN ATTIVITÀ

2 minuti, Redazione , 10/02/2022

Reddito di cittadinanza: comunicazione preventiva se si avvia un attività

Le istruzioni INPS per la comunicazione di avvio di attività di lavoro autonomo da parte dei percettori di reddito di cittadinanza: non piu entro 30 giorni.

Tra le novità apportate alla disciplina del Reddito di Cittadinanza  dalla legge 30 dicembre 2021, n. 234 (legge di Bilancio 2022), c'è una importante  modifica di procedura  per i casi in cui  un percettore del RDC inizi una forma di lavoro autonomo . 

La norma prevede che : “In caso di variazione della condizione occupazionale nelle forme dell'avvio di un'attività d'impresa o di lavoro autonomo, svolta sia in forma individuale che di partecipazione, da parte di uno o più componenti il nucleo familiare nel corso dell'erogazione del Rdc, la variazione dell'attività è comunicata all’INPS il giorno antecedente all'inizio della stessa a pena di decadenza dal beneficio”.

Con il messaggio n. 635 del 9 febbraio 2022 l'istituto  ricorda la novità e precisa che   dal 1° gennaio 2022, data di entrata in vigore della citata legge n. 234/2021, la variazione della condizione occupazionale nelle forme dell’avvio dell’attività d’impresa o di lavoro autonomo da parte di uno o più componenti del nucleo familiare percettore del Reddito di cittadinanza (Rdc)  deve essere comunicata all’INPS, mediante il modello “RdC-Com Esteso”, non più entro 30 giorni dall’inizio dell’attività, ma entro il giorno antecedente l’inizio della medesima attività.

Nessuna novità invece nel caso si inizi un rapporto di lavoro dipendente : il termine di 30 giorni per la presentazione del modello “RdC-Com Esteso”  resta invariato.

L'istituto precisa che  quindi per accedere al beneficio addizionale per le attività iniziate dal 1° gennaio 2022, entro i primi dodici mesi di fruizione del RdC, il modello “RdC-Com Esteso” deve essere stato inviato all’INPS entro il giorno antecedente all’avvio dell’attività stessa.

Non vengono specificate  le conseguenze per i casi in cui ciò non sia avvenuto  e non di parla di fase transitoria. Si ricorda quindi che nella circolare n. 175 2021  di istruzioni sul beneficio addizionale si specificava che " Per le attività, avviate nei mesi per i quali si e' gia' fruito del Reddito di cittadinanza e per le quali non e' stata effettuata la comunicazione obbligatoria  entro i primi 30 giorni  il beneficio addizionale non spetta".

Applicando lo stesso principio pare di poter concludere che  chi non ha  rispettato la nuova norma e non ha inviato la comunicazione preventiva  si vedra detratto l'importo  RDC del mese di gennaio

Tag: REDDITO DI CITTADINANZA REDDITO DI CITTADINANZA LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

REDDITO DI CITTADINANZA · 25/11/2022 Reddito di cittadinanza: novità 2023 e stop dal 2024

Stop del Reddito di cittadinanza dopo otto mesi nel 2023 e abolizione dal 2024. Ecco i dettagli nella bozza del DDL bilancio

Reddito di cittadinanza: novità 2023 e stop dal 2024

Stop del Reddito di cittadinanza dopo otto mesi nel 2023 e abolizione dal 2024. Ecco i dettagli nella bozza del DDL bilancio

Reddito di cittadinanza 2022: possibile stop per il 2023

Nuovo aggiornamento della domanda di reddito di cittadinanza dopo le novità della legge di bilancio 2022. Con il nuovo Governo possibile stretta, o stop nel 2023?

Reddito cittadinanza e contributi affitto dei Comuni non cumulabili

I contributi per le locazioni delle famiglie a basso reddito anche nel 2022 incidono sulla quota affitto del Reddito di cittadinanza. Inps chiarisce le modalità di comunicazione

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.