HOME

/

LAVORO

/

ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI

/

PER LA NASPI SI CALCOLA ANCHE IL MANCATO PREAVVISO

2 minuti, Redazione , 30/06/2021

Per la Naspi si calcola anche il mancato preavviso

Sentenza n. 17606 del 21 giugno 2021

Il periodo di preavviso non lavorato  è valido per il calcolo dele requisito minimo di contribuzione per ottenere l' indennità di disoccupazione Naspi . Lo ha affermato la Corte di Cassazione, nella  Sentenza n. 17606 del 21 giugno 2021.

Il caso sottoposto alla Suprema Corte  vedeva   il ricorso  di un lavoratore contro l'INPS , accolto dal tribunale di Pescara ma poi  rigettato dalla Corte di appello. L'istituto aveva rigettato la richiesta di NASPI  per difetto della contribuzione necessaria. In particolare, la corte territoriale aveva dato ragione all'INPS, non ritenendo computabili (in aggiunta alle 47 settimane lavorate fino alla cessazione del rapporto di lavoro) le cinque settimane relative all'indennità sostitutiva del preavviso, per il fatto che il preavviso non lavorato comporta l'immediata estinzione del rapporto di lavoro. Per questo motivo escludeva che  il lavoratore avesse raggiunto il requisito minimo per la prestazione richiesta.

La Corte di Cassazione accoglie invece il ricorso del lavoratore, ribaltando un precedente orientamento (Cass. Sez. L, Sentenza n. 13959 del 16/06/2009),  . Afferma infatti che " Pur considerandosi la natura obbligatoria del preavviso (affermata dalle S.U. con sentenza n. 7914 del 1994) e l'immediata cessazione del rapporto di lavoro "va considerata l'autonomia del rapporto previdenziale rispetto a quello lavorativo,   e anche se  se il rapporto lavorativo cessa immediatamente, ai fini previdenziali il periodo di preavviso non è privo di rilevanza". 

Innanzitutto osserva che  l'art 73 della la legge n. 1155/1936 - nel prevedere che "Qualora all'assicurato sia pagata  una indennità per mancato preavviso,  corrisposta dall'ottavo giorno successivo a quello della scadenza del periodo corrispondente per mancato preavviso ragguagliata a giornate per evitare che il lavoratore di trovi in stato di bisogno" evidenzia la rilevanza del periodo di peravviso ai fini previdenziali, come se il rapporto fosse continuato. 

Inoltre sottolinea  altri importanti aspetti :

  • sul preavviso viene pacificamente pagata la contribuzione 
  •  tale indennità è reddito imponibile ai fini previdenziali e retribuzione pensionabile maturata durante il rapporto di lavoro. 

Su questo richiama in particolare la sentenza n. 12095 del 17/05/2013   per la quale "la contribuzione sull'indennità di preavviso concorre a formare la base imponibile e pensionabile, sicché la liquidazione del trattamento pensionistico goduto tiene conto della somma ricevuta a titolo di indennità sostitutiva del preavviso (...). In tale contesto, deve rilevarsi che l'indennità di disoccupazione è prestazione che ha natura previdenziale e non assistenziale, non essendo a carico della fiscalità generale, ma correlandosi specificamente ad un montante contributivo (...). Se dunque l'indennità sostitutiva del preavviso è normativamente sottoposta a contribuzione, la quale concorre a formare la base pensionabile, logica  vuole che il tempo coperto dal preavviso sia considerato utile anche ai fini del raggiungimento del periodo minimo di lavoro necessario per beneficiare del trattamento di disoccupazione. Del resto, l'ancoraggio normativo della spettanza dell'indennità di disoccupazione al biennio non fa riferimento ad un neutro arco temporale, ma ad un biennio di iscrizione all'AGO, cioè un biennio di contributi; per converso, l'esclusione della rilevanza dei contributi pagati sull'indennità sostitutiva del preavviso contrasterebbe, con il generale principio della rilevanza dei contributi versati."  

Per tutti questi motivi la sentenza della corte d'appello è cassata e il giudizio viene rinviato ad altro collegio .


Leggi anche " Indennità di preavviso contributi sempre dovuti"

Sei un consulente?  Ti puo interessare il completo manuale Il contenzioso contributivo con l'INPS  2021  di P.  Gangi et al.  - volume di carta  Maggioli editore 516 pagine.

Tag: LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI · 10/08/2021 CIGO e CIGS 2021, istruzioni e codici: INPS fa il punto

A chi spettano come quando fare domanda per i trattamenti di cassa integrazione dopo gli ultimi decreti Sostegni e sostegni bis . Circolare INPS n. 125 del 9.8.2021

CIGO e CIGS  2021, istruzioni e codici: INPS fa il punto

A chi spettano come quando fare domanda per i trattamenti di cassa integrazione dopo gli ultimi decreti Sostegni e sostegni bis . Circolare INPS n. 125 del 9.8.2021

Naspi senza riduzioni nel 2021: istruzioni INPS

Chiarimenti ed esempi sullo stop alla riduzione della Naspi 2021 con il decreto Sostegni bis , confermata dalla conversione in legge . Come si applica la riduzione da gennaio 2022

Indennità fermo pesca 2020 ecco gli importi autorizzati

Firmato il decreto del ministero del lavoro sugli stanziamenti per le indennità di fermo pesca obbligatorio e non obbligatorio 2020. Pagamenti dal 30 settembre

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.