HOME

/

FISCO

/

LE RIFORME DEL GOVERNO DRAGHI

/

IMPOSTA DI SOGGIORNO: RETROATTIVITÀ AL 19.05.20 DELLA NORMA SUI RESPONSABILI DEL PAGAMENTO

Imposta di soggiorno: retroattività al 19.05.20 della norma sui responsabili del pagamento

Il decreto fiscale retrodata la norma sul responsabile dell'imposta di soggiorno. Obbligo di versamento per i gestori se il cliente non paga l'imposta

Ascolta la versione audio dell'articolo

La norma sul soggetto responsabile dell’imposta di soggiorno è stata resa retroattiva dall’articolo 5-quinquies del Decreto Fiscale (scarica il testo pubblicato in GU n 3012 del 20.12.2021) inserito in sede di conversione in legge, trovando quindi applicazione anche ai casi che si sono verificati precedentemente al 19.05.2020 (data di entrate in vigore del Decreto Rilancio)

Ricordiamo che il Decreto Rilancio (art 180 comma 3 DL n 34/2020) ha attribuito all'albergatore (gestore della struttura) la responsabilità del pagamento dell'imposta in oggetto, con diritto di rivalsa sui soggetti passivi (ospiti della struttura).

Lo stesso gestore è poi responsabile della presentazione della dichiarazione, risultando eventualmente passibile di sanzioni nel caso di violazioni di tale normativa. 

In precedenza, invece, il gestore era del tutto estraneo al rapporto d’imposta, che si instaurava esclusivamente tra il comune e il turista. 

Dichiarazione imposta di soggiorno

La dichiarazione deve essere presentata cumulativamente ed esclusivamente in via telematica entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui si è verificato il presupposto impositivo.

Si precisa che come previsto dall'art 25 comma 3-bis della legge di conversione del DL 41/2021 la dichiarazione relativa all'anno d'imposta 2020, deve essere presentata unitamente alla dichiarazione relativa all'anno d'imposta 2021 e pertanto entro il 30.06.2022.

Si ricorda che la disciplina sanzionatoria relativa alla dichiarazione, che vale sia per le strutture turistiche ricettive sia per la locazione breve: 

  • in caso di omessa o infedele presentazione della dichiarazione prevede che si applichi la sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento dal 100 al 200 per cento dell'importo dovuto;
  • in caso di omesso, ritardato o parziale versamento dell’imposta di soggiorno e del contributo di soggiorno, prevede che si applichi la sanzione amministrativa pecuniaria pari al 30% delle somme erroneamente versate (ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo n. 471 del 1997). 

Tag: LOCAZIONE IMMOBILI 2022 LOCAZIONE IMMOBILI 2022 LE RIFORME DEL GOVERNO DRAGHI LE RIFORME DEL GOVERNO DRAGHI LEGGE DI BILANCIO 2022 LEGGE DI BILANCIO 2022

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LE RIFORME DEL GOVERNO DRAGHI · 20/05/2022 Bonus 200 euro dipendenti: chi resta escluso

Possibili sorprese nei calcoli sul reddito per ottenere il bonus 200 euro in busta paga, oltre che nuovi adempimenti per i datori di lavoro. Vediamo i dettagli

Bonus 200 euro dipendenti: chi resta escluso

Possibili sorprese nei calcoli sul reddito per ottenere il bonus 200 euro in busta paga, oltre che nuovi adempimenti per i datori di lavoro. Vediamo i dettagli

Decreto aiuti: ristori dal fondo imprese danneggiate crisi Ucraina

Le agevolazioni per le imprese danneggiate dalla crisi Russia-Ucraina: 200 milioni per l'erogazione di finanziamenti a fondo perduto a certe condizioni

Credito di imposta autotrasportatori: cosa prevede il DL Aiuti

Credito di imposta sui costi dei carburanti per le imprese di autotrasporto. Vediamo a chi spetta e a quali condizioni. Il Dl Aiuti pubblicato in GU n 114 del 17 maggio

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.