HOME

/

FISCO

/

LEGGE DI BILANCIO 2022

/

CASSA INTEGRAZIONE PER (QUASI) TUTTI NELLA NUOVA LEGGE DI BILANCIO

3 minuti, Redazione , 06/11/2021

Cassa integrazione per (quasi) tutti nella nuova legge di bilancio

Tra le principali novità della nuova legge di bilancio in fase di approvazione una sostanziale ampliamento dei lavoratori che potranno accedere alla Cassa Integrazione o al FIS

La bozza della legge di bilancio approvata la scorsa settimana dal Consiglio dei Ministri e ora avviata all'esame delle Camere,  prevede grosse novità in tema di ammortizzatori sociali . Da tempo infatti il ministro del lavoro Orlando e i tecnici del dicastero erano al lavoro  su una riforma  delle tutele per le aziende in crisi, che finora come ha evidenziato  in modo massiccio la pandemia,  lasciavano troppe categorie di lavoratori senza copertura  . 

 Vediamo di seguito i principali aspetti del piano inserito nella bozza del disegno di legge ;  vale la pena ricordare che sono possibili cambiamenti nel corso dell'esame   parlamentare (anche se questa riforma ha avuto maggiori consensi da parte dei sindacati rispetto a  quanto successo per la riforma di quota 100 e delle pensioni in genere).

Novità CIGO Legge di bilancio  2022

In tema di cassa integrazione ordinaria si prevede  in particolare che  vengano tutelati anche :

  1. i lavoratori a domicilio, finora esclusi. 
  2.  i lavoratori con contratto di lavoro di apprendistato senza distinzioni ( ora è limitata al solo apprendistato professionalizzante)
  3.  il requisito lavorativo richiesto passa da 90 a 30 giorni
  4. viene eliminato il limite   piu basso dell'importo  per il trattamento di integrazione.

Novità cassa integrazione straordinaria e Fondi: 

  • viene estesa  ai datori di lavoro che non accedono ai fondi di solidarietà bilaterali , ai bilaterali alternativi e al fondo territoriale intersettoriale delle province autonome di Trento e di Bolzano, senza limiti dimensionali, quindi sarà operativa   per tutte le aziende che occupano in media piu di 15 dipendenti 
  • Il fondo di integrazione salariale presso l'INPS  garantira la copertura ai datori di lavoro a partire da 1 dipendente 
  • Allo stesso modo si prevede che  i   fondi di solidarietà bilaterali potranno essere istituiti per tutti gli ambiti in cui non opera la CIGO,  anche per i datori di lavoro che occupano solo un dipendente. Tutti i fondi già costituiti alla data del 1° gennaio 2022 dovranno adeguarsi alle nuove regole entro il 31 dicembre del prossimo anno. 
  • Per la domanda di cassa integrazione straordinario si introduce una nuova causale definita di transizione aziendale riconosciuta dal Ministero del lavoro di concerto con quello dello sviluppo economico . In merito si prevede l'emanazione di uno specifico decreto attuativo .
  • Ancora, sulla contribuzione addizionale, dal 1° gennaio 2022, a carico dei datori di lavoro che, nel semestre precedente la data di presentazione della domanda abbiano occupato mediamente più di quindici dipendenti, nonché dei datori di lavoro di cui all’articolo 20, comma 3-ter, è stabilito un contributo ordinario nella misura dello 0,90 per cento della retribuzione imponibile ai fini previdenziali, di cui lo 0,30 per cento è a carico del lavoratore.»
  • La consultazione sindacale potrà essere realizzata anche per via telematica.
  • Viene eliminato il divieto assoluto di lavoro  durante la percezione della cassa integrazione  infatti si prevede che:"Il lavoratore che svolga attività di lavoro subordinato di durata superiore a sei mesi nonché di lavoro autonomo durante il periodo di integrazione salariale non ha diritto al trattamento per le giornate di lavoro effettuate. Qualora il lavoratore svolga attività di lavoro subordinato a tempo determinato inferiore a sei mesi, il trattamento è sospeso per la durata del rapporto di lavoro". 

Ancora da  segnalare per le ipotesi di pagamento diretto del trattamento da parte dell'INPS:   i dati dei lavoratori vanno inviati all'istituto  entro il termine  massimo di 60 giorni dalla data del provvedimento di autorizzazione.

Contratti di solidarietà e legge di bilancio 2022

In tema di contratti di solidarietà si ampliano  a partire dal 1 gennaio 2022  i limiti di utilizzo per cui: 

  1. la riduzione media oraria non potrà  essere superiore al 80 per cento (invece che 60)  dell’orario giornaliero, settimane o mensile dei lavoratori interessati al contratto di solidarietà  e 
  2.  la percentuale di riduzione complessiva dell'orario di lavoro non può essere superiore al 90 per cento (invece che al 70)  nell'arco dell'intero periodo per il quale il contratto di solidarietà è stipulato.


Ti possono interessare:

La busta paga guida operativa di MC Prudente Libro di carta Maggioli editore

La cessazione del rapporto di lavoro di C. Colosimo - Libro di carta Maggioli editore

Tag: ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO LEGGE DI BILANCIO 2022 LEGGE DI BILANCIO 2022

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LEGGE DI BILANCIO 2022 · 20/07/2022 Sgravio cooperative da aziende in crisi: ecco le istruzioni

Tutti i dettagli e istruzioni INPS per la fruizione dello sgravio contributivo totale per le nuove cooperative (workers' buy out) a partire dal flusso di competenza agosto 2022

Sgravio cooperative da aziende in crisi: ecco le istruzioni

Tutti i dettagli e istruzioni INPS per la fruizione dello sgravio contributivo totale per le nuove cooperative (workers' buy out) a partire dal flusso di competenza agosto 2022

Credito d'imposta beni strumentali 4.0: nuove aliquote per il 2022 nel decreto Aiuti

Nuove aliquote del credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi “Transizione 4.0”: un quadro di sintesi delle novità del Dl Aiuti e della Legge di Bilancio 2022

Pensione giornalisti: dal 1 luglio domande all' INPS

Ecco le istruzioni per le domande di pensione dei giornalisti dipendenti INPGI assorbiti da INPS, a partire dal 1 luglio 2022.

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.