IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 14/05/2021

Vaccini in azienda da giugno: ecco i settori con priorità

Tempo di lettura: 3 minuti
vaccino azienda figliuolo

Calendario e ultime novità sulla vaccinazione dei lavoratori in azienda: ecco le ipotesi di priorità e i criteri per definire i settori piu a rischio

Commenta Stampa

Dopo l'accordo tra Governo e parti sociali  sulle modalità della vaccinazione dei lavoratori nelle aziende   (Vedi qui il testo del Protocollo "Vaccinazione lavoratori : regole e modello ") , sta prendendo forma il calendario per la realizzazione pratica, che intende dare un forte contributo al piano vaccinale nazionale . Il Commissario Straordinario all'emergenza, Generale Figliuolo  ha dichiarato ieri che prevede la partenza delle vaccinazioni all'inizio del mese di  giugno.  

Potrebbero essere interessati teoricamente 18 milioni di persone ma questo numero non tiene conto dei molti già vaccinati  attraverso la chiamata per classe di età (sono in corso ricordiamo le vaccinazioni degli over 50 e da lunedi partono gli over 40, popolazione quindi in piena età lavorativa) 

Criteri  e classi di priorità delle vaccinazioni in azienda

E in corso di definizione in collaborazione  tra INAIL e Ministero del lavoro una bozza di suddivisione delle aziende per la priorita negli accessi. 

La decisione finale è attesa per la prossima settimana in sede di Conferenza Stato Regioni.

Le aziende verranno suddivise in tre classi   sulla base dei codici ATECO. 

Il rischio è stato definito in base ai seguenti  criteri

  • esposizione, prossimità e aggregazione già utilizzati per le riaperture nell’aprile del 2020
  •  dati del monitoraggio delle denunce di infortunio da Covid-19 aggiornate periodicamente dall’Inail fino al 31 marzo 
  • le evidenze scientifiche disponibili sul rischio di contagio nei contesti lavorativi.

Questa la bozza di suddivisione

prioritaclassi Ateconumero lavoratori
CLASSE 1 industrie alimentari;  pelli e similari; stampa e produzione di supporti registrati; reti fognarie; trasporto terrestre e trasporto mediante condotte; trasporto aereo e marittimo; servizi postali; servizi di vigilanza e investigativi; attività cinematografica; attività artistiche, sportive e di intrattenimento; lotterie, scommesse e sale da gioco.6,8 milioni 
CLASSE 2coltivazioni agricole; pesca; estrazione petrolio; industria delle bevande; industria tessile; costruzione degli edifici; raccolta, trattamento e fornitura di acqua; commercio all’ingrosso; attività editoriale; Tlc, attività di servizi finanziari escluse le assicurazioni; altre attività professionali; attività di noleggio e leasing; biblioteche, archivi e musei; attività associative5,9 milioni
CLASSE 3silvicoltura; estrazione minerali e produzione metalli; industria del tabacco; confezione di articoli di abbigliamento; industria del legno; fabbricazione della carta; fabbricazione in gomma e articoli in plastica; fabbricazione autoveicoli e rimorchi; apparecchiature elettriche; fabbricazione mobili; forniture elettriche; gas e vapore; assicurazioni e fondi pensione; ricerca scientifica e sviluppo; riparazione computer 5 milioni 


Il protocollo vaccinazioni aziendali

Facciamo memoria in sintesi del protocollo che prevede  tre possibili modalità di realizzazione:

  1. vaccinazioni  direttamente in azienda se le dimensioni costentono la disponibilità di spazi adeguati oppure
  2. per le imprese piu piccole  in strutture private a seguito di convenzioni stipulate dai datori di lavoro o dalle associazioni di categoria
  3. oppure ancora con il concorso delle sedi INAIL

le vaccinazioni non devono necessariamente interessare solo i dipendenti ma possono comprendere anche i lavoratori in somministrazione impiegati dalle stesse aziende, i collaboratori e addirittura  i familiari  dei lavoratori. Non sono previste precedenze sulla base dell'età.

In ogni caso dal punto di vista operativo ed economico:

  1.  i datori di lavoro sono chiamati al supporto economico della parte organizzativa  (operatori sanitari, costi di struttura , attrezzature,  materiali per la sanificazione dispositivi di protezione e farmaci di emergenza come ossigneo adrenalina antistaminici. Inoltre tempo dei lavoratori rientra nel tempo di lavoro ).
  2. Lo  Stato, attraverso le ASL  fornisce solo le dosi del vaccino e le siringhe  da utilizzare  per la somministrazione.

Ricordiamo anche le prime 732  strutture rese  già disponibili  dalle grandi aziende, gruppi o associazioni di categoria,  che hanno avuto l'  autorizzazione  del Commissario Figliuolo e che attendono il via libera dalle autorità sanitarie  regionali.  Si tratta delle seguenti:


organizzazionenumero centri vaccinali disponibili
COLDIRETTI141
FEDERAZIONE MEDICI SPORTIVI107
ENEL90
STELLANTIS (FIAT)58
POSTE ITALIANE55
UNIPOL52
LEONARDO32
ASSTRA TRASPORTI25
ENI21
TIM19
FERROVIE DELLO STATO17
AGENZIA DEL DEMANIO15
LUXOTTICA6
MEDIASET4
FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO CALCIO24
RAI22
REALE MUTUA3
GRUPPO CALTAGIRONE3
CASSA DEPOSITI E PRESTITI2
SPORT E SALUTE SPA1
MINISTERO DELLE FINANZE1
SOGEI1
DISCOVERY1


Fonte: Il Sole 24 Ore


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Il Metodo dei Multipli 2021 - GIAPPONE
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - USA
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - GLOBALE
Scaricalo a 15,90 € + IVA

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE